Pietro apostolo

apostolo di Gesù, santo e primo pontefice della Chiesa cattolica

San Pietro, personaggio biblico, apostolo di Gesù e primo papa della Chiesa cattolica.

San Pietro in lacrime (Murillo, 1650-1655)

Citazioni di PietroModifica

  Per approfondire, vedi: Prima lettera di Pietro e Seconda lettera di Pietro.

Nuovo TestamentoModifica

  Citazioni in ordine temporale.

Vangelo secondo MatteoModifica

  • [In risposta alle parole di Gesù: «Voi chi dite che io sia?»] Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente.
  • [A Gesù, che aveva predetto la propria morte] Dio te ne scampi, Signore; questo non ti accadrà mai.
  • [A Gesù, durante la trasfigurazione] Signore, è bello per noi restare qui; se vuoi, farò qui tre tende, una per te, una per Mosè e una per Elia.
  • [In risposta alle parole di Gesù: «Voi tutti vi scandalizzerete per causa mia»] Anche se tutti si scandalizzassero di te, io non mi scandalizzerò mai.
  • [In risposta alle parole di Gesù: «Prima che il gallo canti, mi rinnegherai tre volte»] Anche se dovessi morire con te, non ti rinnegherò.

Vangelo secondo LucaModifica

  • [In risposta alle parole di Gesù: «Prendi il largo e calate le reti per la pesca»] Maestro, abbiamo faticato tutta la notte e non abbiamo preso nulla; ma sulla tua parola getterò le reti.
  • [Dopo la pesca miracolosa, gettandosi alle ginocchia di Gesù] Signore, allontanati da me che sono un peccatore.
  • [A Gesù] Signore, con te sono pronto ad andare in prigione e alla morte.

Vangelo secondo GiovanniModifica

  • [In risposta alle parole di Gesù: «Forse anche voi volete andarvene?»] Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna; noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio.
  • [In risposta alle parole di Gesù: «Se non ti laverò, non avrai parte con me»] Signore, non solo i piedi, ma anche le mani e il capo!
  • [In risposta alle parole di Gesù: «Dove io vado per ora tu non puoi seguirmi; mi seguirai più tardi»] Signore, perché non posso seguirti ora? Darò la mia vita per te!
  • [In risposta alle parole di Gesù: «Mi vuoi bene tu più di costoro?»] Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene.
  • [In risposta alle parole di Gesù, «Mi vuoi bene?», ripetute per la terza volta] Signore, tu sai tutto; tu sai che ti voglio bene.

Atti degli ApostoliModifica

  • [A uno mendicante storpio] Non possiedo né argento né oro, ma quello che ho te lo do: nel nome di Gesù Cristo, il Nazareno, cammina!
  • Il Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe, il Dio dei nostri padri ha glorificato il suo servo Gesù, che voi avete consegnato e rinnegato di fronte a Pilato, mentre egli aveva deciso di liberarlo; voi invece avete rinnegato il Santo e il Giusto, avete chiesto che vi fosse graziato un assassino e avete ucciso l'autore della vita. Ma Dio l'ha risuscitato dai morti e di questo noi siamo testimoni.
  • Egli dev'esser accolto in cielo fino ai tempi della restaurazione di tutte le cose, come ha detto Dio fin dall'antichità, per bocca dei suoi santi profeti.
  • In nessun altro c'è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati.
  • [A Simone Mago] Il tuo denaro vada con te in perdizione, perché hai osato pensare di acquistare con denaro il dono di Dio. Non v'è parte né sorte alcuna per te in questa cosa, perché il tuo cuore non è retto davanti a Dio. Pentiti dunque di questa tua iniquità e prega il Signore che ti sia perdonato questo pensiero. Ti vedo infatti chiuso in fiele amaro e in lacci d'iniquità.
  • Enea, Gesù Cristo ti guarisce; alzati e rifatti il letto.
  • In verità sto rendendomi conto che Dio non fa preferenze di persone, ma chi lo teme e pratica la giustizia, a qualunque popolo appartenga, è a lui accetto. Questa è la parola che egli ha inviato ai figli d'Israele, recando la buona novella della pace, per mezzo di Gesù Cristo, che è il Signore di tutti. Voi conoscete ciò che è accaduto in tutta la Giudea, incominciando dalla Galilea, dopo il battesimo predicato da Giovanni; cioè come Dio consacrò in Spirito Santo e potenza Gesù di Nazaret, il quale passò beneficando e risanando tutti coloro che stavano sotto il potere del diavolo, perché Dio era con lui. E noi siamo testimoni di tutte le cose da lui compiute nella regione dei Giudei e in Gerusalemme. Essi lo uccisero appendendolo a una croce, ma Dio lo ha risuscitato al terzo giorno e volle che apparisse, non a tutto il popolo, ma a testimoni prescelti da Dio, a noi, che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti.

Citazioni su PietroModifica

  • Da una vita qualunque Pietro viene chiamato a un compito enorme. (Erich Auerbach)
  • Dove è Pietro, ivi è la Chiesa. (Sant'Ambrogio)
  • Gesù fonda la figura di Pietro su questa simultaneità, specifica della carica ufficiale, dell'umiliazione e della missione. È una riproduzione attraverso una deficienza, come lo esprime, in una immagine grandiosa, la crocifissione di Pietro, con i piedi in alto: è la croce, ma come un'immagine rovesciata, simbolo definitivo della situazione gerarchica. Solo grazie a questa umiliazione permanente della funzione ecclesiale l'immagine di un ministero gerarchico nella Chiesa è cristianamente sopportabile [...]. Ora però ciò significa che la figura del ministero istituito da Cristo nella Chiesa ha, in quanto tale e indipendentemente dalla persona che lo riveste, la figura della croce. (Hans Urs von Balthasar)
  • Quand'io udi': «Se io [San Pietro] mi trascoloro, | non ti maravigliar; chè, dicend'io, | vedrai trascolorar tutti costoro. || Quelli [Papa Bonifacio VIII] ch'usurpa in terra il luogo mio, | il luogo mio, il luogo mio, che vaca | nella presenza del Figliuol di Dio.» (Dante Alighieri, Divina Commedia)
  • [Sulla crocifissione di Pietro] Quanto più umile era la posizione | tanto più grande si mostrava lo spirito | giacché ben sapeva che è più facile | salire al cielo da un posto umile. (Prudenzio)
  • Su Pietro [Gesù] ha fondato la Chiesa perché era un uomo, perché sbagliava, perché l'ha fatto diventare umile, con tutte le sue debolezze. Quasi su questo anello debole c'ha fondato la pietra della Chiesa. Sapete perché Gesù non è che ha fondato la chiesa su San Paolo che era il genio – grandissimo, meraviglioso – o su San Giovanni, che era il mistico. No! Su Pietro. Perché era un uomo normale e per questo [la Chiesa] è durata sempre, con tutte le sue debolezze e le sue verità. (Roberto Benigni)
  • Vegnendo in terra a'lluminar le carte | ch'avevan molt'anni già celato il vero | tolse [Gesù Cristo] Giovanni da la rete et Piero, | et nel regno del ciel fece lor parte. (Francesco Petrarca)

Vangelo secondo MatteoModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Mentre camminava [Gesù] lungo il mare di Galilea vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano la rete in mare, poiché erano pescatori. E disse loro: "Seguitemi, vi farò pescatori di uomini". Ed essi subito, lasciate le reti, lo seguirono.
  • E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli.
  • Da allora Gesù cominciò a dire apertamente ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei sommi sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risuscitare il terzo giorno. Ma Pietro lo trasse in disparte e cominciò a protestare [...]. Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: "Lungi da me, satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!".


Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

OpereModifica