Apri il menu principale
Pensieri del passato (J.R. Spencer Stanhope, 1859)

Citazioni sul passato.

  • A che serve parlare del passato? M'importa solo l'avvenire, e non mi sento ancora capace di guardarlo in faccia. (Georges Bernanos)
  • Anche i pomodori sanno che non si sfugge al passato... (Rat-Man)
  • Aveva ragione, lei, di dirmi che nella vita non è l'avvenire che conta, ma il passato. (Patrick Modiano)
  • Bisogna adattarsi al presente anche se ci par meglio il passato (Baltasar Gracián)
  • Che cos'amo nel passato? La sua tristezza, il suo silenzio e soprattutto la sua fissità. Quello che si muove mi infastidisce. (Maurice Barrès)
  • Chiunque tu sia stato e ovunque tu abbia vissuto, non puoi liberartene: il passato sale in macchina con te e ci rimane. La meta e il successo del viaggio dipendono da chi guida. Quanti musicisti, perdendo il contatto con le proprie radici, avevano smarrito la bussola e visto la loro arte diventare anemica e ondivaga? (Bruce Springsteen, Born to Run)
  • Credere che il passato possa ritornare è una necessità della mente umana, la quale, non istando mai nel presente e ignorando l'avvenire, ne cerca uno che somigli al passato. (Giovan Battista Niccolini)
  • D'altra parte, ogni epoca interroga il passato con la richiesta di una risposta utile al presente, o in ogni caso consonante con lo spirito del tempo. (Walter Barberis)
  • Dal passato puoi scappare... oppure imparare qualcosa. (Il re leone)
  • Devi imparare un po' della mia filosofia: del passato bisogna ricordare solo quello che ci dà gioia. (Jane Austen)
  • Di tutte le leggi della vita quella dell'oblio è la più triste sebbene sia la più necessaria. Ma ciò che si può salvare, salviamolo. Ognuno porta in sé questo segreto giardino del passato, sempre verde perché la vita, scorrendo, lo abbevera delle sue linfe e lo fa rivivere e confondersi nel presente. Noi talvolta ci affanniamo a sotterrarlo nell'oblio perché abbiamo paura del passato come di un grande spettro doloroso. Lasciamolo invece venire liberamente a noi e non ci farà più paura perché lo vedremo intessuto degli stessi elementi dei quali si compongono i nostri giorni presenti. E amiamolo perché è vita, com'è vita l'oggi, come sarà vita il domani. Se, a dirla con Shakespeare, noi siamo fatti della medesima stoffa dei nostri sogni, si può bene affermare che i nostri sogni son fatti della medesima stoffa dei nostri rimpianti. (Enrichetta Carafa Capecelatro)
  • È un prodigio: l'attimo, in un lampo è presente, in un lampo è passato, prima un niente, dopo un niente, ma tuttavia torna come fantasma e turba la pace di un istante successivo. Continuamente si stacca un foglio dal rotolo del tempo, cade, vola via – e improvvisamente rivola indietro, in grembo all'uomo. Allora l'uomo dice "Mi ricordo". (Friedrich Nietzsche)
  • Forte sarebbe colui che potesse dopo un fatto grande distruggere d'un colpo ogni vestigia del passato. (Carlo Maria Franzero)
  • Fortunati coloro che si assorbono quasi per egoismo nell'avvenire e vivono per sé e di ciò che li circonda, e non si curvano su se stessi a perscrutarsi nelle sfumature dei sentimenti e nella contemplazione del passato! (Carlo Maria Franzero)
  • Il mio passato è una malattia contratta nell'infanzia. Perciò ho deciso di capire come. Questo referto, dunque, non vuole essere un teatro anatomico, piuttosto un susseguirsi di fotogrammi, dove quello che conta è il flusso dell'immagine, il corpo sgusciante che vibra sotto di me, la sua forma mutante tra le forme: vasi sanguigni, conchiglie di molluschi, cellette d'api, snodi autostradali, pelvi di uccelli, cristalli e filettature aerodinamiche. Non c'è trama, ma trauma: un esercizio di patopatia. Non c'è teoria, ma racconto di piccole catastrofi, giocate dentro gli spazi interstellari della carne. (Valerio Magrelli)
  • Il passato come fata morgana. Trasformare i ricordi in miraggi, favole, sogni di favole. (Gesualdo Bufalino)
  • Il passato è come una tomba che non rende più i suoi morti. (Gabriele D'Annunzio)
  • Il passato è costruito a partire dal presente, il quale seleziona ciò che, ai suoi occhi, è storico, vale a dire precisamente ciò che, nel passato, si sviluppa per produrre il presente. (Edgar Morin)
  • Il passato è il luogo dove abitano le cause, vale a dire i colpevoli. Per questo i colpevoli insistono tanto sull'inutilità del passato. Vogliono un mondo senza colpevoli ma quando la cosa risulta impossibile, quando il passato resuscita la colpa, i colpevoli tornano a uccidere, tornano ad essere quello che sono sempre stati. Assassini. (Manuel Vázquez Montalbán)
  • Il passato è il luogo più dolce da visitare quando la morte si sta avvicinando. (Aemon Targaryen, Il Trono di Spade)
  • Il passato, è la sola realtà umana. Tutto ciò che è, è passato. (Anatole France)
  • Il passato è la torcia che ci illumina la via. (Gangs of New York)
  • Il passato è solo una storia che raccontiamo a noi stessi. (Lei)
  • Il passato è stato messo in una teca, sigillato, perché non nuoccia. Lo si può venerare, ma lo si teme. E comunque non deve essere imitato. Gli antichi, invece, in ogni momento hanno sempre guardato indietro. Da lì traevano ispirazione. Cancellavano per ricreare. (Roberto Peregalli)
  • Il Passato è una così curiosa Creatura | a guardarlo in Viso | un Trasporto può rilasciarci | o un'Onta – || se disarmato qualcuno lo incontrasse | gli ingiungerei di fuggire | le sue sbiadite Munizioni | potrebbero ancora replicare. (Emily Dickinson)
  • Il passato ha il peso che decidi di dargli. Non è lui che sbuca nel futuro e incasina la vita della gente, nossignore. (Hitman)
  • Il Passato – la cupa èra non sondata mai! | Il bulicante golfo – i dormienti e le ombre! | Il passato – infinita grandezza del passato! (Walt Whitman)
  • Il passato non è morto; non è nemmeno passato. Ce ne stacchiamo e agiamo come se ci fosse estraneo. (Christa Wolf)
  • Il passato non è passato, nel cuore delle madri: è presente. (Alberto Jacometti)
  • Il passato non è un pacchetto che si può mettere da parte. (Emily Dickinson)
  • Il passato non può essere trasformato in una condanna che esclude ogni riscatto. (Stefano Rodotà)
  • Il passato se si ha una forte creatività, può dire tutto. Non c'è linguaggio che in mano a una fantasia creativa, a una grande immaginazione, non si trasformi. (Salvatore Sciarrino)
  • Il silenzio è il drappo funebre del passato, ed è talvolta empio, spesso pericoloso, sollevarlo: anche quando la mano è pietosa e amorosa, il primo momento è crudele. (Alphonse de Lamartine)
  • Il volto del passato ci attira soltanto nella misura in cui è su di lui il riflesso dell'eterno. (Gustave Thibon)
  • L'incomprensione del presente cresce fatalmente dall'ignoranza del passato. (Marc Bloch)
  • L'ora presente è in vano, non fa che percuotere e fugge, | sol nel passato è il bello, sol ne la morte è il vero. (Giosuè Carducci)
  • L'unico fascino del passato è che è passato. (Il ritratto di Dorian Gray)
  • Le cose passate fanno lume alle future, perché el mondo fu sempre di una medesima sorte; e tutto quello che è e sará, è stato in altro tempo, e le cose medesime ritornano, ma sotto diversi nomi e colori; però ognuno non le ricognosce, ma solo chi è savio, e le osserva e considera diligentemente. (Francesco Guicciardini)
  • Nel passato d'ogni popolo c'è un paradiso terrestre, il ricordo sommerso o la percezione emotiva d'un luogo felice, al quale si vorrebbe tornare. Nel presente d'ogni uomo c'è un'isola del sogno, un approdo lungamente sospirato e atteso, un momento di riconciliazione con gli altri uomini, con la Terra e con le sue creature. (Franco Tassi)
  • Nessun popolo puo vivere nel passato, ma non può nemmeno vivere senza il suo passato. Se nulla lo collega piu alla propria storia, e destinato a sparire. (Mohammad Reza Pahlavi)
  • Nessuno sapeva bene che cosa stesse nascendo; nessuno avrebbe potuto dire se sarebbe stata una nuova arte, un uomo nuovo, una nuova morale o magari un nuovo ordinamento della società. Perciò ognuno ne diceva quel che voleva. Ma dappertutto si levavano uomini a combattere contro il passato. (Robert Musil)
  • Noi viviamo di passato. Siamo degli stracchi rentiers che vivacchiano nell'accumulo lento del passato. (Carlo Emilio Gadda)
  • Non adoriamo il passato in quanto passato; il valore delle cose non è, per noi, in funzione della loro antichità: altrimenti lo statalismo romano del IV secolo ci sarebbe più caro della civiltà medievale. Quel che noi amiamo in certe forme del passato, è un'incarnazione più profonda della verità umana e sociale. (Gustave Thibon)
  • Non ci può essere nessuna storia del passato così come questo veramente accadde. Ci possono essere solo interpretazioni storiche, e nessuna di questa è definitiva; e ogni generazione ha il diritto di crearsi le sue proprie interpretazioni. (Karl Popper)
  • Non dovete nessuna fedeltà al passato in quanto passato; dovete fedeltà soltanto a ciò che a voi ha portato di eterno, cioè di carità. (Madeleine Delbrel)
  • Non possiamo attaccarci al passato senza attaccarci ai nostri delitti. (Simone Weil)
  • Più del presente contava il passato, più del possesso il ricordarsene. Di fronte alla memoria, ogni possesso non può apparire che delusivo, banale, insufficiente. (Giorgio Bassani)
  • Possiamo più biasimare il passato, che non correggerlo. (Tito Livio, attribuita ad Annibale)
  • Quelli che non sanno ricordare il passato sono condannati a ripeterlo. (George Santayana)
  • Quello che è stato è già passato e mo il passato se lo tiene. (Neffa)
  • Rare tracce di un passato | che è passato e che ritorna, | lascia un segno e poi sparisce, | dove andrà? (Rino Gaetano)
  • Riappropriarsi di questo passato e della propria tradizione per ritrovarsi: questo è il compito urgente che sta davanti al Paese che sa e che pensa. (Ernesto Galli della Loggia)
  • Rifrustare il passato | È un misero conforto: | Quello ch'è stato è stato; | Quello ch'è morto è morto. (Arturo Graf)
  • Salire al soglio del giudizio di se stessi significa essere pervenuti a tal punto di resurrezione che si è sorpassato tutto il passato. (Carlo Maria Franzero)
  • Se il passato è alle tue costole, ti volti e lo affronti. (Metal Gear: Ghost Babel)
  • Se vivi nel passato oppure nel futuro, non troverai mai un senso nel presente. (Fausto Cercignani)
  • Un uomo onesto aumenta il tempo della sua vita: | vive due volte chi riesce a godere del passato. (Marco Valerio Marziale)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica