The Divergent Series: Insurgent

film di fantascienza del 2015

The Divergent Series: Insurgent

Immagine Peachtree-center.jpg.
Titolo originale

Insurgent

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2015
Genere azione, avventura, sentimentale, fantascienza
Regia Robert Schwentke
Soggetto dal romanzo di Veronica Roth
Sceneggiatura Brian Duffield, Akiva Goldsman
Produttore Lucy Fisher, Pouya Shahbazian, Douglas Wick
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Divergent Series: Insurgent, film del 2015 con Shailene Woodley, Theo James e Kate Winslet, regia di Robert Schwentke.

IncipitModifica

Pace. Molto tempo fa, prima che gli antenati fondassero la nostra grande città, era una parola quasi priva di significato, un ideale sfuggente come un sogno. Adesso, duecento anni dopo, noi tutti siamo la prova vivente che la pace è davvero raggiungibile. E questo grazie al nostro sistema delle fazioni: Eruditi, Intrepidi, Pacifici, Candidi, Abneganti. Dividendo le persone secondo personalità e propensione, abbiamo creato una società in cui ogni fazione gioca un ruolo fondamentale nel mantenimento dell'ordine. Ma l'armonia raggiunta è ora sotto attacco da parte di un gruppo di individui estremamente pericoloso. Noi li chiamiamo "Divergenti". Essi sono quanto di peggio l'umanità ha saputo esprimere: ribelli, sprezzanti e incontrollabili. Cinque giorni fa, un gruppo di divergenti che si fingevano Intrepidi ha invaso il settore degli Abneganti, un attacco al sistema delle fazioni a spese dei membri più vulnerabili. I divergenti disprezzano il nostro sistema perché incapaci di conformarsi ad esso. Voci infondate, vogliono far credere che ci sia io dietro all'attacco contro gli Abneganti, si tratta soltanto di propaganda divergente. I miei sforzi saranno dedicati a consegnare questi fuggitivi alla giustizia. Come Capo del Consiglio Reggente ho istituito la legge marziale che rimarrà un vigore finché ogni minaccia alla nostra sicurezza non venga eliminata. Noi siamo ciò che resta dell'umanità. La recinzione che circonda la città ci protegge da tutto che potenzialmente distruttivo c'è intorno, ma spetta a noi contrastare ogni elemento che possa minarci dall'interno. Perché se siamo l'ultima speranza della civiltà, la pace non è un mero ideale, è un obbligo. E spetta a tutti noi prendere posizione contro il suo unico vero nemico: i Divergenti. (Jeanine)

FrasiModifica

  • Noi siamo a posto. Io e te. Nient'altro è a posto, ma noi sì. (Quattro)
  • I divergenti distruggeranno la nostra società, se noi non li distruggiamo. (Jeanine)
  • Cordialità patologica, unita a una indiscussa passività. Amo questo posto! (Peter)
  • Essere un Pacifico vuol dire perdonare gli altri e sé stessi. (Johanna)
  • So bene cosa vuol dire sentirsi impotenti davanti alla perdita di quelli che ami, ma uccidere Jeanine non ti restituirà tua madre. Adesso sei arrabbiata, ma da questo ti lasci consumare. (Johanna)
  • Hai paura che alla fine lui ti veda per come sei veramente: letale. (Evelyn)
  • Sarà forse la tua verità, ma non è per forza la mia. (Jack)
  • Volevo andarmene, ma mi sono innamorato di Tris Prior. E non potevo lasciarla. (Quattro)
  • Che la verità ti renda libera. (Jack)
  • Questo succede alle persone che si avvicinano a me, finiscono che muoiono. (Tris)
  • Non per tutti è facile condividere i propri segreti. (Tris)
  • Congratulazioni, mamma. Hai la tua guerra. (Quattro)
  • Se nasci rigida, muori rigida, giusto? (Peter)
  • In momenti di oscurità, richiedono misure estreme. (Jeanine)
  • Lo troverai difficile da credere, ma io sono al servizio per un bene più grande. (Jeanine)
  • Non sei in una simulazione, sei la simulazione. (Tris)
  • Se muori tu, muoio anch'io. (Quattro)
  • Non siamo mai stati il problema, siamo la soluzione. (Tris)
  • Il resto dell'umanità vi aspetta piena di speranza, oltre la recinzione. (Edith)

DialoghiModifica

  • Tris [Tris si è tagliata i capelli corti]: Volevo solo fare qualcosa di diverso.
    Quattro: Sì. [toglie la sciarpa dai capelli di Tris] In effetti è molto diverso.
    Tris: Non ti piacciono?
    Quattro: Mi piacciono molto, dico davvero. Sono solo sorpreso, tutto qui. Che succede Tris?
  • Quattro: Lui ha fatto la sua scelta. Non puoi proteggere tutti.
    Tris: Non posso proteggere tutti…
    Quattro: Nessuno può.
  • Jack: Essere evasivi non è mentire.
    Quattro: Ma non è essere sinceri.
  • Quattro: Hai sulla coscienza la morte di centinaia di persone. Sai qual è la punizione.
    Eric: Vedi, io sono capace di vivere con le mani insanguinate. Anche tu? [Quattro punta la pistola e spara ad Eric.]
  • Tris: Io sono solo una persona. Non vale la pena.
    Quattro: Sì, invece che vale la pena. Vale la pena per me. Io ti amo.
  • Natalie: Sei coraggiosa, più coraggiosa di chiunque altro.
    Tris: No, non lo sono affatto. Faccio finta di esserlo. Voglio che la gente crede che lo sono, ma non è vero. Io ho paura che quello che… che sia sbagliato in questo mondo siamo noi: i Divergenti. Non volevo che succedesse questo. Tu e papà, Caleb e poi Quattro. Continuo pensare che se io non fossi una Divergente, saremmo ancora tutti insieme. Mamma, non voglio più essere una divergente. Voglio solo sentirmi di nuovo al sicuro.
  • Tris: Lascialo andare.
    Peter: Come? Non vuoi spararmi?
    Tris: Se nasci rigida, muori rigida.
  • Tris: Sei reale?
    Quattro: Sì, sono reale.

ExplicitModifica

  • Jeanine: Sono passati più di duecento anni. Chissà cosa c'è là fuori?
    Evelyn: Tu non lo saprai mai. [punta la pistola alla nuca di Jeanine e spara.]

Altri progettiModifica