Giornalismo

insieme delle attività e delle tecniche volte a diffondere e a commentare notizie tramite ogni mezzo di pubblicazione

Citazioni sul giornalismo.

  • Ah, il giornalismo obiettivo! Quante fregature abbiamo dato al lettore sventolando questa bandiera fantasma. (Giampaolo Pansa)
  • Con il web il mestiere di giornalista è profondamente in crisi. Tra notizie false che sembrano vere, notizie verosimili e notizie fondate, la differenza sfuma, si fa inafferrabile. (Giancarlo Santalmassi)
  • È cambiato radicalmente, si è ribaltato e in qualche caso è peggiorato. Ai miei tempi c'era un culto e un modo diverso di fornire le notizie, adesso con l'era di internet è un giornalismo più consumistico, se dovessi darti un aggettivo direi che è cambiato in modo totale. (Alfredo Pedullà)
  • Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto. (Horacio Verbitsky)
  • Ho fatto questo mio mestiere proprio come una missione religiosa, se vuoi, non cedendo a trappole facili. La più facile, te ne volevo parlare da tempo, è il Potere. Perché il potere corrompe, il potere ti fagocita, il potere ti tira dentro di sé! Capisci? Se ti metti accanto a un candidato alla presidenza in una campagna elettorale, se vai a cena con lui e parli con lui diventi un suo scagnozzo, no? Un suo operatore. Non mi è mai piaciuto. Il mio istinto è sempre stato di starne lontano. Proprio starne lontano, mentre oggi vedo tanti giovani che godono, che fioriscono all'idea di essere vicini al Potere, di dare del "tu" al Potere, di andarci a letto col Potere, di andarci a cena col Potere, per trarne lustro, gloria, informazioni magari. Io questo non lo ho mai fatto. Lo puoi chiamare anche una forma di moralità. Ho sempre avuto questo senso di orgoglio che io al potere gli stavo di faccia, lo guardavo, e lo mandavo a fanculo. Aprivo la porta, ci mettevo il piede, entravo dentro, ma quando ero nella sua stanza, invece di compiacerlo controllavo che cosa non andava, facevo le domande. Questo è il giornalismo. (Tiziano Terzani)
  • I più pericolosi animali da preda della civiltà: le grandi bobine di carta da giornale. (Joseph Roth)
  • Il giornalismo che fa troppa morale è il giornalismo più immorale. (Roberto Gervaso)
  • Il giornalismo di qualità non è merce a buon mercato e un'industria che cede gratis i suoi contenuti non fa altro che cannibalizzare la propria capacità di produrre buon giornalismo. (Rupert Murdoch)
  • Il giornalismo è il quarto potere dello stato. (proverbio italiano)
  • Il giornalismo è sempre una forma di attivismo. (Glenn Greenwald)
  • Il giornalismo è un mestiere duro, non tanto per i rischi che può comportare, ma perché si dipende sempre da qualcuno. Bisogna stare ad aspettare come un questuante, con il taccuino di appunti o il registratore, che le parole escano dalla bocca dell'intervistato. Si è sempre in una posizione di inferiorità e bisogna adattarsi alle esigenze degli altri. (Tom Wolfe)
  • Il giornalismo è un viaggio all'esterno di sé, i libri sono un viaggio dentro di sé. (Eugenio Scalfari)
  • Il giornalismo italiano vive in simbiosi con la politica, con essa condivide sempre responsabilità e colpe. (Stefano Menichini)
  • Il giornalismo nella sua essenza, è tener d’occhio il potere e i centri del potere. (Amira Hass)
  • Il giornalismo rock è fatto di gente che non sa scrivere, che intervista gente che non sa parlare, per produrre articoli per gente che non sa leggere. (Frank Zappa)
  • Il giornalista è un testimone, cioè uno che le cose le racconta quando le vede. Bisogna muoversi, viaggiare. Il giornalismo da computer vede una realtà già filtrata, e la legge in questo modo. (Riccardo Cucchi)
  • Il nostro giornalismo è fatto di buoni principî e di cattivi esempi, di buone lezioni e di cattivi maestri. (Roberto Gervaso)
  • In generale, il giornalismo italiano è spesso approssimativo e altrettanto spesso inutilmente aggressivo, senza tracciare una linea di demarcazione tra la critica più rigorosa e la pratica del character assassination. (Luigi Manconi)
  • Io ho un concetto etico del giornalismo. Ritengo infatti che in una società democratica e libera quale dovrebbe essere quella italiana, il giornalismo rappresenti la forza essenziale della società. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza e la criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili. pretende il funzionamento dei servizi sociali. Tiene continuamente allerta le forze dell’ordine, sollecita la costante attenzione della giustizia, impone ai politici il buon governo. Se un giornale non è capace di questo, si fa carico anche di vite umane. Persone uccise in sparatorie che si sarebbero potute evitare se la pubblica verità avesse ricacciato indietro i criminali: ragazzi stroncati da overdose di droga che non sarebbe mai arrivata nelle loro mani se la pubblica verità avesse denunciato l'infame mercato, ammalati che non sarebbero periti se la pubblica verità avesse reso più tempestivo il loro ricovero. Un giornalista incapace – per vigliaccheria o calcolo – della verità si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, le violenze che non è stato capace di combattere. Il suo stesso fallimento! (Giuseppe Fava)
  • Io ho un grande rispetto del giornalismo e dei giornalisti che lo fanno in modo serio. Uno dei principi fondamentali del giornalismo serio è quello di distinguere l'informazione dallo spettacolo. Non vanno mescolati questi due generi. Il giornalismo è una cosa, lo spettacolo è un'altra cosa. Ormai da troppi anni siamo abituati a vedere in tv l'infotainment che ha distrutto il giornalismo serio. Diffidate quelli che vogliono vendervi la realtà e le informazioni facendovi divertire. Ma che cosa c'entra lo spettacolo con l'informazione e col giornalismo? Zero, niente. (Lilli Gruber)
  • Io non credo a un giornalismo obiettivo, ma a uno corretto e onesto. (Guglielmo Zucconi)
  • Io sono molto pessimista sul giornalismo sportivo di oggi, sul giornalismo in generale. [...] Sono pessimista innanzitutto perché c'è poca, pochissima preparazione. C'è gente che si occupa o che comincia ad occuparsi di calcio, ma che non conosce la storia del calcio. [...]. Molti si buttano, molti si inventano, con i social network si cerca di fare qualcosa che però è comunicazione, non giornalismo. [...] Fare il giornalista, oltre il dover dare la notizia e le informazioni, è la capacità, attraverso gli strumenti con cui ti formi, di interpretare e analizzare ciò che succede. Io quello che chiedo a un giornalista oggi non è avere la notizia esclusiva, ma, in un mondo di notizie rutilanti e continue, che sia in grado di spiegarmi veramente che cosa stia succedendo. Non deve vivere in un unico presente, senza avere la capacità analitica di giudicare ciò che accade. Il giornalista deve garantire una buona informazione, che significa separare le cazzate dalle cose che hanno un senso, essere capace di trattare le fonti, capire perché avvengono certi fenomeni e spiegarli a chi li sta seguendo. (Matteo Marani)
  • L'obiettività non è possibile. Ma la correttezza potrebbe esserlo. (Leonard Pitts)
  • – Lei se ne intende di giornalismo?
    – No, mi dispiace. Io per vivere lavoro. (Marco Malvaldi)
  • Nel giornalismo confluiscono i falliti della lotta quotidiana, i competenti di tutti i mestieri, incapaci di esercitarne uno. (Enciclopedia Vallardi, 1901)
  • Peste della patria è il giornalismo che accetta le notizie senza vagliarle, quando pur non le inventa. (Cesare Cantù)
  • Quando scrivo, adesso, ho l'ambizione borghese di essere letto dai miei coetanei, da uomini sulla quarantina e quello che li interessa è la vita attuale, osservata psicologicamente ma descritta in verità concrete e non riflesse in miraggi e poetizzate e drammatizzate attraverso personaggi fittizi... Ecco perché io sono diventato giornalista e perché di ciò sono soddisfatto. Mi piace afferrare il mio lettore subito e lasciarlo di botto, perché né lui né io abbiamo del tempo da perdere. La vita scorre. Ma domani lo afferrerò nuovamente e poi lo lascerò ricadere. Nella nostra effimera vita, il giornalismo è la vera arte perché la forma deve essere leggera ma casta. (Louis Couperus)
  • Quando un uomo non ha il coraggio di resistere alla corrente, di bandire apertamente la verità e di sostenere contro tutti, anche contro il proprio interesse, la giustizia, smetta la penna, perocché la audace e tempestosa milizia del giornalismo non è fatta per lui. Quando voi obbliate che lo scrittore, poeta o giornalista, esercita un sacerdozio, non un traffico, che a lui è principalmente affidato l'educazione e il miglioramento della società, che la civiltà d'un popolo sta in diretta ragione della moralità della sua stampa; quando obliate tutto ciò per l'aura d'un giorno, per la limosina d'uno scudo, allora lasciate anche che vi dica che non v'è opera nefanda che uguagli la vostra, e che io, Potere, vi rizzerei tutti quanti sopra una gogna, affinché le moltitudini conoscessero chi ha loro ritardato i giorni della rivendicazione della giustizia. (Giuseppe Guerzoni)
  • Questo sistema detto di democrazia che consiste nel raccogliere su un foglio stampato i pettegolezzi, che le pescivendole sparpagliano sui loro usci. Colla scusa di un «si dice», si stampano cose che nessuno dice, che nessuno vorrebbe dire, e nemmeno sentire a dire. (Emilio De Marchi)
  • [«Il giornalismo che costruisce pezzi e interviste sui profili social è giornalismo, pigrizia o approfittare di quanto si trova pronto?»] Se posso scegliere una quarta opzione, è disastro e colpa di Benedetto Croce. Se non fossimo un Paese che crede nel primato della cultura umanistica, sapremmo la matematica quel tanto che basta a renderci conto che non ha nessun senso ripubblicare tale e quale su un giornale che vende qualche decina di migliaia di copie una cosa uscita su una piattaforma con decine di milioni di iscritti. (Guia Soncini)
  • Un giornalismo valido e accurato difende la nostra democrazia. È una delle armi più efficaci a nostra disposizione per contenere gli affamati di potere. (Robert Redford)
  • Zero, non esistono notizie del tutto obiettive, il giornalismo è soltanto una convenzione costruita dalla volontà delle persone. (Code Geass: Lelouch of the Rebellion)
Newspaper Cover.svg

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica