Apri il menu principale

Under the Dome

serie televisiva statunitense

Under the Dome

Serie TV

Immagine UnderTheDome.svg.
Titolo originale

Under the Dome

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno

2013 – 2015

Genere fantascienza, drammatico, horror
Stagioni 3
Episodi 39
Ideatore Brian K. Vaughan
Soggetto Stephen King
Rete televisiva CBS
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Under the Dome, serie televisiva statunitense creata da Brian K. Vaughan e basata sul romanzo The Dome scritto da Stephen King.

Stagione 1Modifica

Episodio 1, La cupolaModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Rose: Ha la testa pesante chi porta molti cappelli.
    Big Jim: Non sono sicuro che il proverbio sia così...
  • Joe: E se l'ha costruita il governo questa roba?
    Barbie: Ne dubito.
    Joe: Perché?
    Barbie: Perché funziona.
  • Le stelle rosa stanno cadendo... Le stelle rosa stanno cadendo in fila... Le stelle rosa stanno cadendo in fila...[1] (Norrie) [durante una crisi epilettica]
  • Dodee: I ricevitori normali non captano attraverso quella cosa che ci isola ma una volta usato il nostro trasmettitore come un'antenna gigante per innescare dei feedback sulla banda e...
    DJ Phil Bushey: Dodee, dimmi che hai sentito.
    Dodee: Questo...
    [Si sentono degli strani rumori]
    DJ Phil Bushey: Sembrano alieni...
    [Pausa]
    Dodee: Sembra Björk. E va e viene così. A volte è musica, a volte conversazioni telefoniche...
    Voce alla radio: ...l'aviazione civile ipotizza che la cupola sopra a Chester Mill sia alta circa 6000 metri...
    DJ Phil Bushey: L'ha chiamata "la cupola"?
    Dodee: Sì.

Episodio 3, Caccia all'uomoModifica

  • [A Barbie] Forse non lo sa, la città è piccola... e diventa sempre più piccola. (Rose Twitchell)
  • Joe, è roba da non crederci! I ragazzi sono in fissa col film de I Simpson, aveva previsto l'arrivo della cupola! (Benny Drake)
  • Norrie: Che stai facendo?
    Joe: Non lo so, forse riesco ad aggiustarlo.
    Norrie: Davvero? Quell'affare è esploso come la morte nera!
    Joe: Sì, ma l'Impero ha ricostruito la Morte Nera nel Ritorno dello Jedi. Era quasi del tutto operativa.
    Norrie: Mi piacciono i nerd.

Episodio 4, EpidemiaModifica

  • Implorate pietà quando avete condotto vite dissolute e arroganti! Ma Dio non vi sente! Lui è il padrone! E vi dovrete piegare al suo volere! Così si grida, ma egli non risponde a motivo della superbia dei malvagi! Questa cupola è il suo volere per un nuovo Eden! (Reverendo Lester)

Episodio 5, Fuoco amicoModifica

  • Secondo me la cupola invia dei messaggi e noi siamo dei ricevitori umani. Né captiamo alcuni per conto nostro, ma se ci avviciniamo troppo tra noi [Avvicinano i walkie talkie] ...parte l'innesco. (Joe)
  • Joe: Pazzesco, eh? Non è neanche la stagione delle farfalle monarca. Dovrebbero essere da tutt'altra parte in questo periodo.
    Norrie: Forse è la cupola che le ha mandate qui. Forse cerca di dirci che è solo un bozzolo e quando alla fine se ne andrà saremo tutti delle persone nuove.
    Joe: Tu sai che la maggior parte dei bruchi viene mangiata prima di diventare farfalla.
  • Reverendo Lester: Big Jim, ho ricevuto un messaggio davvero sconvolgente! No, devo dirtelo!
    Big Jim: Che messaggio?
    Reverendo Lester: Dio mi ha parlato. Mi ha sussurrato una sola parola: "Moab".
    Big Jim: Moab?
    Reverendo Lester: Moab.
    Big Jim: Cambia le batterie dell'apparecchio acustico! Moab non vuol dire niente!
    Reverendo Lester: No Jim, Moab era una città! Un luogo molto malvagio, come Chester's Mill!
  • Peccatori! Peccatori! Ripetutamente il Signore ha proferito una parola al mio orecchio: Moab! Perché? Perché noi tutti siamo Moab! Moab!! (Reverendo Lester)
  • Sapete che la Cina minaccia di attacarci per via della cupola? Qualcuno ha detto che Pechino pensa che stiamo testando una specie di super-arma. Il presidente ha faticato a convincerli che non l'abbiamo costruita noi. (Benny Drake)
  • Dio mi ha detto di venire qui. A vedere il momento della salvezza con i miei occhi. Il buon Dio ha salvato Chester's Mill perché mi sono pentito. E ora è tempo che tu faccia lo stesso. Jim, lo so. Tu credi che questa città sia tua e forse lo è anche stata, ma oggi è un nuovo giorno. Questa cupola ha un solo padrone e noi siamo tutti suoi servitori. (Reverendo Lester)

NoteModifica

  1. Anche Joe pronuncerà le stesse parole durante un attacco epilettico.

Altri progettiModifica