Apri il menu principale

Wikiquote β

Volgin

personaggio della serie di videogiochi Metal Gear

Yevgeny Borisovitch Volgin

Universo Metal Gear
Nome originale

エヴゲニー・ボリソヴィッチ・ ヴォルギン

Soprannome Thunderbolt
Uomo di fuoco
Relazioni
Autore Hideo Kojima
Disegni Yoji Shinkawa
Studio Konami
1ª apparizione in Metal Gear Solid 3: Snake Eater (2004)
Ultima apparizione Metal Gear Solid V: The Phantom Pain (2015)

Volgin, personaggio della serie di videogiochi Metal Gear.

Indice

Citazioni di VolginModifica

  Citazioni in ordine temporale.

Metal Gear Solid 3: Snake EaterModifica

  • Kuwabara, Kuwabara...[1]
  • Volgin [riferito a Snake]: Quel bastardo della CIA! [...] Com'è possibile che i leggendari Cobra siano stati battuti con tanta facilità?
    Ocelot: È in gamba...
    Volgin: Sei innamorato di lui?
  • Maggiore, che ci fa lei qui? La aspettavo nella mia stanza! [tocca i genitali di Snake, capendo che non si tratta del maggiore Raikov] Chi sei tu?! Non fare finta di niente con me. Se pensi di ingannarmi, ti sbagli di grosso. Conosco il maggiore meglio di qualunque altro...
  • Questa è una battaglia che accade una sola volta nella vita. Mettiamocela tutta! Ora siamo noi due da soli. Mi divertirò di sicuro! [...] Sei mio! Figlio di The Boss! [a Snake]
  • Snake! Non è ancora finita![2] [a bordo dello Shagohod]

Citazioni su VolginModifica

  Citazioni in ordine temporale.

Metal Gear Solid 3: Snake EaterModifica

  • Snake: Dove ti sei ferita in quel modo?
    EVA: Il colonnello...
    Snake: Ha scoperto tutto?!
    EVA: Se fosse così, sarei già morta... No, è il suo "hobby". È un sadico.
  • Bruciato da una scarica di fulmine... la fine più adatta. (Snake)

Metal Gear Solid V: The Phantom PainModifica

  • Non siamo gli unici demoni in questo mondo. Come per te, la vendetta è tutto ciò che ha. [...] Proprio come tu [Big Boss] vivi per causa mia. Lui vive... per te. (Skull Face)
  • Dopo che hai lasciato Tselinoyarsk, il corpo di Volgin è stato portato in un istituto di ricerca da qualche parte in Unione Sovietica. Ma la medicina moderna non poteva spiegare perché fosse ancora vivo. Non che il colonnello fosse un uomo comune. Visto quella costante corrente elettrica che scorreva nel suo corpo e che poteva scatenare a piacimento... A essere onesti, ero sempre a disagio quando gli stavo vicino. Temevo di restare fulminato da un momento all'altro. (Ocelot)
  • Se Skull Face aveva ragione e la sete di vendetta può davvero tramutare un uomo in demone, mantenendo i morti in vita... Allora "l'uomo di fuoco" che ci ha dato la caccia da quando ti sei svegliato... Beh, potrebbe essere ciò che è rimasto del nostro vecchio amico Volgin. "Non è ancora finita." Nel '64, a Tselinoyarsk, hai distrutto la sua utopia tra le fiamme. Quel rancore è ciò che lo teneva in vita. (Ocelot)

NoteModifica

  1. Espressione giapponese utilizzata per tenere lontani i fulmini; cfr. la voce Kuwabara kuwabara su Wikipedia.
  2. Cfr. Liquid Snake, a bordo della jeep, in Metal Gear Solid: «Non ancora, Snake. Non è ancora finita!».

Altri progettiModifica