Apri il menu principale

Wikiquote β

Paul Pogba

calciatore francese
Paul Pogba (2016)

Paul Pogba (1993 – vivente), calciatore francese.

Indice

Citazioni di Paul PogbaModifica

  • Allo United mi hanno tenuto fuori dalla prima squadra perché dicevano che me ne volevo andare. Questa è mancanza di rispetto: Ferguson mi disse che avrei giocato e invece non mi ha mai concesso spazio, mi sono allenato da solo in palestra per una settimana.[1]
  • [Su Mario Balotelli] Credo che lui abbia sofferto molto, ci sono ferite infantili che non si rimarginano, se non ti sei sentito abbastanza amato, tutto quello che viene dopo non ha mai la forza di cancellare quello che è venuto prima. Un po' di comprensione non guasterebbe, ha avuto una vita difficile, sembra un bad boy ma il suo fondo è buono. A Manchester per via delle creste ci scambiavano.[2]
  • Giocare con Pirlo è grandioso, ogni giorno impari qualcosa da lui: lo guardi giocare e ti diverti. È un top player da tanti anni ormai, quando lo guardi vorresti solo essere come lui.[1]
  • La gente deve sapere che nella Juve non è facile. C'è una cultura del lavoro diversa rispetto all'estero. Io sono stato al Manchester: sembrava di essere in vacanza. Qui si lavora tanto, perché tutti gli scudetti non è che li abbiamo rubati: è il lavoro, fino alla fine.[3]
  • Li abbiamo sentiti, sono degli ignoranti. Cosa potevo fare? Ero solo contro 30.000 tifosi. Fanno così pur avendo dei neri nella loro squadra: è una mancanza di rispetto anche nei confronti dei loro giocatori. È una situazione spiacevole ma io gioco, resto concentrato sull'obiettivo.[4] [dopo i fischi riservatigli dalla tifoseria laziale nella Supercoppa Italiana 2013]
  • [Per me la Juve è] Zidane, Trezeguet, Nedved. Talento, classe, disciplina, senso di squadra.[2]

Citazioni su Paul PogbaModifica

  • È come un figlio, per me. Ferguson mi mandò a casa sua per convincerlo a restare: pianse, non dormì perché anche lui sapeva che poteva diventare più di Vieira, ma ormai aveva deciso. Ferguson sapeva che Pogba sarebbe diventato fortissimo, ma anche che non poteva forzare i tempi. (Patrice Evra)
  • Il prezzo di Pogba lo ha fatto Florentino Pérez, acquistando Gareth Bale per cento milioni. A questo punto, Pogba vale almeno il doppio. Non sono io, sia chiaro, che faccio la valutazione: è stato il Real Madrid e la legge del mercato a dire che Pogba oggi vale duecento milioni. (Mino Raiola)
  • [Alla domanda "Lo paragonerebbe a uno dei numeri 10 che lei conobbe da vicino: Zico, Platini e Maradona?"] No, Pogba ha caratteristiche differenti rispetto a quei fenomeni. Lui è l'evoluzione, è il 10 del Terzo Millennio. Se dovessi paragonarlo a qualcuno del passato, più o meno recente, azzarderei Steven Gerrard e Marco Van Basten. (Massimo Mauro)
  • Parliamo di un ragazzo che ha un potenziale da super giocatore. Bisogna vedere se quando gli mettono il volante in mano, nel senso di mostrare tutto il suo valore ed essere trainante per la squadra, dimostrerà di essere capace di guidare. (Fabio Capello)
  • Penso che Pogba sia un giocatore fantastico. Quello che mi piace di più è che sa fare tutto. È un giocatore completo, che sa anche segnare, perché non disdegna di spingersi in avanti. In termini di qualità calcistica, è straordinario. (Zinedine Zidane)
  • Per lui è tutto facile, ma non deve cadere nella facilità. Non voglio censurargli l'istinto di fare la giocata, ma deve capire meglio quando e dove farla [...]. Ha un carattere espansivo, è giusto si parli di lui, ma deve gestire meglio elogi e critiche. (Didier Deschamps)
  • Pogba piace a tutti, ma ci sono cose che si possono fare e altre che non si possono fare. Mi piace anche la Torre Eiffel, ma non posso averla nel mio giardino. (José Mourinho)
  • Pogba può diventare un campione di livello europeo. Ha le tre C del grande centrocampista: contrasta, costruisce e conclude. (Franco Rossi)
  • Quando gioca male la gente lo critica perché pensa di più a quello che fare sui social o ai suoi tagli di capelli, ma non cambierà mai. Pensa a se stesso e fa quello che vuole. Però non vorrei che la sua immagine diventasse più importante del calcio. (Patrice Evra)
  • Quando giochi con lui apprezzi ancora di più le sue qualità in campo e fuori. Automaticamente ti ritrovi a dare di più. Quando perdi un pallone ti impegni ancora di più per riconquistarlo per Pogba. E la stessa cosa accade quando giochi contro di lui. Se c'è un pallone tra me e Pogba ci vado più deciso che contro ogni altro giocatore. Perché è un amico. So bene che se dovessi perdere un duello con lui, mi prenderebbe in giro. (Kingsley Coman)
  • [Cosa può essere Pogba?] Senza dubbio un Salvador Dalí per quanto sia prezioso e importante. (Mino Raiola)
  • Una star è un calciatore capace di fare molti gol e non so se Pogba potrà mai arrivare ai livelli di Messi e Ronaldo che segnano 50 reti a stagione. Poi c'è da notare che alla Juventus quando perde palla Pogba, subito la squadra lo sgrida. (Michel Platini)
  • Vale la felicità di chi lo guarda. (Diego Armando Maradona)

NoteModifica

  1. a b Dall'intervista di Guido Vaciago, Pogba: "Pirlo è un maestro. Ferguson non mi rispettava", Tuttosport.com, 6 maggio 2014.
  2. a b Dall'intervista di Emanuela Audisio, "Una lunga sfida alla solitudine. Ecco il segreto del mio calcio", Repubblica.it, 2 gennaio 2014.
  3. Dall'intervista di Massimiliano Nerozzi, citato in Pogba: "Non sono un numero 10, ma vivo per la perfezione: imparo dagli errori. E da Iniesta", LaStampa.it, 2 gennaio 2016.
  4. Citato in Lazio, Curva Nord chiusa per i cori razzisti contro Ogbonna, Pogba e Asamoah, Gazzetta.it, 19 agosto 2013.

Altri progettiModifica