Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

film del 2004 diretto da Alfonso Cuarón

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Immagine Harry-potter-and-the-prisoner-of-azkaban-logo.svg.
Titolo originale

Harry Potter and the Prisoner of Azkaban

Lingua originale inglese
Paese Gran Bretagna, USA
Anno 2004
Genere avventura, fantastico
Regia Alfonso Cuarón
Soggetto J. K. Rowling
Sceneggiatura Steven Kloves
Produttore David Heyman, Chris Columbus, Mark Radcliffe
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, film del 2004 con Daniel Radcliffe, Rupert Grint e Emma Watson, regia di Alfonso Cuarón.

FrasiModifica

  • [Parlando di Harry] Non devi rimproverarti per come alla fine è venuto su questo qui, Vernon! Dipende tutto dal sangue: cattivo sangue non mente mai! (Zia Marge)
  • [Accogliendo Harry sul Nottetempo] Benvenuti sul Nottetempo, mezzo di trasporto di emergenza per maghi e streghe in difficoltà. Mi chiamo Stan Picchetto e sarò il vosto bigliettaio per questa notte! (Stan Picchetto)
  • Ehi, se c'è la zuppa di piselli mangiala, prima che lei mangi te! (Testa penzolante, Nottetempo)
  • Ehi ragazzi, ragazzi... Perché quelle facce lunghe?! (Testa penzolante, Nottetempo)
  • Come ministro della Magia è mio dovere informarti, signor Potter, che questa sera sul presto la sorella di tuo zio è stata localizzata, appena a sud di Sheffield... Fluttuava intorno a una ciminiera. Il dipartimento di cancellazione della magia accidentale si è subito attivato e lei è stata convenientemente bucata e la sua memoria modificata. Non avrà alcun ricordo dell'incidente, in alcun modo. (Cornelius Caramell)
  • [A Harry, stupito di non essere stato punito per aver usato a casa la magia] Suvvia Harry, il Ministero non spedisce qualcuno ad Azkaban perché ha gonfiato la zia! (Cornelius Caramell)
  • [Parlando di Grattastinchi] Un gatto?! È questo che ti hanno detto?! Sembra più un maiale con la pelliccia, credimi! (Ron Weasley)
  • Il nostro insegnante di Cura delle creature magiche da anni, ha deciso di andare in pensione per trascorrere più tempo con gli arti che gli restano! (Albus Silente)
  • Su richiesta del Ministero della Magia, Hogwarts, almeno fino a nuovo avviso, ospiterà i Dissennatori di Azkaban, fino al momento della cattura di Sirius Black. I Dissennatori saranno di guardia a ogni accesso alla scuola. Ora, pur se rassicurato che la loro presenza non disturberà le nostre quotidiane attività, un avvertimento: i Dissennatori sono creature malvagie, non faranno distinzione fra colui a cui danno la caccia e chi si trova sul loro cammino, pertanto devo avvertire tutti, intendo ognuno di voi, di non dar loro alcun motivo di farvi del male. Non è nella natura di un Dissennatore il perdonare. Ma sapete, la felicità la si può trovare anche negli attimi più tenebrosi, se solo uno si ricorda di accendere la luce. (Albus Silente)
  • La prima cosa da sapere sugli ippogrifi è che sono creature molto orgogliose, si offendono subito! Non dovete mai insultare un ippogrifo, potrebbe essere l'ultima cosa che fate nella vita! (Hagrid)
  • [Alla lezione di Difesa contro le Arti Oscure tutti provano l'incantesimo Riddikulus] Questa lezione è ridicola! (Draco Malfoy)
  • Andate a pagina 394. (Severus Piton)
  • [Alla scomparsa della Signora Grassa] Signor Gazza, raduni i fantasmi. Che perlustrino ogni quadro del castello per trovare la Signora Grassa. (Albus Silente)
  • [A Madama Rosmerta] Molti anni fa, quando i genitori di Harry capirono di essere segnati, ti ricordi? Si nascosero. Pochi sapevano dove fossero, uno di questi era Sirius Black. E lui lo disse a Tu-Sai-Chi! (Minerva McGranitt)
  • Sirius Black magari non ha messo le mani sui Potter, ma è il motivo per cui sono morti! (Minerva McGranitt)
  • [A Hermione] Magari sei giovane, ma il cuore che ti batte nel petto è raggrinzito come quello di una zitella. La tua anima è arida, come le pagine dei libri cui sei disperatamente devota. (Sibilla Cooman)
  • [Dopo che Hermione ha abbandonato l'aula di divinazione] È impazzita Hermione... Insomma, non che non sia sempre stata pazza, ma ora è evidente, se ne accorgono tutti! (Ron Weasley)
  • [A Harry] Lui ritornerà stanotte. Stanotte, colui che ha tradito gli amici, il cui cuore si è corrotto con l'omicidio, romperà le catene. Sangue innocente verrà versato e servo e padrone si ritroveranno riuniti ancora, lo sooooooo! (Sibilla Cooman, in stato di trance)
  • [Piton crede che Lupin abbia aiutato Sirius ad entrare nel castello] Perfetto, Piton, ancora una volta la tua mente acuta e penetrante si è applicata e sei arrivato alla conclusione sbagliata. (Sirius Black)
  • Di solito ho un temperamento molto mansueto come cane. Infatti più di una volta James mi consigliò una cura permanente: alla coda ci si abitua, ma le pulci ti uccidono! (Sirius Black)
  • La voce di un bambino, per quanto onesta e sincera, è insignificante per chi ha dimenticato come ascoltare. Cosa misteriosa il tempo: potente e, quando ci s'intromette, pericolosa. Sirius Black è nella cella in cima alla Torre Oscura. Conosci la legge, signorina Granger, non dovete essere visti, e fareste bene, secondo me, a tornare prima dell'ultimo rintocco, altrimenti le conseguenze saranno troppo devastanti per parlarne. Se stanotte avrete successo, più di una vita innocente verrà risparmiata. Tre giri dovrebbero bastare! Oh, a proposito, quando si è in dubbio, trovo che tornare sui propri passi sia un modo saggio di cominciare! (Albus Silente)
  • Questo è un giratempo, Harry. La McGranitt me l'ha dato al primo trimestre, è così che ho frequentato le lezioni tutto l'anno! (Hermione Granger)
  • Era loro amico... e li ha traditi... Era loro amico! Spero che mi trovi! Perché quando lo farà, io sarò pronto! Quando lo farà io ucciderò Black!! (Harry Potter)
  • [Rivolto a Sirius Black] Hai tradito i miei genitori! Sono morti per causa tua! (Harry Potter)
  • Black era malvagio. Lui non uccise Peter Minus... lo distrusse! Un dito; rimase solo questo, un dito. Nient'altro! (Cornelius Caramell)
  • [Rivolto a Draco Malfoy, che ha fatto sì che Fierobecco venisse giustiziato esagerando il suo infortunio al braccio] Tu! Brutto perfido lurido schifoso scarafaggio! (Hermione Granger)

DialoghiModifica

  • Zio Vernon: Non puoi fare magia fuori dalla scuola.
    Harry: Dici?! Proviamo!
    Zio Vernon: Non ti faranno più tornare ora. Non hai dove andare!
    Harry: Non m'importa. Dovunque è meglio di qui.
  • Harry: Ma i Babbani? Non ci vedono?
    Stan Picchetto: I Babbani?! Loro non vedono niente, dico bene?
    Testa Rattrappita: No, ma se li infilzi con la forchetta sentono!
  • Arthur Weasley: Harry, molti al Ministero tenterebbero vivamente dal divulgare quello che sto per rivelarti. Ma io credo che tu debba conoscere i fatti: tu sei in pericolo, in un grave pericolo!
    Harry Potter: Centra qualcosa Sirius Black, signore?
    Arthur Weasley: Cosa sai di Sirius Black, Harry?
    Harry Potter: Solo che è fuggito da Azkaban.
    Arthur Weasley: E sai perché? [Harry scuote la testa] Tredici anni fa, quando hai bloccato...
    Harry Potter: ...Voldemort!
    Arthur Weasley: Non dire quel nome!
    Harry Potter: Mi scusi.
    Arthur Weasley: Quando hai bloccato Tu-Sai-Chi, Black ha perso tutto ma fino ad oggi rimane ancora un suo fedele servitore, e, nella sua mente, tu sei l'unico ostacolo che ancora impedisce a Tu-Sai-Chi di tornare al potere, e questo è il motivo per cui è fuggito da Azkaban: per trovare te.
    Harry Potter: E uccidermi?
    Arthur Weasley: Harry, devi giurarmi che qualunque cosa tu possa sentire non andrai in cerca di Black!
    Harry Potter: Signor Weasley, perché dovrei andare a cercare qualcuno che vuole uccidermi?
  • Remus Lupin: Neville, vuoi venire prego? [Neville avanza titubante] Coraggio, non essere timido, coraggio, coraggio. Ciao! Allora, cos'è che ti spaventa di più? [Neville farfuglia incomprensibilmente un nome] Come dici?
    Neville: Il professor Piton!
    Professor Lupin: Il professor Piton... sì, spaventa tutti! Se non sbaglio tu vivi con tua nonna.
    Neville: Sì, non voglio che il molliccio si trasformi in lei, però!
  • Harry Potter: Professore, posso farle una domanda?
    Remus Lupin: Vuoi sapere perché ti ho impedito di affrontare quel molliccio, vero? Credevo fosse ovvio, ho supposto che avrebbe preso la forma di Lord Voldemort.
    Harry Potter: Ho pensato a Lord Voldemort all'inizio, ma poi mi sono ricordato di quella notte sul treno e del Dissennatore.
    Remus Lupin: Sono davvero sbalordito! Indica che quello che ti fa più paura è la paura stessa. È molto saggio.
    Harry Potter: Prima di svenire ho sentito qualcosa: una donna... che urlava.
    Remus Lupin: I Dissennatori ci costringono a rivivere i nostri peggiori ricordi, il nostro dolore diventa il loro potere.
    Harry Potter: Credo che fosse mia madre, la notte in cui fu uccisa.
    Remus Lupin: Sai, la prima volta che ti ho visto, Harry, ti ho riconosciuto immediatamente. Non dalla cicatrice ma dagli occhi, come quelli di tua madre, Lily. Sì... oh sì, la conoscevo. Tua madre mi è stata al fianco in un momento in cui nessun altro c'era. Non solo era una strega singolarmente dotata, era una donna gentile, fuori dal comune. Sapeva vedere la bellezza negli altri, perfino, e forse, particolarmente quando una persona non riusciva a vederla in se stessa. Mentre tuo padre, James, d'altro canto, lui... aveva un certo, diciamo, talento per i guai! Un talento che, si vocifera, ha tramandato a te! Assomigli a loro più di quanto credi. Col tempo ti accorgerai fino a che punto.
  • Harry Potter: Mi scusi, signore. Dov'è il professor Lupin?
    Severus Piton: Questo non è affar tuo, vero Potter? È sufficiente dire che il vostro professore si trova nell'incapacità di insegnare al momento attuale. Andate a pagina 394.
  • Severus Piton: Ora, chi di voi è in grado di dirmi la differenza tra un Animagus e un lupo mannaro? [Hermione alza la mano ma Piton, girato di spalle, non la nota] Nessuno? Davvero deludente!
    Hermione Granger: Scusi, signore. Un Animagus è un mago che sceglie di trasformarsi in animale, un lupo mannaro non ha scelta. Ad ogni luna piena, quando si trasforma, non ricorda più la propria identità, ucciderebbe il suo migliore amico se lo incontrasse. Per di più lui risponde solamente al richiamo della sua specie. [Accanto a lei, Malfoy imita il verso del lupo]
    Severus Piton: Grazie, signor Malfoy. È la seconda volta che parli non interpellata, signorina Granger. Non sai trattenerti o provi orgoglio ad essere un'insopportabile "so tutto io"?
    Ron Weasley: Non ha tutti i torti, sai?
    Severus Piton: Cinque punti in meno al Grifondoro! Come antidoto alla vostra ignoranza voglio sulla mia scrivania entro lunedì mattina due rotoli di pergamena sul lupo mannaro, con particolare enfasi su come riconoscerlo.
    Harry Potter: Signore, c'è il Quidditch domani!
    Severus Piton: Allora ti suggerisco di fare particolare attenzione, signor Potter. La perdita di un arto non varrà come scusa! Pagina 394!
  • Harry Potter: Professore, perché i Dissennatori mi fanno questo effetto? Insomma, più che a ogni altro?
    Remus Lupin: Ascolta, i Dissennatori sono tra le creature più ripugnanti che vivono sulla Terra, si nutrono di ogni sensazione gradevole e ogni ricordo felice. Finché a una persona non rimane assolutamente niente sono le sue peggiori esperienze. Tu non sei debole, Harry. I Dissennatori hanno più effetto su di te che sugli altri perché ci sono dei veri orrori nel tuo passato, orrori che i tuoi compagni possono a stento immaginare. Non hai nulla di cui vergognarti.
    Harry Potter: Ho paura, professore!
    Remus Lupin: Be', ti riterrei uno sciocco se non l'avessi.
    Harry Potter: Devo sapere come combatterli! Lei può insegnarmelo. Ha scacciato quel Dissennatore dal treno.
    Remus Lupin: Ce n'era solo uno quella notte.
    Harry Potter: Però l'ha mandato via.
    Remus Lupin: Be', non ho la presunzione di essere un esperto, Harry. Ma, dato che i Dissennatori sembrano aver sviluppato un particolare interesse per te, magari ti potrei insegnare, ma dopo le feste, per ora devo riposare.
  • Severus Piton: Potter, che cosa fai a zonzo per i corridoi di notte?
    Harry Potter: Sono sonnambulo.
    Severus Piton: È straordinario quanto somigli a tuo padre, Potter. Anche lui era estremamente arrogante, si pavoneggiava nel castello.
    Harry Potter: Mio padre non si pavoneggiava, e io neanche! Ora se non le dispiace le sarei grato se abbassasse la bacchetta.
    Severus Piton [abbassa la bacchetta e nota la Mappa del Malandrino nella tasca della felpa di Harry]: Le tasche, vuotale. [insistendo] Ho detto "le tasche, vuotale"! [Harry tira fuori la mappa] Che cos'è?
    Harry Potter: Una pergamena di riserva.
    Severus Piton: Davvero? Aprila. [Harry la apre e Piton punta la propria bacchetta sulla mappa] Rivela i tuoi segreti! [sulla mappa compare una scritta] Leggila.
    Harry Potter: Messieurs Lunastorta, Codaliscia, Felpato e Ramoso porgono i loro omaggi al professor Piton e...
    Severus Piton: Continua.
    Harry Potter: ...e gli chiedono di tenere la sua lunghissima appendice nasale fuori dagli affari altrui!
    Severus Piton: Brutto insolente, piccolo...
    Remus Lupin: Professore!
    Severus Piton: Bene bene, Lupin! Fuori per una passeggiatina al chiaro di luna, vero?
    Remus Lupin: Harry, stai bene? [Harry accenna un sì con la testa]
    Severus Piton: Questo resta da vedere! [afferra la mappa dalla mano di Harry] Ho appena confiscato un curiosissimo artefatto al signor Potter. Dà un'occhiata, Lupin, dovrebbe essere l'area di tua competenza, è chiaro. È piena di magia oscura!
    Remus Lupin: Oh, ne dubito grandemente, Severus. A me sembra una semplice pergamena creata per insultare chiunque tenti di leggerla. [ride] Sospetto che Zonko ne sia l'autore! [Piton tenta di prendergli la mappa ma Lupin gliela allontana] Ciononostante, dovrei indagare su alcune qualità che magari possiede. È dopotutto, come dici tu, la mia area di competenza.
  • Remus Lupin: Non ho la più pallida idea, Harry, di come questa mappa sia entrata in tuo possesso. Ma francamente mi lascia esterrefatto che tu non l'abbia consegnata. Non hai mai pensato che questa nelle mani di Sirius Black può portare a te? [timidamente Harry scuote leggermente la testa] No?
    Harry Potter: No, signore.
    Remus Lupin: Sai, neanche tuo padre ha mai seguito molto regole ma lui e tua madre hanno dato la loro vita per salvare la tua! E sperperare il loro sacrificio andando in giro per il castello, non protetto, con un assassino in libertà, mi sembra un modo vergognoso di ripagarli! Ascolta, io non ti coprirò un'altra volta, Harry, mi hai sentito?
    Harry Potter: Sì, signore.
    Remus Lupin: Voglio che tu torni al tuo dormitorio, e che ci rimanga. E non fare deviazioni! Se lo farai [indicando la Mappa del Malandrino] lo saprò!
    Harry Potter: Professore, affinché lo sappia non credo che la mappa funzioni sempre. Poco fa indicava che c'era qualcuno nel castello, qualcuno che so essere morto.
    Remus Lupin: Ah, davvero? E chi sarebbe mai?
    Harry Potter: Peter Minus.
    Remus Lupin: Questo non è possibile!
    Harry Potter: È solo quello che ho visto. Buonanotte, professore.
  • Harry Potter: Hermione.
    Hermione Granger: Sì?
    Harry Potter: Prima, giù al lago, quando ero con Sirius, ho davvero visto qualcuno. Questo qualcuno ha mandato via i Dissennatori.
    Hermione Granger: Con un Patronus. Ho sentito Piton dire a Silente che, secondo lui, solo un mago potentissimo lo poteva evocare!
    Harry Potter: È stato mio padre! È stato mio padre a evocare il Patronus!
    Hermione Granger: Ma Harry, tuo padre è...
    Harry Potter: Morto, lo so. Ti dico solo quello che ho visto.
  • Sirius Black [Dopo essere stato liberato da Harry ed Hermione]: Vi sarò sempre grato per questo, a tutti e due!
    Harry Potter: Voglio venire con te.
    Sirius Black: Un giorno forse. Per un po' la mia vita sarà troppo imprevedibile. Inoltre, il tuo posto è qui.
    Harry Potter: Ma tu sei innocente!
    Sirius Black: E tu lo sai. E per ora tanto basta. Sei stanco di sentirtelo dire, immagino, ma tu somigli così tanto a tuo padre. Tranne che per gli occhi. Tu hai...
    Harry Potter: ...gli occhi di mia madre.
    Sirius Black: È crudele che io abbia passato così tanto tempo con James e Lily e tu così poco, ma sappi questo: quelli che ci amano non ci lasciano mai veramente. E puoi sempre trovarli, qui dentro. [gli appoggia la mano sul petto]

ExplicitModifica

[I titoli di coda sono racchiusi fra due voci fuori campo di Harry, e compaiono come scritte sulla Mappa del Malandrino]

  • Lumos! Giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
  • Fatto il misfatto! Nox!

Altri progettiModifica