Apri il menu principale

Gray Fox

personaggio della serie di videogiochi Metal Gear

Frank Jaeger

Universo Metal Gear
Soprannome Gray Fox
Cyborg Ninja
Frank Hunter
Null
Affiliazione Fox Hound
Zanzibar Land
Relazioni
Autore Hideo Kojima
Disegni Yoji Shinkawa (serie Metal Gear Solid), Ashley Wood (Digital Graphic Novel)
Studio Konami
1ª apparizione in Metal Gear (1987)
Ultima apparizione Metal Gear Solid: Portable Ops (2006)
Voce italiana

Gray Fox, personaggio della serie di videogiochi Metal Gear.

Indice

Citazioni di Gray FoxModifica

  Citazioni in ordine temporale.

Metal Gear 2: Solid SnakeModifica

  • Fox: Io non sono come te, Snake... La mia situazione è diversa... Per te, Big Boss è solo un altro ufficiale di alto grado. Per me, invece, è la persona che mi ha salvato la vita due volte. È successo molto tempo prima che io mi unissi al gruppo. La prima volta è stato in Vietnam... Io ero per metà bianco e per metà Vietnamita, e le persone come me finivano imprigionate nei campi di lavoro. Mi ha salvato da quell'inferno. E ha salvato anche tutti i bambini che vivono qui... La seconda volta è successo in Mozambico. Mi stavano torturando perché ero un soldato della RENAMO, e lui mi salvò di nuovo. Se non fosse arrivato in mio soccorso, mi avrebbero tagliato il naso e le orecchie...
    Snake: E tu pensi di ripagarlo agendo in questo modo?!
    Fox: No, non hai capito... Io odio la guerra, proprio come tutti i bambini che sono qui. Ma ho bisogno della guerra. Noi non sappiamo fare altro che combattere. Non potremmo mai integrarci in un mondo senza conflitti. Possiamo vivere solo sul campo di battaglia. Big Boss ci ha dato qualcosa per cui combattere.
  • Fox: So solo combattere... Rendere felici le persone... Far sorridere una donna... Io non riuscirò mai a fare cose del genere...
    Snake: Vuoi dire...
    Fox: Si vede che ero destinato a morire in azione...
    Snake: Stai tranquillo, Fox. Giuro che non diventerò mai come te.
    Fox: Non diventerai mai come me... Me ne ricorderò... Combatti fino alla fine, Snake... Non deludere i tuoi ammiratori...
    Snake: I miei ammiratori?! Ma allora eri tu, non è così? Era tua la voce alla radio!
    Fox: Consideralo il prezzo da pagare per essere stato tanto egoista... Ci vediamo dall'altra parte, Snake!

Metal Gear SolidModifica

  • Sono uno come te... non ho un nome. [a Solid Snake]
  • Non sono né un nemico né un amico. Io sono venuto da un mondo dove queste parole non hanno alcun senso...
  • Bene, ora possiamo combattere da veri guerrieri. Corpo a corpo. La base del combattimento. Solo un folle affida la sua vita a un'arma.
  • Hai un aspetto orribile, Snake. Non sei invecchiato bene.
  • Naomi... [...] io ho ucciso i suoi genitori. Allora ero giovane e non sono riuscito a uccidere anche lei. Mi sentivo così male che decisi di portarla con me, crescendola come se fosse stata mia sorella per soffocare il grido della mia coscienza. [...] Agli altri possiamo anche essere sembrati un fratello e una sorella felici. Ma ogni volta che la guardavo, vedevo gli occhi dei suoi genitori che mi fissavano...
  • Una volpe in difficoltà è più pericolosa di uno sciacallo!
  • Ora di fronte a te posso finalmente morire... Dopo Zanzibar ero fuori dalla battaglia, né completamente vivo né completamente morto, un'ombra incapace di morire in un mondo di luce, ma presto, presto tutto finirà, finalmente...
  • Snake, noi non siamo strumenti, né del governo, né di nessun altro! Combattere era l'unica cosa... L'unica cosa di cui fossi veramente capace, ma... Almeno io ho sempre combattuto per quello in cui credevo... Snake... addio. [ultime parole]

Metal Gear Solid: Digital Graphic NovelModifica

  • Sono... tormentato! Solo combattendo, mi purificherò!
  • Le tue armi non ti fanno onore. Ugh! Il dolore! Mi fa sentire... così vivo!
  • Pensavo di poter fuggire da tutto, ma non puoi nasconderti dai tuoi demoni. Ed è quel che sono... uno spettro... che si tormenta per vecchi errori.

Metal Gear Solid: Portable OpsModifica

  • Sognavo cose strane... C'erano i miei compagni... Venivano a salvarmi, con le loro braccia forti... Erano allegri. Ma quando mi risvegliavo, non c'era nessuno. Nessuna gioia, nessun dolore... e nessun ricordo.
  • Tutti sono destinati a morire. Crimini, malattie, incidenti, guerre... Non importa quanto una persona sia nobile, o quanto un soldato sia abile. Non esistono eccezioni.
  • Null: Adesso ricordo... Big Boss... Anche allora, fosti tu a fermarmi. Gli adulti mi avevano allevato per rendermi uno strumento di guerra... Ma tu mi sconfiggesti, e avesti cura di me.
    Snake: Mi spiace. Credevo che saresti stato al sicuro al centro di riabilitazione. Non potevo sapere che ti avrebbero costretto a subire tutto questo... Devono essere stati i Filosofi...
    Null: È tutto a posto, Big Boss... Ci sei sempre tu a salvarmi. Mi aiuti a riempire il vuoto che è dentro di me.

Citazioni su Gray FoxModifica

  Citazioni in ordine temporale.

Metal Gear 2: Solid SnakeModifica

  • Kasler: Gray Fox. Il suo vero nome è Frank Jager. È stato membro di FOXHOUND. È l'ultima persona ad aver avuto il titolo di "Fox" nell'era di Big Boss. Inoltre, è stato decorato cinque volte.
    Snake: Sì, so tutto delle sue incredibili abilità. Lo conosco meglio di chiunque altro, perché ho combattuto al suo fianco. È un cacciatore freddo e spietato e non lascia mai scampo alla sua preda. Nel nostro gruppo, lo rispettavamo tutti. Provavamo per lui grande ammirazione.

Metal Gear SolidModifica

 
Cosplayer di Gray Fox
  • Una mimetica ottica! Non sai neanche morire? (Ocelot)
  • Snake: Colonnello, quel ninja è Gray Fox! Non ho dubbi.
    Campbell: Ridicolo. Lo sai benissimo che è morto a Zanzibar...
    Naomi: No. Avrebbe dovuto morire... ma non è stato così. [...] È successo prima che entrassi nello staff medico della FOX-HOUND. Stavano usando un soldato per i loro esperimenti di terapia genetica. [...] era in carica il mio predecessore, il dottor Clark. [...] Lo ha infilato in un prototipo di esoscheletro e lo ha tenuto sotto sedativi per quattro anni, mentre faceva esperimenti su di lui come se fosse un giocattolo. I Soldati Genetici di oggi sono il risultato di quegli esperimenti.
  • Il più fedele luogotenente di Big Boss, nonché l'unico membro della FOX-HOUND ad aver ricevuto il nome in codice Fox: Gray Fox. (Campbell)
  • Snake: Ho imparato davvero molto da lui.
    Naomi: Ma... non avevate cercato di uccidervi?
    Snake: Vero: avevamo cercato. È successo a Zanzibar, ma non è stato niente di personale. Eravamo semplicemente due professionisti che lavoravano per fazioni opposte. Questo è quanto.
    Naomi: E continuate a considerarvi amici?
    Snake: È tanto difficile da credere? La guerra non è una buona ragione per terminare un'amicizia.
  • Fox ha vissuto andando alla ricerca della propria morte... (Campbell)

Metal Gear Solid 2: Sons of LibertyModifica

  • Il mio migliore amico mi ha detto qualcosa una volta. Non siamo strumenti del governo [...]. Lavoriamo per conto nostro. Ma è una causa per cui vale la pena combattere. (Snake)

Metal Gear Solid: Digital Graphic NovelModifica

  • Mantis: No. Tu non sei lui. Gray Fox è morto. Sei solo una macchina di morte. Un malefico esperimento non riuscito.
    Fox: No... no, io sono Gray Fox. Io sono... F-Frank... Frank Yuh-Yae... eh... Jaeger. Io sono Frank Jae...
    Mantis: Shhhh... ora basta. Ora è troppo. Tu non sei altro che un assassino a sangue freddo, che ha avuto una seconda chance. Sei stato fortunato. Ma tua sorella... lei non ha mai avuto una seconda chance, o no? Lei aveva anche una famiglia, ricorda... e tu gliel'hai dovuta portare via. Tu non ti meriti un nome. Sei solo un uovo rotto in un nuovo guscio... un uomo morto, dal passato morto. Senza nome, qui per sempre... la tua vita, la tua vera umanità... "disse il corvo... mai più."
  • Non ricordo cosa accadde ai miei genitori. Credo di averlo rimosso dalla memoria. Mio fratello mi ha sempre detto di accantonare gli eventi tragici che non posso cambiare. Era un giovane soldato, quando mi trovò vicino allo Zambesi. Ero quasi morta di fame e lui condivise con me le sue razioni. Era gentile, ma dal suo sguardo dedussi che era ossessionato da qualcosa di terribile. Non gli chiesi mai nulla, e lui non mi diede mai una spiegazione. (Naomi)

Metal Gear Solid: Portable OpsModifica

  • È successo quattro anni fa, in Mozambico. C'era un soldato bambino... Combatteva con un gruppo di ribelli che lottava per l'indipendenza. Riuscì a uccidere decine di soldati governativi usando solo il suo coltello. Sapeva cogliere di sorpresa gli avversari grazie al suo aspetto da fanciullo indifeso, e poi li attaccava con la ferocia di un cacciatore esperto. Parlava un po' di tedesco, e per questo motivo i suoi nemici lo chiamavano "Frank Jaeger". Frank "il cacciatore"... (Big Boss)

Metal Gear Solid 4: Guns of the PatriotsModifica

  • Naomi: Snake... Ricordi Frank?
    Snake: Frank Jaeger... Gray Fox.
    Naomi: Gli sconvolsero il corpo con i loro esperimenti. Gli inibirono il cuore spezzato con le loro nanomacchine.
  • Abbiamo arruolato nella nostra organizzazione Naomi Hunter [...]. E abbiamo usato Frank Jaeger per uccidere la dottoressa Clark. (EVA)
  • Dopo che tu battesti il Ninja cyborg, io entrai nel corridoio e vidi solo un lago di sangue. Nell'aria c'era un odore dolciastro... Ricordo di aver pensato: "È così che dev'essere l'Inferno". (Otacon)
  • Naomi li odiava per quello che avevano fatto al corpo di Frank. Ma io per primo gli storpiai il corpo. Deve avere odiato anche me. (Snake)

Altri progettiModifica