Harry Potter e il calice di fuoco

film del 2005 diretto da Mike Newell

Harry Potter e il calice di fuoco

Immagine Dragon Challenge 19.jpg.
Titolo originale

Harry Potter and the Goblet of Fire

Lingua originale inglese
Paese Gran Bretagna
Anno 2005
Genere Avventura, fantastico
Regia Mike Newell
Soggetto J. K. Rowling
Sceneggiatura Steven Kloves
Produttore David Heyman
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Harry Potter e il calice di fuoco, film inglese del 2005 con Daniel Radcliffe, Rupert Grint e Emma Watson, regia di Mike Newell.

FrasiModifica

  • Adoro la magia! (Harry Potter) [Ammirando le dimensioni interne come quelle di un appartamento di quella che da fuori sembrava una normalissima tenda canadese]
  • [Al figlio Draco che si vantava per l'invito in tribuna da parte di Caramell] Non vantarti, Draco! Con questa gente non ce n'è bisogno. (Lucius Malfoy)
  • Hogwarts è stata scelta per ospitare un evento leggendario: il Torneo Tremaghi. Ora, per quelli di voi che non lo sanno, il Torneo Tremaghi chiama a raccolta tre scuole per una serie di competizioni di magia. Da ogni scuola, un solo studente viene scelto per gareggiare. Voglio essere chiaro, chi è scelto se la vedrà da solo, e fidatevi se vi dico che queste gare non sono per i deboli di cuore. (Albus Silente)
  • Eterna gloria, ecco cosa attende lo studente che vincerà il Torneo Tremaghi! Ma per guadagnarsela questo studente dovrà superare tre prove, tre prove estremamente pericolose invero. (Albus Silente)
  • [Parlando di Alastor Moody] Molte celle di Azkaban sono piene grazie a lui, ma di questi tempi è più svitato di un tappo! (Ron Weasley)
  • Il calice di fuoco! Chiunque desideri proporsi per il Torneo deve solo scrivere il suo nome su un pezzo di pergamena e gettarlo nelle fiamme prima di giovedì sera a quest'ora. Non fatelo con tanta leggerezza: il prescelto non può tornare indietro! E da questo momento il Torneo Tremaghi è iniziato! (Albus Silente)
  • Schiere di streghe e di maghi hanno affermato di aver eseguito gli ordini di Voi-Sapete-Chi perché? Sotto l'influenza della maledizione Imperius! Ma qui sta il punto: come li scoviamo i bugiardi?! (Alastor Moody)
  • [Riferendosi a Harry] Avada Kedavra! [il ragno su cui ha scagliato la maledizione crolla subito morto] L'anatema che uccide. Si sa che una sola persona è sopravvissuta ad esso... ed è in questa stanza. (Alastor Moody)
  • [Guardando gli appunti di Rita Skeeter] Ehi! Non mi luccicano gli occhi per i fantasmi del mio passato! (Harry Potter)
  • [A Harry] Non so chi abbia messo il tuo nome nel calice, Harry, ma chiunque sia stato non è tuo amico. Le persone muoiono in questo torneo! (Sirius Black)
  • [Parlando dei draghi] Sono creature incomprese da tutti... Però devo ammettere che quello Spinato è un magnifico cattivone! (Hagrid)
  • Questi rappresentano quattro draghi in carne e ossa, ad ognuno dei quali è stato dato un uovo d'oro da proteggere. Il vostro obiettivo è semplice: raccogliere l'uovo. Dovete fare questo perché ogni uovo contiene un indizio senza il quale non potete sperare di passare alla prova successiva. (Barty Crouch)
  • Il Ballo del Ceppo è una tradizione del Torneo Tremaghi sin da quando ha avuto inizio. La sera della vigilia di Natale noi e i nostri ospiti ci riuniremo nella Sala Grande per una serata di ben educate frivolezze. Come rappresentanti della scuola che ospita mi aspetto che ciascuno, ripeto, ciascuno di voi parta col piede giusto. E intendo in senso letterale perché nel Ballo del Ceppo... innanzitutto e soprattutto... si danza. [Gli studenti farfugliano tra di loro] Silenzio! La casa di Godric Grifondoro ha meritato il rispetto del mondo dei maghi per quasi dieci secoli. Non vi permetterò in una sola serata di imbrattare questo nome comportandovi come una balbettante bambocciona banda di babbuini! (Prof McGranitt)
  • [Parlando a Harry del suo rapporto con Krum] Noi non parliamo mai del torneo. Anzi, non parliamo affatto... Lui è più un tipo fisico... Voglio dire che non è particolarmente loquace! Per lo più mi guarda studiare... Un po' irritante in effetti! (Hermione Granger)
  • Visto che il signor Potter sarebbe arrivato primo per la sua determinazione nel salvare non solo il signor Weasley ma anche gli altri ostaggi, abbiamo convenuto di premiarlo con il secondo posto! Per l'eccezionale fibra morale! (Albus Silente)
  • [Al ministro della magia Caramell] Un vero capo fa quello che è giusto al di là di cosa pensano gli altri. (Albus Silente)
  • [Harry ha appena utilizzato il pensatoio di Silente] La curiosità non è peccato, Harry, ma dovresti esercitare cautela. (Albus Silente)
  • [Alla platea] Stamattina presto il professor Moody ha posto la coppa Tremaghi al centro del labirinto, solo lui ne conosce l'esatta posizione. Siccome il signor Diggory e il signor Potter sono alla pari al primo posto, entreranno per primi nel labirinto, seguiti dal signor Krum e dalla signorina Delacour. La prima persona che toccherà la coppa sarà il vincitore! Ho raccomandato al personale di pattugliare il perimetro, qualora un concorrente volesse ritirarsi dalla prova, lui o lei sparerà scintille rosse a raffica con la bacchetta. (Albus Silente)
  • [Piano, ai quattro campioni] Nel labirinto non troverete draghi o creature degli abissi, invece affronterete qualcosa di molto più impegnativo. Vedete, le persone cambiano nel labirinto... Oh, trovate la coppa se potete, ma siate molto cauti, potreste perdere voi stessi lungo la strada. (Albus Silente)
  • [Parlando del cimitero in cui sono sepolti i Riddle] Qui ci sono già stato... In un sogno. (Harry Potter)
  • [Per resuscitare Lord Voldemort] Osso del padre... donato senza consenso. Carne del servo... sacrificata con consenso... e sangue del nemico... prelevato con la forza. Il Signore Oscuro sorgerà di nuovo. (Codaliscia)
  • [Ai suoi seguaci] Benvenuti, amici miei! Tredici anni sono passati, eppure eccovi qui davanti a me, come se fosse soltanto ieri. Mi confesso davvero deluso grandemente. Non uno di voi ha tentato di trovarmi! (Lord Voldemort)
  • [A Lord Voldemort] Vi assicuro, mio signore, io non ho mai rinunciato alla vecchia via. Il viso che sono stato obbligato a presentare ogni giorno dopo la vostra assenza... Oh, quello è la mia vera maschera... (Lucius Malfoy)
  • [Rivolto a Harry] Ti presenterei agli altri, ma dicono che tu sei famoso quasi quanto me, di questi tempi: il Ragazzo Che È Sopravvissuto. Quante bugie hanno alimentato la tua leggenda, Harry! Rivelerò quello che accadde veramente quella notte di tredici anni fa, divulgherò come effettivamente ho perso i miei poteri. È stato l'amore... Vedi, quando la cara dolce Lily Potter diede la vita per il suo unico figlio, fornì la massima protezione. Io non potevo toccarlo, era magia antica, Una cosa che avrei dovuto prevedere. Ma non importa, non importa. Le cose sono cambiate! Io posso toccarti, adesso! (Lord Voldemort)
  • Io ti ucciderò, Harry Potter. Io ti distruggerò. Dopo stanotte nessuno metterà più in dubbio i miei poteri. Dopo stanotte, se parleranno di te, parleranno solo di come tu hai supplicato di morire e di come io, da signore misericordioso, ti ho favorito. (Lord Voldemort)
  • Non voltarmi le spalle Harry Potter, voglio che tu mi guardi quando ti ucciderò, voglio vedere la luce lasciare i tuoi occhi! (Lord Voldemort)
  • [Ai suoi seguaci, mentre combatteva contro Harry] Non intervenite! Io lo devo finire! Lui è mio!! (Lord Voldemort)
  • Oggi prendiamo atto di una perdita davvero atroce. Cedric Diggory era, come sapete tutti, un eccezionale lavoratore, infinitamente equanime, e, cosa più importante, un fedele... fedele amico. Per tanto ritengo che abbiate il diritto di sapere esattamente com'è morto. Vedete, Cedric Diggory è stato assassinato... da Lord Voldemort! Il Ministero della Magia non desidera che io ve lo dica, ma per me non farlo sarebbe un insulto alla sua memoria! Ora, il dolore che proviamo per questa terribile perdita mi rammenta... ci rammenta che, nonostante proveniamo da luoghi diversi e parliamo lingue diverse, i nostri cuori battono all'unisono. Alla luce dei recenti avvenimenti i legami di amicizia che abbiamo stretto quest'anno saranno più importanti che mai. Ricordatevi questo e Cedric Diggory non sarà morto invano. Ricordatevi questo e noi onoreremo un ragazzo che è stato gentile, onesto, coraggioso e sincero fino alla fine. (Albus Silente, durante l'elogio funebre a Cedric Diggory)
  • [A Harry, parlando dei letti a baldacchino del dormitorio] Non ho mai amato queste tende. Detti loro fuoco il mio quarto anno... per caso, naturalmente! (Albus Silente)
  • [Rivolto a Harry, dopo aver litigato] Mi hai rotto! (Ron Weasley)
  • [Dopo che Harry si è tuffato nel lago prima di aver inghiottito l'Algabranchia fornitagli da Neville per respirare sott'acqua e non è ancora riapparso] Oh mio Dio! Ho ucciso Harry Potter! (Neville Paciock)
  • Alastor Moody. Ex Auror, scontento del Ministero, e nuovo insegnante di Difesa contro le Arti Oscure. Sono qui perché me l'ha chiesto Silente. Fine della storia, addio, ciao. Ci sono domande? (Alastor Moody)
  • [Quando Harry lo prende da parte per spiegargli della prima prova] Fai schifo, fai pena, Potter! Potter puzza! (Amici di Cedric Diggory)
  • [A Harry, riferendosi alla ferita sul suo braccio] Ti mostro il mio marchio, se tu mi mostri il tuo! (Barty Crouch Jr.)

DialoghiModifica

  • Ron Weasley [Parlando di Krum]: Non c'è nessuno come Krum. Lui è come un uccello... il modo in cui cavalca il vento! È più di un atleta... è un artista!
    Ginny Weasley: Per me ne sei innamorato, Ron!
    Ron Weasley: Ah, sta' zitta, tu!
    Harry, Fred e George [Cantando, prendendo in giro Ron]: Viktor ti amo... credi a me... se non ci sei il mio cuore batte solo per te!
  • [Harry e Ron davanti al calice di fuoco]
    Ron Weasley: Eterna gloria... Sarebbe magnifico, no? Fra tre anni, quando avremo l'età per essere scelti.
    Harry Potter: Già, meglio tu che io!
  • [Fred e George vogliono tentare di mettere i loro nomi nel calice grazie a una pozione invecchiante, in quanto non è permesso ai minori di 17 anni]
    Hermione Granger: Un genio come Silente non può farsi imbrogliare da un trucco patetico, scemo e balordo come la pozione invecchiante!
    Fred Weasley: Per questo è così geniale!
    George Weasley: Perché è patetico, scemo e balordo!
  • [Ron è offeso perché Harry gli ha detto di non aver inserito il suo nome nel calice, ma lui non ci crede]
    Harry Potter: Ti comporti da stupido.
    Ron Weasley: Sì, è quello che sono: Ron Weasley, cioè l'amico stupido di Potter.
  • Rita Skeeter: Un ragazzo di appena dodici... [si riferisce agli anni di Harry]
    Harry Potter: Ne ho quattordici, scusi!
    Rita Skeeter: Che sta per competere contro tre studenti, non solo di gran lunga più emotivamente maturi di quanto tu sia, ma maestri in incantesimi che tu non effettueresti neppure nei tuoi sogni più vivaci... Agitato?!
    Harry Potter: Io... io non so, in realtà non ci ho pensato.
    Rita Skeeter: [nota che Harry ha lo sguardo rivolto verso la sua penna magica] Ignora la penna. Certo non sei un ragazzo di dodici anni qualunque.
    Harry Potter: [seccato] Quattordici.
    Rita Skeeter: La tua storia è leggenda. Credi sia stato il trauma del tuo passato a renderti così incline a iscriverti a un torneo tanto pericoloso.
    Harry Potter: No, io non mi sono iscritto.
    Rita Skeeter: Certo che no. Tutti amano i ribelli, Harry [rivolgendosi alla sua penna] Cancella l'ultima frase. [la penna magica di Rita cancella la frase più in basso] Parlando dei tuoi genitori se fossero vivi, cosa credi proverebbero? Orgoglio o ansietà? Perché il tuo atteggiamento dimostra almeno un patologico bisogno di attenzioni, o peggio, uno psicotico desiderio di morte.
    Harry Potter: [nota ciò che ha scritto Rita] Ehi! Non mi luccicano gli occhi per i fantasmi del mio passato!
  • Ron Weasley [Ron arriva nella Sala Grande dei Grifondoro mentre Harry parla con Sirius attraverso il camino]: Con chi stai parlando?
    Harry: Cosa?! Chi dice che parlo con qualcuno?
    Ron: Ho sentito delle voci.
    Harry: Forse ti immagini le cose. Non sarebbe la prima volta.
    Ron Weasley: Ti starai solo preparando per la prossima intervista magari!
  • Draco Malfoy: Perché così teso, Potter? Mio padre e io abbiamo scommesso, sai? Per me non duri più di dieci minuti in questo torneo. Lui non è d'accordo. Secondo lui neanche cinque!
    Harry Potter: Non m'importa un accidente di quello che pensa tuo padre, Malfoy. Lui è vile e crudele, e tu sei patetico!
    Draco Malfoy: Patetico?! [sta per tirargli un incantesimo alle spalle ma Moody lo ferma]
    Alastor Moody: Eh no, figliolo! [trasforma Draco in un furetto] Ti insegno io a non fare incantesimi a chi è di spalle! Schifoso, codardo, lurido...
    Minerva McGranitt: Professor Moody! Ma cosa sta facendo?
    Alastor Moody: Insegno.
    Minerva McGranitt: Quello... quello è uno studente?
    Alastor Moody: Tecnicamente è un furetto! [prende Draco trasformato in furetto e lo infila nei pantaloni di Tiger, allorché la McGranitt lo fa tornare in forma umana una volta uscito via]
    Draco Malfoy [tornato in forma umana]: Mio padre lo verrà a sapere!
    Alastor Moody: È una minaccia?!
    Minerva McGranitt: Professor Moody!
    Alastor Moody: È una minaccia?!
    Minerva McGranitt: Professore!
    Alastor Moody: Potrei raccontare storie su tuo padre che farebbero arricciare perfino i tuoi capelli unti...!
    Minerva McGranitt: Alastor!
    Alastor Moody: E non finisce qui!
    Minerva McGranitt: Alastor, noi mai usiamo la Trasfigurazione per punire qualcuno. Sicuramente Silente gliel'avrà detto!
    Alastor Moody: Me l'avrà accennato...
    Minerva McGranitt: Allora farà bene a ricordarselo.
  • [All'estrazione dei draghi per la prima prova]
    Barty Crouch: Rimane solo...
    Harry Potter: Lo Spinato...
    Barty Crouch: Cosa, ragazzo?!
    Harry Potter: Niente... [dicendo quelle parole Harry avrebbe lasciato capire che sapeva a cosa andava incontro]
  • [A Harry, dopo il superamento della prima prova]
    Fred Weasley: Non potevi perdere la vita!
    George Weasley: Una gamba forse...
    Fred Weasley: O un braccio...
    George Weasley: Ma rimetterci tutto il pacchetto mai!
  • Harry Potter: Chi vuole che lo apra? [si riferisce all'uovo d'oro che ha preso nella prima prova, e tutti nella sala di ritrovo di Grifondoro esultano] Volete che lo apra? [tutti esultano di nuovo e Harry apre l'uovo. Dall'uovo esce un fortissimo stridio che costringe tutti, anche le persone nei quadri, a tapparsi le orecchie, e Harry lo richiude]
    Ron Weasley: Miseriaccia, che cos'era?!
  • Ron Weasley: Tu non sei tanto sbarellato da mettere il tuo nome nel calice di fuoco.
    Harry Potter: Ci sei arrivato! Ci hai messo un po'!
    Ron Weasley: Non ero l'unico a pensarlo, lo dicevano tutti alle tue spalle.
    Harry Potter [si guarda intorno]: Splendido, mi fa sentire molto meglio.
    Ron Weasley: Almeno ti ho avvertito dei draghi.
    Harry Potter: Hagrid mi ha avvertito dei draghi!
    Ron Weasley: No no no, io! Non ti ricordi più?! Ho detto a Hermione che Seamus mi aveva detto che Calì aveva detto a Dean che Hagrid ti cercava. Seamus non mi ha mai detto niente, perciò è da me che è partita la cosa! Pensavo che così passava tutto, una volta che avresti capito.
    Harry Potter: Chi... Chi avrebbe mai potuto capirlo?! È una cosa da matti!
    Ron Weasley: Già, lo è, vero?! Dovevo essere parecchio sconvolto.
    Hermione Granger: Uomini...
  • [Ron è costretto a ballare con la prof. McGranitt come dimostrazione]
    Harry Potter: Non glielo farete dimenticare mai, eh?
    Fred e George: Mai!
  • Ron Weasley: Miseriaccia... Miseriaccia! Oh, miseriaccia... [Ron sta cercando con difficoltà di mettersi il suo orrendo abito da cerimonia per il Ballo del Ceppo, e in quel momento arriva Harry, vestito in un abito decisamente più elegante e presentabile] Quello cos'è? Quello cos'è?!
    Harry Potter: Il mio abito da cerimonia.
    Ron: Ma quello è adatto! Nessun merletto, nessuno colletto equivoco...
    Harry: Beh, credo che il tuo sia più tradizionale.
    Ron: Tradizionale?! Questo è antico! Sembro la mia prozia Tessie! [si annusa l'ascella] Puzzo come la mia prozia Tessie...[si guarda allo specchio assieme a Harry, imbarazzato] Ammazzami, Harry...
  • Ron: Accidenti, Harry, tu uccidi i draghi, se non trovi tu una ragazza allora chi?!
    Harry: In questo momento uscirei con un drago!
  • [Calì e la sorella si annoiano in disparte: i loro cavalieri, Ron e Harry, si piangono addosso sconsolati]
    Studente: Posso avere il tuo braccio?
    Calì: Braccio... gamba... Sono tua!
  • Ron Weasley: [parlando di Krum] Ti sta usando...
    Hermione Granger: Come osi! E poi so badare a me stessa.
    Ron Weasley: Ne dubito. È troppo vecchio!
    Hermione Granger: Che cosa?! È questo che pensi?
    Ron Weasley: Sì, è questo che penso...
    Hermione Granger: Allora sai qual è la soluzione, non è vero?!
    Ron Weasley: Sentiamo...
    Hermione Granger [piange]: La prossima volta che c'è un ballo raccogli il coraggio e invitami prima che lo faccia qualcun altro! E non come ultima risorsa!
    Ron Weasley [titubante]: Questo... questo, insomma, non c'entra un tubo... Harry.
    Hermione Granger [si volta verso di lui]: Dove sei stato? [Harry sta per rispondere ma Hermione lo ferma] Non importa, a letto tutti e due!
    Ron Weasley [a bassa voce rivolto a Harry]: Fanno paura, quando crescono...
    Hermione Granger [di nuovo sull'orlo delle lacrime]: Ron, hai rovinato tutto!
  • [Fred e George offrono scommesse sulla seconda gara]
    Fred: Tre giovanotti...
    George: Una dama...
    Fred: Vanno sotto in quattro...
    George: Ma tornano su in quattro?!
    Ginny: Non siate così crudeli...
  • [Harry salva Cedric da una delle radici magiche del labirinto]
    Cedric: Sai, per un momento ho pensato che avresti lasciato che mi prendesse.
    Harry: Per un momento l'ho pensato.
  • Cedric Diggory [ultime parole]: Chi sei?? Che cosa vuoi??
    Voldemort: Uccidi l'altro!
    Codaliscia: Avada Kedavra! [uccide Cedric]
    Harry: No! Cedric!
  • Alastor Moody: C'erano altri? Nel cimitero, c'erano altri?
    Harry: Be'... Io... Io non... credo di aver parlato del cimitero, professore!
  • Albus Silente: Inviate un gufo ad Azkaban, scopriranno che gli manca un prigioniero.
    Barty Crouch Jr: Là mi accoglieranno come un eroe!
    Albus Silente: Forse. Io non ho mai avuto molto tempo per gli eroi.
  • Harry Potter: Professore, quando ero al cimitero c'è stato un momento in cui la bacchetta di Voldemort e la mia sono entrate in contatto.
    Silente: Prior Incantatio... hai visto i tuoi genitori quella notte, vero? Sono riapparsi... [Harry fa cenno di sì] Nessun incantesimo risveglia i morti, confido che tu lo sappia. Momenti bui e difficili ci attendono. Presto dovremo affrontare la scelta fra ciò che è giusto e ciò che è facile. Ma ricorda questo: qui hai degli amici, non sei solo.
  • Ron Weasley: Credete che avremo mai un anno tranquillo a Hogwarts?!
    Hermione Granger: No!
    Harry Potter: No...
    Ron: Già neanch'io... Ah be', cos'è la vita senza draghi!

Altri progettiModifica