Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1

film del 2010 diretto da David Yates

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

«Mi apro alla chiusura».

Titolo originale

Harry Potter and the Deathly Hallows – Part 1

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America, Regno Unito
Anno 2010
Genere film fantasy, film based on novels
Regia David Yates
Sceneggiatura Steve Kloves
Produttore David Barron, David Heyman, J. K. Rowling
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1, film statunitense del 2010 diretto da David Yates.

FrasiModifica

  • Nagini, la cena. (Lord Voldemort)
  • [Ultime parole] È un bellissimo posto stare con gli amici! Dobby è felice adesso è con il suo amico Harry Potter! (Dobby)

DialoghiModifica

  • Harry: Tu pensi che siano lì dentro Hermione, mamma e papà?
    Hermione: Sì, io penso di sì.
  • Ron: [dopo essere tornato] Ehi.
    Hermione: [lo spinge, gli toglie lo zaino di mano e lo colpisce con delle foglie a ogni parola in preda alla rabbia] Sei... un vero... DEFICIENTE, Ronald Weasley! Ti rifai vivo dopo settimane, e dici Ehi?! [si gira verso Harry] Dov'è la mia bacchetta, Harry? Dov'è la mia bacchetta?
    Harry: Non lo so.
    Hermione: Harry Potter, dammi la mia bacchetta!
    Harry: Non ce l'ho!
    Ron: Come mai ha la tua bacchetta?
    Hermione: [si rivolge di nuovo a Ron] Lascia perdere perché ha la mia bacchetta! [nota il Medaglione di Serpeverde distrutto da Ron e la Spada di Godric Grifondoro tra le sue mani] Quello cos'é? Lo hai distrutto. E come mai tu, guarda caso, hai la spada di Grifondoro?
    Harry: È una lunga storia.
    Hermione: Non credere che questo cambi qualcosa.
    Ron: Certo che no! Ho solo distrutto un maledetto Horcrux, perché dovrebbe cambiare qualcosa? Senti, io volevo tornare non appena me ne sono andato, ma non sapevo come trovarvi.
    Harry: Sì, come ci hai trovati?
    Ron: [tira fuori il Deluminatore] Con questo. Non spegne solo le luci. Non so come funziona, ma la mattina di Natale, dormivo in un piccolo pub, alla larga dai Ghermidori. E l'ho sentita.
    Harry: Cosa?
    Ron: Una voce. La tua voce, Hermione. Veniva da qui.
    Hermione: Esattamente cosa ho detto, posso saperlo?
    Ron: Il mio nome, solo il mio nome. Come un bisbiglio. Così l'ho preso, l'ho fatto scattare, ed è comparsa questa pallina di luce... e ho capito. E infatti ha galleggiato verso di me la palla di luce, mi è entrata nel petto ed è finita qui... proprio qui. E ho capito che mi avrebbe portato dove dovevo andare, così mi sono smaterializzato e sono sbucato su questa collina. Era buio non sapevo dove fossi, speravo solo che uno di voi si sarebbe mostrato... e così è stato.

Altri progettiModifica