Apri il menu principale

Scott Dolph

personaggio della serie di videogiochi Metal Gear

Scott Dolph

Universo Metal Gear
Nome originale

スコット・ ドルフ
Sukotto Dorufu

Relazioni
Autore Hideo Kojima
Tomokazu Fukushima
Disegni Yoji Shinkawa
Ashley Wood
Studio Konami
1ª apparizione in Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty (2001)
Ultima apparizione Metal Gear Solid 2: Digital Graphic Novel (2008)
Voce originale

Scott Dolph, personaggio della serie di videogiochi Metal Gear.

Citazioni di Scott DolphModifica

  • Sergei: Come sta la tua cara figliola? Com'è che si fa chiamare? Destiny?
    Dolph: Il suo nome è Fortune. Cos'è tutta questa storia, Sergei? [...] Ti sei trasformato in un volgare ladro?! Che direbbe tua figlia Helga se lo sapesse?
    Sergei: Si chiama Olga, non Helga. (Metal Gear Solid 2: Digital Graphic Novel)

Metal Gear Solid 2: Sons of LibertyModifica

  • Talvolta il nemico è molto più vicino di quanto pensiate, signori. Ricordatevelo sempre.
  • Io ho una figlia e il mio desiderio più grande è che né lei né i suoi figli debbano vivere l'orrore di una guerra nucleare. Come padre voglio lasciare un mondo migliore alle generazioni del futuro. E come soldato so che è mio dovere farlo.
  • I "La-li-lu-le-lo"! Com'è... com'è possibile!? [ultime parole]

Citazioni su Scott DolphModifica

Metal Gear Solid 2: Sons of LibertyModifica

  • Dicono che sia un bravo ufficiale... e un bugiardo, naturalmente. Agli americani piace troppo il suono della loro voce per dire la verità. (Ocelot)
  • Snake: Pare che Vamp fosse l'amante di Scott Dolph, il Comandante dei Marines che morì accidentalmente due anni fa. Scott Dolph era anche il padre di Fortune [...]. Vamp e Fortune sono molto intimi. [...] il loro rapporto è più di una semplice amicizia.
    Raiden: Ma Vamp era l'amante di suo padre!
    Snake: Ti sentiresti meglio se Vamp fosse stato l'amante di sua madre?
  • Farò qualunque cosa per il Colonnello Jackson, per Helena, il loro nascituro... e per Scott... (Vamp)

Altri progettiModifica