Simone di Cirene

personaggio biblico

Simone di Cirene, personaggio biblico.

Simone di Cirene in una vetrata della Cappella di Saint-Fiacre, Le Faouët, Francia

Citazioni su Simone di CireneModifica

  • Dopo averlo schernito, lo spogliarono della porpora e gli rimisero le sue vesti, poi lo condussero fuori per crocifiggerlo. Allora costrinsero un tale che passava, un certo Simone di Cirène che veniva dalla campagna, padre di Alessandro e Rufo, a portare la croce. Condussero dunque Gesù al luogo del Gòlgota, che significa luogo del cranio. (Vangelo secondo Marco)
  • Simone il Cireneo viene costretto dai soldati romani ad aiutare Gesù nel trasporto della croce verso il Golgota. Marco si mostra ben informato su di lui e ne nomina i figli che evidentemente dovevano essere noti ai lettori romani: Alessandro e Rufo.
    Rufo, figlio di Simone, è probabilmente lo stesso che Paolo saluta nella lettera ai Romani. È possibile che Rufo occupasse un posto importante nella comunità cristiana di Roma, poiché l'Apostolo lo dice «eletto nel Signore».
    Canal S. Bovo è una piccola borgata alpina, capoluogo della Valle del Vanoi. Nel 1829 una tremenda alluvione disfece il villaggio e trascinò le macerie a valle. Il giovane muratore Domenico Micheli dalle macerie della chiesa sottrasse il grande Crocifisso e, superando la distanza di una decina di chilometri, lo portò sulle spalle a Imèr, dove pose la sua dimora.
    Durante le calamità naturali si pongono in salvo i propri tesori. Dunque per quel giovane muratore il Crocifisso era il suo tesoro! Domenico Micheli con il Crocifisso sulle spalle richiama il Cireneo. (Adolfo L'Arco)

Altri progettiModifica