Apri il menu principale

Sergei Gurlukovich

personaggio della serie di videogiochi Metal Gear

Sergei Gurlukovich

Universo Metal Gear
Nome originale

セルゲイ・ ゴルルコビッチ
Serugei Gorurukobitchi

Relazioni
Autore Hideo Kojima
Disegni Yoji Shinkawa
Ashley Wood
Studio Konami
1ª apparizione in Metal Gear Solid (1998)
Ultima apparizione Metal Gear Solid 2: Digital Graphic Novel (2008)
Voce originale

Sergei Gurlukovich, personaggio della serie di videogiochi Metal Gear.

Citazioni di Sergei GurlukovichModifica

Metal Gear Solid 2: Sons of LibertyModifica

  • Riesco a vedere la luna... persino con questa tempesta. Pallida come la morte. Ho un brutto presentimento per questa missione...
  • La Russia sorgerà dalle sue ceneri – e RAY è la chiave!
  • Olga... [ultime parole]

Metal Gear Solid 2: Digital Graphic NovelModifica

  • Sergei: È un vero piacere rivederti, compagno. Come sta la tua cara figliola? Com'è che si fa chiamare? Destiny?
    Dolph: Il suo nome è Fortune. Cos'è tutta questa storia, Sergei?
    Sergei: Ci stiamo solo riprendendo ciò che ci è stato rubato, compagno. Metal Gear RAY potrà anche essere stato pagato dai dollari dei contribuenti americani, ma è stato realizzato grazie alla nostra tecnologia. Appartiene alla Russia!
    Dolph: Allora sei qui per rubarlo? Ti sei trasformato in un volgare ladro?! Che direbbe tua figlia Helga se lo sapesse?
    Sergei: Si chiama Olga, non Helga.

Citazioni su Sergei GurlukovichModifica

  • Il Colonnello vuole il Metal Gear e la nuova arma nucleare così intensamente che già riesce a sentirli. (Ocelot, Metal Gear Solid)
  • Meryl si liberò dalla presa di Gurlukovich, che puntò l'arma verso Snake, gettando a Meryl uno sguardo lascivo. Tutto a un tratto, Snake capì cosa c'era sotto: Meryl lavorava con Gurlukovich. (Snake Tales, Metal Gear Solid 2)