Apri il menu principale
Tilda Swinton
Michael Clayton
  • Miglior attrice non protagonista (2008)

Katherine Mathilda Swinton (1960 – vivente), attrice scozzese.

  • Gli aristocratici sono sempre meno, ma la mentalità rimane: basti pensare che viviamo in un Paese dove bisogna pagare le tasse per far fronte alle spese di restauro del castello di Windsor. Bruci pure Windsor, la sua fine è la fine di un'epoca, la Royal Family deve rendersi conto che ormai è inevitabile la trasformazione democratica della monarchia. Per conservare il suo ruolo la regina deve spartire la ricchezza e rinunciare ai privilegi. (da Tilda Swinton: Windsor bruci pure, Corriere della Sera, 3 dicembre 1992)
  • Le donne fanno film da sempre, dovremmo chiederci perché non sappiamo che questi film esistono. Quando muore una regista donna, sui giornali le viene dedicato un trafiletto, se a morire è un uomo, viene ricordato in un articolo molto più lungo. Facciamo attenzione ai film delle donne, paghiamo il biglietto e andiamo a vederli. (da Jim Jarmusch apre Cannes (Ma Selena Gomez gli ruba la scena), Vanity Fair, 15 maggio 2019)
  • Le donne non hanno più timore né dei loro desideri né dei loro "sogni proibiti" e neppure della pornografia. Sono molto più sicure, evidenziano anche in tanti libri erotici la loro complessa natura. Dalla politica alla vita di tutti i giorni, passando per la cultura, la forte femminilizzazione della società sta modificando molte convinzioni e convenzioni. È per questo che oggi si discute, molto più che in passato, degli amori saffici. (da Tilda Swinton: Saffo? "Politicamente corretta", Corriere della Sera, 6 maggio 1997)
  • Se avessimo potuto dare un premio al miglior attore comico, lo avremmo assegnato a Bush. Ma attenzione: Fahrenheit 9/11 non è un film sul capo della Casa Bianca o sulla guerra, è un'opera sul sistema nel quale stiamo sprofondando, sul potere che ci manipola. (da «Nessun verdetto politico, Moore diverte e angoscia», Corriere della Sera, 24 maggio 2004)
  • Tutti abbiamo momenti di idiozia, e sono d'accordo che il male possa fiorire in questi momenti. La stupidità è una sorta di cecità, di sconnessione dagli altri. E in quest'atmosfera la malvagità si radica. (dall'intervista di Manuela Grassi, Panorama, n. 38, 18 settembre 2008)
Io Donna, 3 luglio 2010
  • Il vero amore è trovare la compagnia di qualcuno che sia un amico, un amante, un bambino o il tuo cane. Io l'ho trovato, paradossalmente perché credo nella forza della solitudine. Non rovino la tua solitudine, tu non scompigliare la mia: facciamoci compagnia. E basta.
  • [L'onestà] La capacità di mostrarti nuda sapendo che l'altra persona è in grado di accettarlo. E viceversa. Sono convinta che per amare veramente si debba essere onesti fino in fondo.
  • La mia vita è più felice di giorno in giorno. E mi sento sempre meglio col passare del tempo. Non vorrei mai tornare indietro, nemmeno di un mese.

FilmModifica

Altri progettiModifica

  Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne