Claudia Catani

attrice e doppiatrice italiana

Claudia Catani (1969 – vivente), doppiatrice italiana.

Citazioni di Claudia CataniModifica

  • Ferruccio Amendola ha segnato l'avvio del doppiaggio moderno. Uno spartiacque tra le sonorità melodiche e vagamente auto compiacenti del cinema fine anni cinquanta e l'avvento delle interpretazioni più naturalistiche nella pellicola a colori. Amendola è il capostipite di un suono più "buttato via", più "sporco", non impostato o sofisticato. Con lui è cambiato anche il rapporto voce-microfono.[1]
  • Il doppio-attore deve essere sempre più preparato. Continuare a studiare, allenare la voce nel canto e nella dizione, usufruire della bioenergetica, calcare le scene, partecipare a corsi di formazione e laboratori esperienziali, vivere consapevolmente il proprio corpo in modo da abitarlo sufficientemente perché possa essere al servizio di traduzione del sentire d'altri, in condizioni meno propizie, ma piuttosto al riparo dal rischio di fallire interamente. Un attore deve essere sempre tale, al buio in una sala di registrazione, alla radio, a teatro... Deve conoscersi, conoscere l'umanità, maturare la propria capacità espressiva. Il doppio-attore non ci mette la faccia. Ha meno da perdere. Ci metta almeno tanta consapevolezza.[1]
  • Mi piace il silenzio da cui sgorga una parola vera. Un gesto essenziale. Mi piacciono le pause. Imprendere il nulla. Lasciare al vuoto della presenza l'emersione dell'atto puro.[1]
  • Preferisco ricordare che non "sono", se non al servizio della creatività.[1]
  • Ricordo il direttore Carlo Romano – la voce italiana di Jerry Lewis – un uomo affettuoso e autoritario al contempo. Mi dava colpetti sulla schiena per darmi il tempo della battuta. Un po' lo temevo. Ma una volta gli chiesi perché fosse ciccione. Mia nonna mi fulminò. Un attore di carattere. Il doppiaggio si è realizzato inizialmente grazie ad attori di cinema e teatro. Alberto Sordi era un rumorista e poi diventò la voce di Ollio. La signora Lydia Simoneschi voce di Ingrid Bergman e Bettie Davis; Rosa Calavetta voce di Marilyn Monroe, Panicali di John Wayne. E poi più recentemente Stoppa, Proietti, Giancarlo Giannini, Gianni Musy tra i numerosi altri... Ho iniziato così, in un'epoca in cui nessuno in Italia era minimamente in grado di guardare film in lingua originale.[1]

NoteModifica

  1. a b c d e Dall'intervista di Alessandro Ceccarelli, Spettacoli: Claudia Catani, "la voce" del cinema italiano, La Voce.it, 11 settembre 2019.

DoppiaggioModifica

FilmModifica

Film d'animazioneModifica

Serie TelevisiveModifica

Altri progettiModifica