Fuochi d'artificio (film 1997)

film del 1997 diretto da Leonardo Pieraccioni

Fuochi d'artificio

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Fuochi d'artificio

Paese Italia
Anno 1997
Genere commedia
Regia Leonardo Pieraccioni
Soggetto Leonardo Pieraccioni, Giovanni Veronesi
Sceneggiatura Leonardo Pieraccioni, Giovanni Veronesi
Produttore Vittorio Cecchi Gori, Rita Rusić
Interpreti e personaggi

Fuochi d'artificio, film italiano del 1997 diretto e interpretato da Leonardo Pieraccioni.

FrasiModifica

  • I miei genitori invece stanno, diciamo, un pochino più in periferia, meno giardini. Anche perché io vengo da una famiglia molto più modesta, anzi diciamo pure povera, anzi talmente povera che noi l'arcobaleno lo vediamo in bianco e nero. (Ottone)

DialoghiModifica

  • [Mentre Germano simula un ululato per attirare l'attenzione di Lorenza, riceve una secchiata d'acqua da un signore che si sentiva infastidito]
    Residente: Oh rintronato, che la smetti di fare tutto sto casino??
    Germano: Ma vaffanculo... [se ne va]
  • Germano [arrivando alla festa e chiedendo dell'eventuale presenza femminile]: Donne?
    Ottone: Eh... dududù! Entra dentro, e un fare il bischero che stasera non è il caso!

Citazioni su Fuochi d'artificioModifica

  • Cucinato con gli ingredienti dei film precedenti – belle ragazze, comicità leggera non troppo volgare, qualche macchietta disseminata qua e là, carinerie varie – anche questo successo al botteghino appare completamente ingiustificato, data l'assenza di regia e la superficialità della sceneggiatura, ma forse proprio l'insipidezza del piatto non scontenta nessuno. (Leonard Maltin)

Altri progettiModifica