Apri il menu principale

Vittorio Cecchi Gori

imprenditore, politico e produttore cinematografico italiano

Vittorio Cecchi Gori (1942 – vivente), imprenditore, politico e produttore cinematografico italiano.

Citazioni di Vittorio Cecchi GoriModifica

  • Al rinforzo ho già pensato io e, come dovreste sapere, io non sbaglio mai.[1]
  • [Riferito alla Fiorentina] Dico subito che non la vendo, piuttosto la disintegro con le mie mani. La comprò il mi' babbo, è un fatto affettivo e, adesso, anche economico.[2]

Citazioni su Vittorio Cecchi GoriModifica

  • Cecchi Gori: forse Curzi aveva bisogno di riposo e siccome è uno che non se ne va da solo, ci voleva uno che lo cacciasse. Non è che non faccio satira su Cecchi Gori per solidarietà toscana o perché come produttore è bravo. Il fatto è che con lui è troppo facile, lui anticipa la satira da solo, quando parla è generoso, offre tutti pezzi da antologia. (Roberto Benigni)
  • Han visto Cecchi Gori davanti a un bancomat, sta cercando di ipnotizzarlo. (Gene Gnocchi)
  • Se avessi una macchina del tempo, la darei a lui per consentirgli di tornare indietro e riprendersi la sua vita. Era un avventuriero, testardo, anche un po' arrogante, però era un produttore assoluto, come Dino De Laurentiis: passava i film alla moviola e l'ultimo taglio era il suo. (Giovanni Veronesi)
  • Troppe promesse troppi debiti. Vittorio vattene.[3] (striscione)
  • Vittorio Cecchi Gori è ricco e potente e dei ricchi e potenti si pensa sempre abbiano uno scheletro nell'armadio. (Vincenzo Salemme)

NoteModifica

  1. Citato in Marco Sappino, Dizionario biografico enciclopedico di un secolo del calcio italiano, Dalai editore, 2000, p. 2113. ISBN 8880898620
  2. Dall'intervista di Fabrizio Roncone, Cecchi Gori: «Non venderò mai la Fiorentina», Corriere della Sera, 8 luglio 2001.
  3. Uno degli striscione esposti dalla tifoseria della Fiorentina contro l'allora presidente Vittorio Cecchi Gori.

FilmografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica