Apri il menu principale

Citazioni di Sebastian VettelModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • [Riferito a Michael Schumacher] Mi premiò per un successo nei kart e mi emozionai. Ma rammento soprattutto l'acqua che presi con papà per andare a vederlo a una chicane di Hockenheim: passò con una Benetton gialla e non si vedeva un tubo; andava piano, però fu un momento speciale.[1]
  • A livello personale è stato molto difficile per me essere fischiato senza aver fatto nulla di sbagliato: superare questo, dare la giusta risposta in pista e alla fine essere accettato mi rende molto orgoglioso.[2]
  • Alonso è uno dei migliori piloti che ci sono attualmente in Formula 1 e che la Formula 1 abbia mai avuto.[3]
  • [Dopo aver vinto il Gran Premio della Malesia 2015] È stata un'emozione grandissima. Ho vinto tante gare, ma la prima con la Ferrari è molto, molto speciale. Domenica notte ho voluto festeggiare coi meccanici e ho detto loro: grazie mille, ma io voglio essere uno di voi. Né più né meno. Io sono parte della squadra e anche se in pista sono da solo, so che in realtà non lo sono mai. Perché sono sempre con voi. Vi voglio ringraziare per avermi dato una bella macchina e penso, anzi so, che vivremo ancora grandi momenti assieme.[4]

Sebastian Vettel si confessa: "Posso battere tutti, ma so di essere battibile"

Da un'intervista a Der Spiegel; citato in Daniele Fantini, Eurosport.com, 4 maggio 2019

  • Io e Lewis Hamilton ci rispettiamo molto, ed è una cosa che si vede in maniera nitida, anche se non abbiamo niente da spartire l'uno con l'altro nelle nostre vite private. Questo fatto, però, non implica che io sia felice quando arrivo dietro di lui al traguardo.
  • Se non vinco io e vince qualcun altro, è comunque qualcosa che va rispettato allo stesso modo: passiamo troppo tempo a lamentarci e diamo poco spazio ai complimenti, perché c'è una mancanza di ammirazione per i risultati raggiunti, sia in F1 che in tutte le cose: le nostre vite corrono talmente veloci che non abbiamo tempo per la riflessione, e tutto viene dimenticato molto rapidamente.
  • [Sulla sconfitta] Io odio la sensazione di quel momento in cui capisci che non c'è più nulla da fare.
  • [Su vittoria e sconfitta] Posso battere tutti, ma so anche di essere battibile. Non mi piace, ma a volte gli altri sono migliori di me.
  • [Sulla Formula 1 degli anni 2010] Oggi c'è molta enfasi sulla raccolta e lo sviluppo dei dati, cosa che appiattisce molto il livello perché è possibile copiare la strategia degli avversari. La telemetria è un po' un male: se potessi, darei più potere ai piloti, inserendo più comandi manuali. Ho guidato una Ferrari del 1988, quella di Berger, senza servosterzo, con tre pedali e il cambio manuale. Era molto semplice, un po' più lenta ma più viva di quelle di oggi.

Citazioni su Sebastian VettelModifica

  • [Dopo il suo quarto titolo mondiale] Comincio a credere che sia più bravo di Senna. (Bernie Ecclestone)
  • [Dopo le dichiarazioni di Vettel durante il gran premio di Singapore 2013] Forse non dovrebbe pensare alle mie palle. La sua uscita è stata sicuramente inappropriata. La mia squadra si spacca il culo e lui proprio non può sapere quanto lavoriamo rispetto a loro. I miei ragazzi lavorano come matti. Forse è questo uno dei motivi a causa dei quali Seb è stato fischiato a Singapore. Così facendo rischia di perdere il rispetto degli altri piloti. (Nico Rosberg)
  • [Nel 2013] È un pilota fantastico e ha una macchina fantastica. È vero che quest'anno ha un vantaggio per le prestazioni della vettura, quindi vedremo più avanti nella sua carriera quanto è bravo. (Fernando Alonso)
  • Non ha bisogno di vincere altre gare o campionati per dimostrarlo [di essere un campione], ne ha già vinti tanti nella sua carriera. Sicuramente ha ottenuto molto, è un bravo ragazzo così come un buon pilota. (Kimi Räikkönen)
  • [Nel 2012] Sebastian è un tipo fantastico e un grande pilota che in questo momento ha il vento contro. È un processo di apprendimento. Per essere un buon campione bisogna anche saper perdere. Solo dopo si ottiene più rispetto e si impara a godere veramente dei successi. (Michael Schumacher)
  • Vettel lo metto tra i grandi. Non ho mai visto un ragazzo che a 25 anni unisse talento e maturità come lui. (Jackie Stewart)
  • Penso che Vettel sia forte se è in testa e non deve lottare con nessuno, se invece guardiamo a Hamilton, Lewis è molto concentrato sulla gara e sullo stare davanti agli altri piloti. Vettel invece quando è in battaglia si concentra troppo sul suo avversario che sulla sua guida e finisce contro il rivale. Seb è un buon pilota, ma non lo vedo come un quattro volte campione del mondo. Penso che sia enormemente sopravvalutato e sa fare bene una cosa sola. Il talento di Lewis è molto più ampio. (Eddie Irvine

Lewis HamiltonModifica

 
Lewis Hamilton e Vettel (2018)
  • [Nel 2013] È di un'altra categoria, è sulla strada per diventare il più grande pilota di tutti i tempi.
  • Seb è un grande campione!! Non solo, è una grande persona, divertente e umile. Merita tutto il successo che sta avendo!
  • [Dopo aver vinto il quarto titolo mondiale] Sebastian ora è tra le leggende di questo sport. Raggiungere certi risultati a quest'età è un qualcosa di fenomenale; è riuscito ad infrangere diversi record nelle ultime stagioni.

NoteModifica

  1. Citato in Flavio Vanetti, Vent'anni di Schumi tra ricordi e gaffe La F1 lucida il mito, Corriere della Sera, 26 agosto 2011.
  2. Citato in Vettel: "Sento di essere rispettato dai piloti", Formulapassion.it, 27 ottobre 2013.
  3. Citato in Vettel: Alonso avversario duro. Ma io voglio tenere il numero 1", Formulapassion.it, 8 marzo 2014.
  4. Citato in Luca Manacorda, Vettel ai meccanici Ferrari: "Voglio essere uno di voi", Formulapassion.it, 2 aprile 2015.

Altri progettiModifica