Libro di Osea

libro della Bibbia
Antico Testamento
Torah o Pentateuco:

Profeti anteriori:

Profeti posteriori - maggiori:

Profeti posteriori - minori:

Ketuvim:

Meghillot:
Deuterocanonici:

Libro di Osea, testo contenuto nella Bibbia ebraica e cristiana, attribuito al profeta Osea.

IncipitModifica

 
Icona di Osea

Parola del Signore rivolta a Osea figlio di Beerì, al tempo di Ozia, di Iotam, di Acaz, di Ezechia, re di Giuda, e al tempo di Geroboàmo figlio di Ioas, re d'Israele.

CitazioniModifica

  • Quando il Signore cominciò a parlare a Osea, gli disse: "Va', prenditi in moglie una prostituta | e abbi figli di prostituzione, | poiché il paese non fa che prostituirsi | allontanandosi dal Signore". Egli andò a prendere Gomer, figlia di Diblàim: essa concepì e gli partorì un figlio. E il Signore disse a Osea: "Chiamalo Izreèl, perché tra poco | vendicherò il sangue di Izreèl sulla casa di Ieu | e porrò fine al regno della casa d'Israele. | In quel giorno | io spezzerò l'arco d'Israele nella valle di Izreèl". (1, 2 – 5)
  • La donna concepì di nuovo e partorì una figlia e il Signore disse a Osea: "Chiamala Non-amata, | perché non amerò più | la casa d'Israele, | non ne avrò più compassione. | Invece io amerò la casa di Giuda | e saranno salvati dal Signore loro Dio; | non li salverò con l'arco, con la spada, con la guerra, | né con cavalli o cavalieri". (1, 6 – 7)
  • Le renderò le sue vigne | e trasformerò la valle di Acòr | in porta di speranza. | Là canterà | come nei giorni della sua giovinezza, | come quando uscì dal paese d'Egitto. (2, 17)
  • In quel tempo farò per loro un'alleanza | con le bestie della terra | e gli uccelli del cielo | e con i rettili del suolo; | arco e spada e guerra | eliminerò dal paese; | e li farò riposare tranquilli. (2, 20)
  • Ti farò mia sposa per sempre, | ti farò mia sposa | nella giustizia e nel diritto, | nella benevolenza e nell'amore, | ti fidanzerò con me nella fedeltà | e tu conoscerai il Signore. (2, 21 – 22)
  • Il Signore mi disse ancora: "Va', ama una donna che è amata da un altro ed è adultera; come il Signore ama gli Israeliti ed essi si rivolgono ad altri dèi e amano le schiacciate d'uva". Io me l'acquistai per quindici pezzi d'argento e una misura e mezza d'orzo e le dissi: "Per lunghi giorni starai calma con me; non ti prostituirai e non sarai di alcun uomo; così anch'io mi comporterò con te". (3, 1 – 3)
  • Si giura, si mentisce, si uccide, | si ruba, si commette adulterio, | si fa strage e si versa sangue su sangue. | Per questo è in lutto il paese | e chiunque vi abita langue | insieme con gli animali della terra | e con gli uccelli del cielo; | perfino i pesci del mare periranno. (4, 2 – 3)
  • Il popolo e il sacerdote avranno la stessa sorte; | li punirò per la loro condotta, | e li retribuirò dei loro misfatti. (4, 9)
  • Il vino e il mosto tolgono il senno. (4, 11)
  • Si è alleato agli idoli Efraim, | si accompagna ai beoni; | si son dati alla prostituzione, | han preferito il disonore alla loro gloria. | Un vento li travolgerà con le sue ali | e si vergogneranno dei loro sacrifici. (4, 17 – 19)
  • Io conosco Efraim e non mi è ignoto Israele. | Ti sei prostituito, Efraim! | Si è contaminato Israele. | Non dispongono le loro opere | per far ritorno al loro Dio, | poiché uno spirito di prostituzione è fra loro | e non conoscono il Signore. | L'arroganza d'Israele testimonia contro di lui, | Israele ed Efraim cadranno per le loro colpe | e Giuda soccomberà con loro. (5, 3 – 5)
  • I capi di Giuda sono diventati | come quelli che spostano i confini | e su di essi come acqua verserò la mia ira. | Efraim è un oppressore, un violatore del diritto, | ha cominciato a inseguire le vanità. | Ma io sarò come una tignola per Efraim | e come un tarlo per la casa di Giuda. | Efraim ha visto la sua infermità | e Giuda la sua piaga. | Efraim è ricorso all'Assiria | e Giuda si è rivolto al gran re; | ma egli non potrà curarvi, | non guarirà la vostra piaga | perché io sarò come un leone per Efraim, | come un leoncello per la casa di Giuda. (5, 10 – 14)
  • Il vostro amore è come una nube del mattino, | come la rugiada che all'alba svanisce. | Per questo li ho colpiti per mezzo dei profeti, | li ho uccisi con le parole della mia bocca | e il mio giudizio sorge come la luce: | poiché voglio l'amore e non il sacrificio, | la conoscenza di Dio più degli olocausti. (6, 4 – 6)
  • Gàlaad è una città di malfattori, | macchiata di sangue. (6, 8)
  • Orribili cose ho visto in Betel; | là si è prostituito Efraim, | si è contaminato Israele. (6, 10)
  • Mentre sto per guarire Israele, | si scopre l'iniquità di Efraim | e la malvagità di Samaria, | poiché si pratica la menzogna: | il ladro entra nelle case | e fuori saccheggia il brigante. (7, 1)
  • E poiché hanno seminato vento | raccoglieranno tempesta. (8, 7)
  • Efraim ha moltiplicato gli altari, | ma gli altari sono diventati per lui | un'occasione di peccato. (8, 11)
  • Trovai Israele come uva nel deserto, | riguardai i vostri padri | come fichi primaticci al loro inizio; | ma essi appena arrivati a Baal-Peòr | si consacrarono a quell'infamia | e divennero abominevoli | come ciò che essi amavano. (9, 10)
  • Tutta la loro malizia s'è manifestata a Gàlgala, | è là che ho preso a odiarli. (9, 15)
  • Seminate per voi secondo giustizia | e mieterete secondo bontà; | dissodatevi un campo nuovo, | perché è tempo di cercare il Signore, | finché egli venga | e diffonda su di voi la giustizia. (10, 12)
  • Avete arato empietà e mietuto ingiustizia, | avete mangiato il frutto della menzogna. (10, 13)
  • Il mio popolo è duro a convertirsi: | chiamato a guardare in alto | nessuno sa sollevare lo sguardo. | Come potrei abbandonarti, Efraim, | come consegnarti ad altri, Israele? | Come potrei trattarti al pari di Admà, | ridurti allo stato di Zeboìm? | Il mio cuore si commuove dentro di me, | il mio intimo freme di compassione. | Non darò sfogo all'ardore della mia ira, | non tornerò a distruggere Efraim, | perchè sono Dio e non uomo; | sono il Santo in mezzo a te | e non verrò nella mia ira. (11, 7 – 9)
  • Egli[1] nel grembo materno soppiantò il fratello | e da adulto lottò con Dio, | lottò con l'angelo e vinse, | pianse e domandò grazia. | Ritrovò Dio in Betel | e là gli parlò. (12, 4 – 5)
  • Tu ritorna al tuo Dio, | osserva la bontà e la giustizia | e nel tuo Dio poni la tua speranza, sempre. (12, 7)
  • Se Gàlaad è una colpa, | essi non sono che menzogna; | in Gàlgala si sacrifica ai tori, | perciò i loro altari saranno | come mucchi di pietre | nei solchi dei campi. (12, 12)
  • Giacobbe fuggì nella regione di Aram, | Israele prestò servizio per una donna | e per una moglie fece il guardiano di bestiame. (12, 13)
  • Per mezzo di un profeta[2] il Signore | fece uscire Israele dall'Egitto | e per mezzo di un profeta lo custodì. (12, 14)
  • Li strapperò di mano agli inferi, | li riscatterò dalla morte? | Dov'è, o morte, la tua peste? | Dov'è, o inferi, il vostro sterminio? (13, 14)
  • Efraim prosperi pure in mezzo ai fratelli: | verrà il vento d'oriente, | si alzerà dal deserto il soffio del Signore | e farà inaridire le sue sorgenti, | farà seccare le sue fonti, | distruggerà il tesoro di tutti i vasi preziosi. (13, 15)
  • Samaria espierà, | perché si è ribellata al suo Dio. | Periranno di spada, | saranno sfracellati i bambini; | le donne incinte sventrate. (14, 1)

ExplicitModifica

Chi è saggio comprenda queste cose,
chi ha intelligenza le comprenda;
poiché rette sono le vie del Signore,
i giusti camminano in esse,
mentre i malvagi v'inciampano.

Citazioni sul Libro di OseaModifica

  • Il libro di Osea ha avuto risonanze profonde nell'AT; la sua eco si ritrova nelle esortazioni degli altri profeti a una religione del cuore, ispirata dall'amore di Dio. Geremia è stato influenzato profondamente da lui. Non fa meraviglia che il NT citi Osea o se ne ispiri molto spesso. L'immagine matrimoniale delle relazioni tra Jahve e il suo popolo è stata ripresa da Geremia, Ezechiele e la seconda parte di Isaia. Il NT e la prima comunità cristiana l'hanno applicata ai rapporti tra Gesù e la sua chiesa. I mistici cristiani l'hanno estesa a tutte le anime fedeli. (La Bibbia di Gerusalemme)

NoteModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica