Nemico

Minaccia per qualcuno
(Reindirizzamento da Nemici)

Citazioni sul nemico e sull'inimicizia.

Nemici (J. Stevens, 1854)

CitazioniModifica

  • Ai giudizi dei nemici vuolsi avere sempre la debita osservanza. (Giosuè Carducci)
  • Amare i nemici è l'unica via perché non resti sulla terra neanche un nemico. (Giovanni Papini)
  • Amo i nemici, sebbene non in modo cristiano. Essi mi procurano dello svago, mi agitano il sangue. Stare sempre in guardia, afferrare ogni sguardo, il significato di ogni parola, indovinare le intenzioni, mandare all'aria i complotti, fingersi ingannato e poi d'un colpo rovesciare tutto l'immenso e complicato edificio di astuzie e trame, ecco ciò che io chiamo vivere. (Michail Jur'evič Lermontov)
  • Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori, perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti. Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Siate voi dunque perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste. (Gesù, Discorso della Montagna)
  • Bisogna sempre perdonare i propri nemici. Niente li infastidisce di più. (Oscar Wilde)
  • Che cos'è un nemico vinto? Un nemico vinto può ritornare; quel che conta è ammazzarlo! (Gertrud von Le Fort)
  • Che Iddio possa avere pietà dei miei nemici; ne avranno bisogno. (George Smith Patton)
  • Chi ha nimici potenti, dee per salvar se et offender loro, credere ferniamente due cose, verso di se contrarie; l'una che sieno arditi e prudenti, l'altra che con tutta la prudenza loro possano essi parimente errare. (Giovanni Francesco Lottini)
  • Chi ha prevalso sul proprio nemico | soltanto con la forza, lo ha vinto soltanto a metà. (John Milton)
  • Chi non amerà i nemici non potrà conoscere veramente il Signore e la dolcezza dello Spirito Santo. Lo Spirito santo ci insegna ad amare i nemici così che l'anima si affanna per loro come per i veri figli. (Silvano del monte Athos)
  • Ci riconciliarono; ci abbracciammo e da allora siamo nemici mortali. (Alain-René Lesage)
  • Esiste un nemico assoluto, immutabile nel tempo? Non esiste una cosa del genere e non è mai esistita. Per il semplice motivo che i nostri nemici sono esseri umani come noi. Possono essere nostri nemici solo in senso relativo. (Metal Gear Solid 3: Snake Eater)
  • Grazie al nemico la vita, questo sinistro accidente, si trasforma in epopea. (Amélie Nothomb)
  • I nemici che possono riescir pericolosi sono sempre abbastanza scaltri per non esporsi al pericolo. (Napoleone Bonaparte)
  • I tuoi peggiori nemici non sono affatto coloro che hanno un'opinione diversa dalla tua, bensì coloro che concordano con te, ma che per motivi diversi, per prudenza, prepotenza, viltà non sono in grado di professarsi di quell'opinione. (Arthur Schnitzler)
  • Il miglior mezzo per sbarazzarsi di un nemico è dirne bene ovunque. Glielo riferiranno, e lui non avrà più la forza di nuocervi: avete spezzato la sua molla... Sarà sempre in guerra contro di voi ma senza vigore né costanza, giacché inconsciamente avrà smesso di odiarvi. È vinto, e ignora la propria disfatta. (Emil Cioran)
  • «Il nemico – egli. [Pierre Klossowski] scrive – risponde all'ignoranza più o meno concertata nella quale mi trovo nei confronti delle mie proprie virtualità [...] L'anima, per essenza eterogenea, proietta al di fuori ciò che in essa contraddice lo stato omogeneo che reputa di aver raggiunto; a partire da lì l'elemento eterogeneo produrrà tanti più guasti all'interno dell'anima in quanto la sua immagine avrà preso corpo all'esterno» (Denis Hollier)
  • Il nemico osserva bene se un'anima è grossolana oppure delicata; se è delicata, fa in modo da renderla delicata fino all'eccesso, per poi maggiormente angosciarla e confonderla. (Ignazio di Loyola)
  • Il nemico perfetto non esiste. Il nemico reale è sempre imperfetto: non è mai perfettamente maligno, mai perfettamente invincibile. Ha tratti mansueti, persino teneri. È vulnerabile. L'unico nemico perfetto è quello che generi tu stesso. (Giorgio Vasta)
  • Il nemico più grande si nasconde nell'ultimo posto dove guardi. (Revolver)
  • Il temere inimicizia non v'è utile a nessuno e non ne cavate bene alcuno, ma più presto male. (Girolamo Savonarola)
  • Il tuo nemico è il tuo miglior maestro. (Laozi)
  • Il tuo nemico non è mai una carogna, ai suoi occhi. Tienilo presente: può offrirti un modo per fartelo amico. Se no, puoi ucciderlo senza odio... e in fretta. (Robert Anson Heinlein)
  • Infliggere un danno dopo aver concluso una tregua, è un'azione empia; invece ingannare i nemici non solo è giusto e onorevole, ma anche piacevole e vantaggioso. (Agesilao II)
  • L'uomo senza nemici
    Una persona inoffensiva fu assalita da uno straniero armato di clava, mentre camminava in luogo pubblico, e pesantemente percosso. Quando lo straniero venne portato davanti al giudice, la vittima disse al giudice: «Non so so per quale motivo sia stato aggredito; io non ho nemici al mondo» «Lasciate libero l'accusato – disse il giudice – un uomo che non ha nemici non ha amici. Il tribunale non è fatto per queste cose». (Ambrose Bierce)
  • L'uomo saggio impara molte cose dai suoi nemici. (Aristofane)
  • Mi dichiaravo pronto a perdonare i nemici, e magari anche ad amarli, ma solo quando mostrino segni certi di pentimento, e cioè quando cessino di essere nemici. Nel caso contrario, del nemico che resta tale, che persevera nella sua volontà di creare sofferenza, è certo che non lo si deve perdonare: si può cercare di recuperarlo, si può (si deve!) discutere con lui, ma è nostro dovere giudicarlo, non perdonarlo. (Primo Levi)
  • Nemico (s.m.). Un astuto mascalzone che ti ha reso certi servigi scomodi da ricambiare. (Ambroce Bierce)
  • Non c'è nemico più temibile di quello di cui nessuno ha più paura. (Dan Brown)
  • Non c'è nulla di cui vergognarsi a cadere davanti a un nemico superiore. (Worf, Star Trek: The Next Generation)
  • Non mi piace la parola avversario. Sono uscito dalla visione antagonista quando ho capito che non era mio diritto uccidere la gente. Ho accettato le regole. (Antonio Pennacchi)
  • Non ti far nimici coloro, che con buoni trattamenti puoi guadagnarti per amici; perche non è bene havere alcun nimico, per debole che sia. (Mateo Alemán)
  • Per farsi dei nemici non è necessario dichiarare guerra, basta dire quello che si pensa. (Martin Luther King)
  • Per quanto sgradevoli siano i nemici, non diventeranno mai noiosi come i seguaci. (Elias Canetti)
  • Perdona i tuoi nemici, ma non dimenticarti mai i loro nomi. (John Fitzgerald Kennedy)
  • Possiamo imparare persino dai nostri nemici. (Ovidio)
  • Quando incontrerai il bue del tuo nemico o il suo asino dispersi, glieli dovrai ricondurre. Quando vedrai l'asino del tuo nemico accasciarsi sotto il carico, non abbandonarlo a se stesso: mettiti con lui ad aiutarlo. (Libro dell'Esodo)
  • Quando un nemico è in nostro potere bisogna far sì che non ci possa mai più nuocere. (Napoleone Bonaparte)
  • Schiaccia e distruggi il nemico senza pietà. (slogan comunista)
  • Se il nemico ha abitudini diurne, adottare quelle notturne. (Jeffrey Moussaieff Masson)
  • Se il tuo nemico ha fame, dagli pane da mangiare, | se ha sete, dagli acqua da bere; | perché così ammasserai carboni ardenti sul suo capo | e il Signore ti ricompenserà. (Libro dei Proverbi)
  • Se non abbiamo mai incontrato nemici, denigratori, è molto probabile che la nostra esistenza sia mediocre, fiacca, dispersa per tutti i sentieri del compromesso e del conformismo. (Remo Cantoni)
  • Se non avrai nemici significherà che hai sbagliato tutto. (Giovanni Arpino)
  • Stai attento ai nemici, perché essi per primi si accorgono degli errori tuoi. (Antistene)
  • Stanca il nemico quando è pronto e riposato, affamalo quando è sazio, costringilo a spostarsi quando è accampato. (Sun Tzu)
  • Tutti hanno dei nemici, ma chi è più fortunato ne ha di più, perché è più invidiato. (La morte va a braccetto con le vergini)

LicurgoModifica

  • [In risposta ad alcuni Spartani, che gli chiedevano come avrebbero potuto respingere i nemici] Ci riuscirete, se rimarrete poveri e se nessuno di voi vorrà essere più importante degli altri.
  • [In risposta ad un tale che gli chiedeva perché aveva proibito di spogliare i nemici morti] Non voglio che i miei si disinteressino della battaglia per dedicarsi al bottino: meglio che si conservino poveri e che rimangano al loro posto.
  • [In risposta a chi gli chiedeva perché aveva proibito di combattere troppo spesso contro gli stessi nemici] Per evitare che si addestrino troppo nella difesa e diventino esperti combattenti.

Niccolò MachiavelliModifica

  • Difficilmente è vinto colui che sa conoscere le forze sue e quelle del nemico.
  • Muta partito, quando ti accorgi che il nemico l'abbia previsto.
  • Quello che giova al nemico nuoce a te, e quel che giova a te nuoce al nemico.

SaˁdiModifica

  • L'intento d'un nemico debole che ti si sottometta e ti dimostri amicizia, non è altro se non quello di fartisi più fortemente nemico. Ora, è stato detto che non c'è da fidarsi nell'amicizia degli amici! Che mai, adunque, può toccarci dalle carezze dei nemici? Chi disprezza un nemico dappoco, somiglia a colui che trascura un fuoco quando è piccolo.
  • Non aver pietà della sconfitta d'un nemico, perché, quand'egli avrà vittoria su di te, non avrà di te pietà nessuna.
    Prostrato quando vedi il tuo nemico, | non ti vantar con voglia altera e matta; | in ogni osso nascondesi un midollo, | e dentro ogni camicia un uom s'appiatta.
  • Quando un nemico è frustrato in ogni arte o astuzia sua, ricorre all'amicizia. Allora, come si sarà fatto amico, farà contro di te quanto nessun altro nemico potrebbe fare!

Proverbi italianiModifica

  • A nemico che fugge ponti d'oro.
  • Chi crede al suo nemico, è nemico di sé stesso.
  • Chi disprezza un piccolo nemico, disprezza il principio di un incendio.
  • Chi ha Dio per nemico, è il più misero degli uomini.
  • Chi ha nemici non s'addormenti.
  • Chi stende la mano al proprio nemico, Dio la stende a lui.
  • Di un nemico segreto bisogna farne uno palese.
  • Disprezza il tuo nemico, e sarai presto vinto.
  • Guardati da un nemico solo.
  • I nemici di casa sono i peggiori.
  • Il nemico ti fa savio.
  • L'uomo leale è giusto anche verso il suo nemico.
  • Perdonare ai nemici è fortezza d'animo.
  • Se dividi il tuo cuore col tuo nemico, Dio divide con te il paradiso.
  • Se hai tre nemici, fa pace col primo e tregua col secondo, per poter vincere il terzo.
  • Vincere il nemico è bello, più bello risparmiarlo.
  • Vuoi vendicarti dei tuoi nemici? Governati bene.

ToscaniModifica

  • Dì il vero a uno, ed è tuo nemico.
  • Tral cuoco e il canavaccio non è mai nimicizia.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica