Apri il menu principale

Citazioni su felicità e infelicità.

CitazioniModifica

  • Ah, la felicità corteggia la luce, perciò noi crediamo allegro il mondo; ma la miseria si nasconde da lungi, perciò pensiamo che non esista miseria. (Herman Melville)
  • Crea tutta la felicità che sei in grado di creare, elimina tutta l'infelicità che sei in grado di eliminare: ogni giorno ti darà l'occasione, ti inviterà ad aggiungere qualcosa ai piaceri altrui, o a diminuire qualcosa delle loro sofferenze. (Jeremy Bentham)
  • Due infelicità, sommate, possono fare una felicità. (Gesualdo Bufalino)
  • È meglio essere infelici, ma sapere, piuttosto che vivere felici... in una sciocca incoscienza. (Fëdor Dostoevskij, L'idiota)
  • La felicità non è mai perfetta perché è sempre insidiata dalla paura di perderla. Per lo stesso motivo l'infelicità può essere resa perfetta dalla paura che non ci abbandoni mai. (Giancarlo Magalli)
  • Per non diventare infelicissimi, il mezzo più certo si è di non domandare d'esser felicissimo. (Arthur Schopenhauer)
  • Senza cuor contento non c'è bene che valga, come col cuor contento non c'è male che nuoca in questo mondo. (Massimo d'Azeglio)
  • Si può essere al colmo della felicità, ma non si è mai al riparo dall'infelicità (e viceversa, per fortuna). (Daniel Pennac)
  • Tutte le famiglie felici si somigliano; ogni famiglia infelice è invece disgraziata a modo suo. (Lev Tolstoj, Anna Karenina)
  • Tutti scoprono, più o meno presto nella loro vita, che la felicità perfetta non è realizzabile, ma pochi si soffermano invece sulla considerazione opposta: che tale è anche una infelicità perfetta. (Primo Levi)
  • Vi è solo | un unico | contrappeso | contro l'infelicità: | bisogna | cercarlo | e trovarlo | e questo è felicità. (Erich Fried)

Giacomo LeopardiModifica

  • Dunque, amandoti necessariamente del maggiore amore che tu sei capace, necessariamente desideri il più che puoi la felicità propria; e non potendo mai di gran lunga essere soddisfatto di questo tuo desiderio, che è sommo, resta che tu non possi fuggire per nessun verso di non essere infelice. (Operette morali)
  • La felicità o infelicità non si misura dall'esterno ma dall'interno.
  • Perché negli uomini e negli altri viventi la privazione della felicità, quantunque senza dolore e senza sciagura alcuna, e anche nel tempo di quelli che voi chiamate piaceri, importa infelicità espressa. (Operette morali)

ProverbiModifica

  • La felicità porta spesso una infelicità. (giapponese)
  • Nella felicità ragione, nell'infelicità pazienza. (italiano)

Voci correlateModifica