Apri il menu principale

Darkwing Duck

cartone animato statunitense

Darkwing Duck

Serie TV d'animazione

Immagine Darkwing Duck 1991 logo.svg.
Titolo originale

Darkwing Duck

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno

1991-1992

Genere avventura, azione, commedia
Stagioni 3
Episodi 91
Ideatore Tad Stones
Rete televisiva Disney Channel
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Darkwing Duck, serie animata statunitense della Disney, spin-off di DuckTales - Avventure di paperi, andata in onda per la prima volta nel 1991.

Frasi dell'eroeModifica

  • Dagli addosso Duck!
  • Io sono Darkwing Duck!
  • Io sono il terrore che svolazza nella notte.
  • Io sono il brivido che corre per la tua schiena.
  • Io sono il capello sulla lente del vostro proiettore.
  • Io sono il carceriere che getta nel fiume la tua chiave.
  • Io sono il chiodo che sfregia le vostre carrozzerie.
  • Io sono il colesterolo che ti ostruisce le arterie.
  • Io sono il dito nel vostro piatto di minestra.
  • Io sono il fritto che sfrigola nella tua padella.
  • Io sono il tubetto di giallo di cadmio che non riesci ad aprire.
  • Io sono il ketchup sulle tue patatine.
  • Io sono il mal di testa nella mente criminale.
  • Io sono il moscerino che imbratta il vostro parabrezza.
  • Io sono il parchimetro che finisce mentre siete ancora nel negozio.
  • Io sono il preside che ti manda a chiamare.
  • Io sono il prurito che non riesci a raggiungere.
  • Io sono il ragno velenoso che ti morde sul collo.
  • Io sono il seme di more tra i denti che non si toglie neanche con lo spazzolino.
  • Io sono il terrore che rema nella notte.
  • Io sono il terrore che semina il panico nella notte.
  • Io sono il topolino che rosicchia il tuo formaggio.
  • Io sono la bolla ripiena di pus che si rompe nel tuo scarpone.
  • Io sono il tassametro sul taxi della giustizia.
  • Io sono la bottiglia che non riesci ad aprire.
  • Io sono la maschera a ossigeno per le vittime soffocate dal crimine.
  • Io sono la chiave di metallo sopra la scatola di sardine.
  • Io sono la forbice che pota le vostre siepi.
  • Io sono la lampadina bruciata che non riuscite a svitare.
  • Io sono la lozione novanta che non ti fa bruciare.
  • Io sono la nevrosi che ha bisogno di uno psichiatra da 500 $ l'ora.
  • Io sono la nuvola nera che fa piovere sulla tua vacanza.
  • Io sono la prima vittima dell'invasione degli alieni.
  • Io sono il moscone spiaccicato sul parabrezza del tuo ufo.
  • Io sono la pulce che non riesci a trovare.
  • Io sono la sorpresa nel tuo pacchetto di patatine.
  • Io sono la termite che divora i vostri pavimenti di legno.
  • Io sono le batterie che non sono incluse.
  • Io sono l'edizione straordinaria che interrompe il tuo programma preferito.
  • Io sono l'eroe di cui ogni cultura in ogni angolo del mondo ha bisogno.
  • Io sono l'esattore delle tasse che bussa alla tua porta.
  • Io sono l'insetto schifoso che si arrampica sulla gamba dei tuoi pantaloni.
  • Io sono lo sciacallo che divora le vostre ossa.
  • Io sono lo spillo che bucherà la tua bolla.
  • Io sono l'ostacolo che fa deragliare il vostro treno.
  • Io sono l'unghia incarnita schiacciata da un macigno.
  • Io sono senza il fumo blu che mi distingue.
  • Succhia gas, criminale.

NegaduckModifica

  • Ciò manterrà le mie due belle scarpe come occupato. Ok, forse fingere di essere Darkwing Duck è un trucco marcio. Ma ehi, io sono Negaduck, un tipo marcio!
  • È così, a St. Canard sarebbe nata una nuova eroina, eh? Una ragazzina per giunta! In altre parole l'obbiettivo perfetto per il nemico pubblico numero uno!
  • Oggi St. Canard! Domani il mondo intero!

QuackerjackModifica

  • È tempo di giocare!

Becco D'AcciaioModifica

  • Prendeteli ragazzi!

CitazioniModifica

Prima stagioneModifica

Episodio 1, Panico nella notte (1^parte)Modifica

  • Questa è la città di St. Canard. Come in ogni altra grande metropoli ha dei seri problemi di criminalità. (Darkwing Duck, all'inizio del primo episodio)
  • Darkwing Duck [Uscendo dalla stazione di polizia dopo aver catturato un criminale]: Ma dov'è la stampa? Credevo che fosse l'epoca dei Mass Media! Dove sono quelli del telegiornale? Ho passato tutto il giorno a stirare questa mantellina.

Episodio 20, La grande sfida (1^parte)Modifica

  • Megavolt: Il congegno elettro-schiavo è in attesa di essere attivato.
    Quackerjack: E il dipartimento di polizia è stato eliminato.
    Negaduck: Splendido. E ora dobbiamo togliere dal nostro cammino l'altro più grande ostacolo: la centrale S.H.U.S.H.. E questo è pane per i denti di Negaduck.
    Liquidator: Attenzione! È Negaduck? Oppure Darkwing Duck? Neanche uno S.H.U.S.H. capirà mai la differenza.
    Clorofix: Ma che cosa fa se arriva Darkwing Duck?
    Negaduck: Qualcosa di questo genere, ma peggio.

Episodio 21, La grande sfida (2^parte)Modifica

  • Darkwing Duck [Con una voce femminile]: Cesto di fiori per Negaduck.
    Negaduck: Io detesto i fiori.
    Darkwing Duck: Scusi, ho detto fiori? Volevo dire... Ehm... Volevo dire... Crani! Cesto di crani per Negaduck!
    Negaduck: Sì, vengo subito. Speriamo che ve le valsa la pena.
    Darkwing Duck [Con la sua voce normale]: Scusi, ho detto crani? Volevo dire incudine!

Episodio 32, La guerra dei giocattoliModifica

  • Fagli vedere chi sei! (Darkwing Duck ad Ocalina)

Episodio 35, La banda degli imbranatiModifica

  • Negaduck: Imbranati! Avete rovinato tutto. Avete buttato Darkwing Duck nel Negaverso!
    Megavolt: Nel cosa?
    Negaduck: È il mio nascondiglio segreto, brutti idioti!

Episodio 53, Galeotto fu il biscottoModifica

  • Non chiamarmi Scintilla! (Megavolt a Quackerjack)

Episodio 61, Robinia HoodModifica

  • Darkwing Duck: Io ero occupato a salvare le vostre vite!
    Ocalina: Non è vero! Tu eri occupato a fare l'eroe!
    Darkwing: Va bene! Adesso basta! Niente più frecce! Niente più aiutanti! E niente più Robinia Hood! È chiaro? Avevo ragione fin dall'inizio!
  • Jet: Che peccato! Detesto quando tu e Ocalina litigate!
    Darkwing: Lo so, anch'io. Avevo forse torto a fermarla? Eh, affrontare un criminale come Negaduck non è il classico lavoretto del doposcuola.
    Jet: Sai, mio padre diceva sempre che prima o poi arriva il momento che un genitore deve arrendersi. Perchè se gli stai troppo dietro, il bambino potrebbe ribellarsi. E Ocalina deve cominciare a badare a se stessa. Perchè, anche se è un errore, l'emozione di vederla volare da sola è indescrivibile.
    Darkwing: Tuo padre ha detto tutto questo?
    Jet: Già. Prima di cacciarmi per mandarmi a lavorare.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica