Apri il menu principale

Fabrizio Ravanelli

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Fabrizio Ravanelli nel 2011

Fabrizio Ravanelli (1968 – vivente), ex calciatore, allenatore di calcio e opinionista sportivo italiano.

Citazioni di Fabrizio RavanelliModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • La Juve ti resta dentro. Lo stile Juve lo vedi invece nel parlare, nel vestire, nel comportarti. È una scuola di vita. Scherzando, posso dire che è come un servizio militare. Non si può sgarrare.[1]
  • Trapattoni [...] ci dice sempre che c'è chi nasce per fare l'architetto, chi per fare il geometra, chi per fare il muratore. Ecco, io appartengo alla terza categoria e ne sono orgoglioso.[2]
  • [«Ha qualche rimpianto?»] Il momento che cancellerei della mia carriera calcistica è la polmonite che mi è costata il Mondiale in Francia nel 1998. Alla vigilia della partita con il Cile sono dovuto tornare a casa. È il più grande rimpianto della mia carriera. Ero il capocannoniere della nazionale, la sentivo mia dopo lo spareggio con la Russia. È un qualcosa che mi manca: potessi riavvolgere il nastro, sceglierei quel momento.[3]
  • Vierchowod, in assoluto, il peggiore difensore da affrontare. Fisico e veloce. Non lo sovrastavi. Non lo dribblavi, mi metteva sempre in grande difficoltà.[3]

NoteModifica

  1. Citato in Attilio De Col, Bomber Ravanelli infiamma i tifosi dello Juve Club, Corrierealpi.gelocal.it, 29 febbraio 2016.
  2. Citato in Vanni Spinella, Lipp-ip hurrà! Storia di idee tattiche nate da un sigaro, Sport.sky.it, 12 aprile 2018.
  3. a b Citato in Luigi Pellicone, Ravanelli: "Il mio rimpianto? Il Mondiale del '98. Con queste difese segnerei a raffica. Baggio il più grande con cui ho giocato", Ilposticipo.it, 16 novembre 2018.

Altri progettiModifica