La più grande storia mai raccontata

film del 1965 diretto da George Stevens

La più grande storia mai raccontata

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Greatest Story Ever Told

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1965
Genere biblico, epico
Regia George Stevens
Sceneggiatura James Lee Barrett, George Stevens
Produttore George Stevens
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La più grande storia mai raccontata, film statunitense del 1965 con Max von Sydow, regia di George Stevens.

IncipitModifica

In principio era il Verbo e il Verbo era presso Dio, e il Verbo era Dio. Egli era in principio presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui, e senza lui neppure una delle cose create è stata fatta. In lui era la vita, e la vita era la luce degli uomini. E la luce risplende nelle tenebre, ma le tenebre non l'hanno accolta.[1]
La più grande storia mai raccontata. (voce narrante)

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Non ti conosco eppure ti conosco. [...] Tu sei colui che stiamo aspettando. Il mondo aspetta, dorme, e attende il risveglio. (Giovanni Battista) [a Gesù]

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Gaspare: Io porto oro, per la sovranità del re.
    Melchiorre: Io porto incenso, per l'adorazione del Dio.
    Baldassare: E mirra, per la conservazione, fino alla fine dei secoli.
  • Pietro: Un ladro mi ha rubato il mantello!
    Gesù: Tutto qui, Pietro?
    Pietro: "Tutto qui"? Era l'unico che avevo!
    Gesù: Ma che valore può avere una cosa che i ladri possono rubare? Va', cerca quel ladro e dagli anche la tunica. Dagli tutto ciò che desidera. Da' a chiunque ti chiede. Anzi, a chi ti toglie il tuo, non lo richiedere.
    Pietro: Ma se tutti facessero quel che dici, i ladri diverrebbero padroni del mondo!
    Gesù: I ladri e gli assassini camminano nelle tenebre. Tu devi essere la loro luce, Pietro, non il loro giudice.
  • Lazzaro: Dimmi, mi sarebbe possibile venire con te?
    Gesù: Tu sei ricco.
    Lazzaro: Sì, lo sono. Consideri la ricchezza un crimine?
    Gesù: Niente affatto. Però può divenire un peso. Infatti che giova all'uomo guadagnare il mondo intero, se perde l'anima sua?
    Lazzaro: Vuoi dire che un uomo non può avere sia il denaro che l'anima?
    Gesù: Io dico che è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago anziché un ricco entri nel Regno dei Cieli.
    Maria: Mio fratello andrà in paradiso!
    Marta: Egli è buono!
    Gesù: Ho detto che non è buono? Ho detto che è ricco. Dov'è la ricchezza di un uomo, là è anche il suo cuore. Nessuno può servire due padroni: tu non puoi servire sia Dio che il denaro.
    Lazzaro: Ma io do il mio denaro a Dio. Do un terzo di tutto ciò che guadagno.
    Gesù: Io so di una vedova che dette due centesimi.
    Lazzaro: Cosa sono due centesimi?
    Gesù: Era tutto ciò che aveva.
    Lazzaro: Ma io amo Dio.
    Gesù: Rinunceresti a tutte le tue ricchezze per seguirmi?
    Lazzaro: Chi farebbe una cosa simile?
  • Erode Antipa: Non mi sei mai piaciuto, Battista. Però non riesco a odiarti. Non volevo fare ciò che farò stanotte.
    Giovanni Battista: Hai deciso di liberarmi?
    Erode Antipa: Ho deciso di ucciderti.
    Giovanni Battista: Quindi mi liberi!
    Erode Antipa: Lo spero.
  • Giuda: Io ve lo consegnerò. Se promettete che non gli verrà fatto del male.
    Sorak: Se sei disposto a tradi... a consegnarcelo, perché t'importa di ciò che gli accadrà?
    Giuda: Gesù è il più puro e gentile uomo che io conosca. Non gli ho mai visto fare altro che bene. Il suo cuore... il suo cuore è così dolce. I vecchi lo venerano. I fanciulli lo adorano. Io lo amo.

ExplicitModifica

Andate, e fate miei discepoli tutti i popoli. Preoccupatevi soprattutto di amarvi l'un l'altro e di cercare il Regno di Dio, e tutte le altre cose vi saranno date per sovrappiù. Non vi angustiate quindi per il domani, lasciate che il domani si preoccupi delle sue necessità. Basta a ciascun giorno il suo affanno. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine del mondo. (Gesù)

NoteModifica

Altri progettiModifica