Apri il menu principale

Albus Silente

personaggio immaginario della saga di Harry Potter
Scultura di Silente

Albus Percival Wulfric Brian Silente, personaggio creato dalla scrittrice britannica J. K. Rowling.

Indice

CitazioniModifica

Harry Potter e la pietra filosofaleModifica

  • Affiderei ad Hagrid la mia stessa vita!
  • [Sullo specchio delle brame] L'uomo più felice della terra guarderebbe nello specchio e vedrebbe solo sé stesso, esattamente com'è.
  • Non serve a niente rifugiarsi nei sogni, Harry, e dimenticarsi di vivere.
  • Occorre notevole ardimento per affrontare i nemici, ma molto di più per affrontare gli amici!

Harry Potter e la camera dei segretiModifica

  • È come temevamo, Minerva. La Camera dei Segreti è stata veramente aperta, di nuovo.
  • Non sono le nostre capacità che dimostrano chi siamo davvero, sono le nostre scelte.
  • Sono consapevole delle nostre regole, Severus, visto che ne ho stilate alcune io stesso.

Harry Potter e il prigioniero di AzkabanModifica

  • I Dissennatori sono creature malvagie, non faranno distinzione fra colui a cui danno la caccia e chi si trova sul loro cammino, pertanto devo avvertire tutti, intendo ognuno di voi, di non dar loro alcun motivo di farvi del male.
  • La felicità la si può trovare anche negli attimi più tenebrosi, se solo uno si ricorda... di accendere la luce.
  • La voce di un bambino, per quanto onesta e sincera, è insignificante per chi ha dimenticato come ascoltare. Cosa misteriosa il tempo: potente e, quando ci s'intromette, pericolosa.
  • Oh, a proposito, quando si è in dubbio, trovo che tornare sui propri passi sia un modo saggio di cominciare!
  • Perché nei sogni entriamo in un mondo che è interamente nostro.

Harry Potter e il calice di fuocoModifica

  • Eterna gloria, ecco cosa attende lo studente che vincerà il Torneo Tremaghi! Ma per guadagnarsela questo studente dovrà superare tre prove, tre prove estremamente pericolose invero.
  • Hogwarts è stata scelta per ospitare un evento leggendario: il Torneo Tremaghi! Ora, per quelli di voi che non lo sanno, il Torneo Tremaghi chiama a raccolta tre scuole per una serie di competizioni di magia. Da ogni scuola, un solo studente viene scelto per gareggiare. Voglio essere chiaro, chi è scelto se la vedrà da solo, e fidatevi se vi dico che queste gare non sono per i deboli di cuore.
  • Il calice di fuoco! Chiunque desideri proporsi per il Torneo deve solo scrivere il suo nome su un pezzo di pergamena e gettarlo nelle fiamme prima di giovedì sera a quest'ora. Non fatelo con tanta leggerezza: il prescelto non può tornare indietro! E da questo momento il Torneo Tremaghi è iniziato!
  • La curiosità non è peccato, Harry, ma dovresti esercitare cautela.
  • Momenti bui e difficili ci attendono. Presto dovremo affrontare la scelta fra ciò che è giusto e ciò che è facile.
  • Un vero capo fa quello che è giusto al di là di cosa pensano gli altri.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2Modifica

  • [A Severus Piton] Devi essere tu a uccidermi, Severus! Questo è l'unico modo; solo così il Signore Oscuro si fiderà di te completamente!
  • [A Harry Potter] Le parole sono, nella mia non modesta opinione, la nostra massima e inesauribile fonte di magia, in grado sia di infliggere dolore che di alleviarlo.
  • [A Harry Potter] Non provare pietà per i morti, Harry. Prova pietà per i vivi, e soprattutto per coloro che vivono senza amore.
  • [A Harry Potter] Tu eri l'horcrux che lui non ha mai avuto intenzione di creare.
  • [A Harry Potter] Un aiuto verrà sempre dato a Hogwarts, Harry, a chi lo richiederà!

Altri progettiModifica