Wikiquote:Archivio delle citazioni del giorno/Gestione pre-settembre 2005


14 marzo 2004Modifica

Non hai veramente capito qualcosa finché non sei in grado di spiegarlo a tua nonna.

Albert Einstein

17 luglio 2004Modifica

In molte delle civiltà meno formaliste dell'Orlo Esterno Est della Galassia, la "Guida galattica per gli autostoppisti" ha già soppiantato la grande "Enciclopedia galattica", diventando la depositaria di tutto il sapere e di tutta la scienza, perché nonostante presenti alcune lacune e contenga molte notizie spurie, o se non altro alquanto imprecise, ha due importanti vantaggi rispetto alla più vecchia e più accademica "Enciclopedia".
Uno, costa un po' meno; due, ha stampate in copertina, a grandi caratteri che ispirano fiducia, le parole "NON FATEVI PRENDERE DAL PANICO".

Douglas Adams, in Guida galattica per gli autostoppisti

23 settembre 2004Modifica

Non bisogna mai esaurire un argomento al punto che al lettore non resti più nulla da fare: perché non si tratta di far leggere, ma di far pensare.

Charles-Louis de Montesquieu

30 novembre 2004Modifica

Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.

George Bernard Shaw

28 febbraio 2005Modifica

Non esistono libri morali o immorali come la maggioranza crede. I libri sono scritti bene, o scritti male.

Oscar Wilde

5 giugno 2005Modifica

Un giorno senza un sorriso è un giorno perso.

Charlie Chaplin

2 agosto 2005Modifica

Non è facile avere un bel giardino: è difficile come governare un regno. Ci si deve risolvere ad amare anche le imperfezioni, altrimenti ci si illude.

Herman Hesse

19 agosto 2005Modifica

C'è un'unica specie d'amore, ma ne esistono mille copie diverse.

François de la Rochefoucauld

20 settembre 2005Modifica

La tragedia della vita è che diventiamo vecchi troppo presto e saggi troppo tardi.

Benjamin Franklin

24 settembre 2005Modifica

La gloria è un veleno che bisogna prendere a piccole dosi.

Honoré de Balzac