Leviatano

Creatura mostruosa presente in diverse culture
Distruzione del Leviatano, incisione del 1865 di Gustave Doré.

Citazioni sul Leviatano.

CitazioniModifica

  • Ecco il mare, grande e immenso, | dove si muovono creature innumerevoli, | animali piccoli e grandi. | Là viaggiano le navi | e là nuota il leviatano che hai creato perché vi si diverta. (Salmi)
  • In quel giorno il Signore punirà | con la spada dura, grande e forte, | il Leviatàn serpente guizzante, | il Leviatàn serpente tortuoso | e ucciderà il drago che sta nel mare. (Libro di Isaia)
  • La Madre-Abisso, | che tutto ha formato, | ha preparato Armi irresistibili: | ha messo al mondo [...] Leviatani feroci, | a cui ha dato aspetto spaventoso | e circonfusi di Splendore soprannaturale, | equiparandoli così agli dèi: | "Chi li veda (ha detto) | perda i sensi! | E che una volta lanciati, | non indietreggino mai!" (Enûma Eliš)
  • La rappresentazione del Leviatan è [...] per Giobbe una celebrazione della signoria suprema del Creatore che può persino permettersi di «scherzare con lui come un passero, legandolo per il divertimento delle bambine» (40,29). È per questo che, secondo una tradizione giudaica, il Leviatan verrà ucciso e imbandito per il banchetto messianico dei giusti. (Gianfranco Ravasi)
  • Probabilmente s'intende parlare del coccodrillo, animale simile all'alligatore, ma più grosso e formidabile, con muso più stretto e piedi palmati sino all'estremità delle dita. [...] Sembra che si accenni colla parola Leviatan al coccodrillo in Sal. 74: 14 ed Isa. 27: 1. Ma nel Sal. 104: 26, questo termine si applica evidentemente a qualche mostro del mare, forse alla balena. Vari grossi animali cetacei si trovano nel Mediterraneo. (Philip Schaff)
  • Puoi tu pescare il Leviatan con l'amo | e tener ferma la sua lingua con una corda, | ficcargli un giunco nelle narici | e forargli la mascella con un uncino? | Ti farà forse molte suppliche | e ti rivolgerà dolci parole? | Stipulerà forse con te un'alleanza, | perché tu lo prenda come servo per sempre? | Scherzerai con lui come un passero, | legandolo per le tue fanciulle? | Lo metteranno in vendita le compagnie di pesca, | se lo divideranno i commercianti? | Crivellerai di dardi la sua pelle | e con la fiocina la sua testa? | Metti su di lui la mano: | al ricordo della lotta, non rimproverai! (Libro di Giobbe)
  • Tu con potenza hai diviso il mare, | hai schiacciato la testa dei draghi sulle acque. | Al Leviatàn hai spezzato la testa, | lo hai dato in pasto ai mostri marini. (Salmi)

Joseph CampbellModifica

  • Abbiamo chiare testimonianze in tutto il testo biblico che il Signore Yahweh era egli stesso un aspetto del potere del serpente. [...] Non ci meraviglieremo allora di apprendere che il nome della tribù sacerdotale di Levi, la preferita di Yahweh, derivò dalla stessa radice verbale del termine Leviatano e che, quando alla fine apparvero pitture del dio non-raffigurabile, la sua forma fu quella di un dio con gambe a forma di serpente.
  • Come Ea sconfisse Apsu e Marduk sconfisse Tiamat, così fece Yahweh con il mostro marino Rahab (Giobbe 26, 12-13) e con il Leviatano (Giobbe 41; Salmi 74, 14).
  • Le letterature dell'Età del Ferro sia dei Greci ariani e dei Romani, sia dei Semiti del Vicino Levante ripetono il tema della sconfitta, da parte di un eroe solare, di uno spregevole mostro appartenente ad un precedente ordine divino e possessore di qualche tesoro: una terra, una fanciulla, dell'oro o semplicemente il proprio potere.
    Il principale esempio biblico è la vittoria di Yahweh sul serpente del mare cosmico, il Leviatano, di cui egli stesso si vanta con Giobbe.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica