Apri il menu principale

Giornale

pubblicazione periodica in forma cartacea contente notizie, articoli giornalistici, editoriali, saggi o pubblicità
Lettori nella metropolitana di New York (F.L. Mora, 1914)

Citazioni sui giornali.

Citazioni in prosaModifica

  • Buoni giornali e pochi (giacché il buono non può mai esser molto) sono la manna di una nazione. (Vincenzo Gioberti)
  • Ci sono, intanto, tre categorie di lettori di giornali: innanzitutto l'illetterato, del tutto incapace di apprezzare la lettura di un capolavoro, poi l'uomo elevato, l'uomo istruito, il signore distinto, privo di immaginazione, che legge a malapena il giornale perché ha bisogno della fantasia altrui, e infine il rozzo bestione dotato di personalità, che il giornale lo annusa e se ne infischia della sensibilità dei maestri. (Arthur Cravan)
  • E guardando i giornali con un minimo di ironia | li dovremmo sfogliare come romanzi di fantasia | che poi il giorno dopo e anche il giorno stesso | vanno molto bene per accendere il fuoco | o per andare al cesso. (Giorgio Gaber)
  • Fa male | leggere il giornale | a tavola. | Finisce che uno non bada | a quel che mangia | mentre legge | le disgrazie della strada. | Mormora "poveretti" | e si asciuga una lacrima | con una forchettata | di spaghetti. (Marcello Marchetti)
  • I giornali italiani non sono tanto dannosi quanto irrilevanti. (Massimo D'Alema)
  • I giornali sono le ferrovie della menzogna. (Jules Amédée Barbey d'Aurevilly)
  • I giornali sono un brutto vizio. Sono l'equivalente, in campo letterario, delle tavole calde in campo gastronomico. (John Irving)
  • I più pericolosi animali da preda della civiltà: le grandi bobine di carta da giornale. (Joseph Roth)
  • Il confronto con i giornali stranieri è umiliante. Quelli si occupano di cose serie mentre da noi si stampano solo cazzate. (Massimo D'Alema)
  • Il giornale è il pascolo dei minchioni. (proverbio italiano)
  • Il giornale è la vita. Noi viviamo attraverso le vite degli altri. Smettere di fare i giornali equivarrebbe a smettere di vivere. (Vittorio Feltri)
  • Il giornale è un libro diminuito, come il libro è un giornale ampliato. (Vincenzo Gioberti)
  • Improntare il giornale a ottimismo, fiducia e sicurezza nell'avvenire. Eliminare le notizie allarmistiche, pessimistiche e deprimenti. (Benito Mussolini)
  • In fondo, nei giornali e nelle riviste vedo una sorta di mezzo di trasporto, il cui utilizzo ci è offerto già soltanto per il fatto che partecipiamo alla vita moderna. Sono in qualche modo degli omnibus, sui quali si sale senza poter determinare la qualità dei compagni di viaggio, e che si abbandonano precisamente nei punti che si mirava a raggiungere. Niente ha valore, durante il trasporto, se non il proprio bagaglio. In un'epoca in cui si viaggia non sui carri armati, ma sugli omnibus, in cui l'inchiostro di stampa ha rimpiazzato la polvere da sparo, e in cui gli uomini che si spera di raggiungere vivono dispersi a grandi lontananze, cambiare mezzi di trasporto offre vantaggi impagabili. (Ernst Jünger)
  • Io del giornale leggo sempre i necrologi e i cinema. Se è morto qualcuno che conosco vado al funerale. Se no vado al cinema. (Walter Valdi)
  • La nazione ha quello che merita, e se egli sequestra ogni dì un giornale liberale in nome dell' ordine, e lascia passare impuniti i volumi della Biblioteca nuovissima, galante e dilettevole, illustrata in nome della libertà, non bisogna pigliarsela con lui che sa conciliare con tanta machiavellica arguzia i due termini opposti del suo programma «ordine e libertà», sibbene colla nazione che se ne accontenta e batte le mani. (Giuseppe Guerzoni)
  • La preghiera del mattino dell'uomo moderno è la lettura del giornale. Ci permette di situarci quotidianamente nel nostro mondo storico. (Georg Wilhelm Friedrich Hegel)
  • Le due grandi armi impiegate dai partiti per riuscire sono i giornali e le associazioni. (Alexis de Tocqueville)
  • Leggo avidamente il giornale. È la mia unica fonte di continua finzione letteraria. (Aneurin Bevan)
  • Leone Tolstoj ripeteva spesso che per conoscere davvero un paese bisognava visitarne le prigioni: noi sosteniamo invece che è sufficiente (e più agevole) scorrerne i quotidiani. (Paolo Pavolini)
  • Mai credere né agli specchi né ai giornali. (John Osborne)
  • Nei grandi giornali di oggi, che non possono farne a meno, chi comanda non è più nemmeno il direttore: è l'ufficio marketing. (Indro Montanelli)
  • Nel giornale si trova tutto. Basta leggerlo con sufficiente odio. (Elias Canetti)
  • Nessun uomo conosce il significato di una QUALSIASI cosa pubblicata in un qualsiasi giornale se non conosce quali interessi controllano il giornale. (Ezra Pound)
  • Ormai è consenso comune che il popolo italiano non legge i giornali, li ripassa; ch'egli non sa che farne degli articoli di fondo, poiché gli basta il notiziario. (Giuseppe Guerzoni)
  • Quanto dolore | cani vivisezionati | interrogatori | investimenti | rivoluzioni | esecuzioni | una mano nell'ingranaggio | un parto cesareo | un naufragio... | Questo | grida il giornale | al mattino | sul comodino | odoroso | di stampa e sangue. (Marcello Marchesi)
  • Quei bordelli del pensiero che si chiamano giornali. (Honoré de Balzac)
  • Tutto ciò che appare sui giornali non è che un sintomo. Quando un sintomo è isolato, anche l'impressione che suscita può essere passeggera e facilmente dimenticabile. È quando i sintomi appaiono ripetutamente o periodicamente che essi lasciano un sedimento in noi stessi. (Shôhei Ôoka)
  • Tutti i giornalisti dovrebbero essere portati al macero, insieme ai loro giornali! (Sabrina)
  • Una ragazza delle medie una volta mi scrisse: perché sui giornali si parla solo delle cose che succedono e mai della vita? Anche la vita succede. (Luca Goldoni)
  • Una sola frase basterà a descrivere l'uomo moderno: egli fornicava e leggeva i giornali. (Albert Camus)

Luigi PintorModifica

  • A mezzogiorno, con il giornale si possono avvolgere le patate.
  • I quotidiani si chiamano così perché durano un giorno e il giorno dopo servono a incartare le patate o a pulire i vetri.
  • Ristampare e pubblicare in volume articoli di giornale dovrebbe essere vietato come calpestare i fiori o stendere panni nei vicoli genovesi durante i convegni internazionali.
  • Un giornale è un giornale è un giornale.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica