Apri il menu principale

Wikiquote β

Alex Ferguson

ex allenatore di calcio ed ex calciatore scozzese
Alex Ferguson

Sir Alexander Chapman Ferguson (1941 – vivente), ex calciatore ed allenatore scozzese.

Indice

Citazioni di Alex FergusonModifica

  • Becks non è mai stato un problema finché non si è sposato.[1]
  • Beh, se è disperazione riportare in campo il miglior centrocampista britannico degli ultimi 20 anni, allora possiamo accettarlo![2] Penso che Vieira avesse tutto programmato. Se parliamo di disperazione, loro hanno riportato uno che si era rifiutato di scendere in campo, del quale l'allenatore aveva detto che non l'avrebbe mai più schierato, e che si è preso cinque mesi di vacanza in Argentina. [Si riferisce a Carlos Tévez] E quella che cos'è? Va bene come definizione di disperazione? Guardate, ho un sacco di munizioni, non vi preoccupate.[3]
  • Di Canio, giocando per il Manchester United avrebbe potuto vincere il pallone d'oro.[4]
  • [Su Arsène Wenger] Dicono sia un uomo intelligente. Solo perché parla cinque lingue? Conosco un ragazzino di 15 anni della Costa d'Avorio che parla cinque lingue![5]
  • [Sul primo faccia a faccia con José Mourinho] Durante il post-gara mi chiamava "boss" o "big man", ma sarei stato più contento se i suoi saluti fossero stati accompagnati da un buon vino. Mi ha portato dell'aceto![5]
  • È pur sempre la Juventus e contro i bianconeri non esistono partite facili.[6]
  • [Sulla Juventus allenata da Marcello Lippi] Era una squadra di vertice con giocatori come Boksic, Davids, Del Piero... Avevano talento ed erano anche una squadra che lavorava duro.[7]
  • [Su Gary Neville] Fosse stato una spanna più alto, sarebbe stato il miglior terzino della Gran Bretagna. Suo padre era alto 1 metro e 88? Io controllerei il lattaio.[5]
  • [Dopo la vittoria dell'ultimo scudetto] Guardatemi, oggi mi sento 10 anni più giovane... queste pastiglie sono ottime![5]
  • La Juventus è stata un esempio per il mio Man­chester United. Facevo vedere ai miei giocatori le videocas­sette della squadra di Lippi e dicevo: non guardate la tatti­ca o la tecnica, quella ce l'ab­biamo anche noi, voi dovete imparare ad avere quella vo­glia di vincere.[8]
  • [Sul Milan nel 2009] La miglior squadra del calcio moderno.[9]
  • La pensione è per i giovani, non per i vecchi. I giovani possono trovare nuovi interessi. Quando sei vecchio e sei stato nel giro per il tempo che ci sono stato io, se dovessi scendere, dove pensa me ne potrei andare? Sotto terra. Mi creda. La pensione è per i giovani. Se invecchi, non ci andare in pensione.[3]
  • Nel 1999 abbiamo perso la Supercoppa Europea contro la Lazio che in quel momento era la migliore squadra al mondo ed è forse questo il ricordo più amaro.[4]
  • Non c'è nessun tipo di accordo tra noi e il Real Madrid per Cristiano Ronaldo. Pensate che io possa trattare con quella mafia? Assolutamente no.[5]
  • [Riferito al Manchester City Football Club] Può capitare di avere dei vicini rumorosi, non puoi farci niente: saranno per sempre rumorosi. Bisogna andare avanti con la propria vita, alzando il volume della tv.[5]
  • Quando un italiano mi dice che c'è della pasta sul mio piatto, controllo sotto la salsa per esserne sicuro.[5]
  • [Su Filippo Inzaghi] Quel ragazzo deve essere nato in fuorigioco.[5]
  • Roy Keane mi ricorda Bryan Robson, ma non sa controllare i tackle come Robson, che riusciva a farla franca anche con le entrate assassine, senza rimediare un cartellino giallo. Robson sapeva andarci piano, prima che arrivasse l'ammonizione. Roy non molla, e si becca il cartellino. E mi va bene così, non deve cambiare il suo gioco.[10]
  • [Prima di Real Madrid-Manchester United, gara valida per l'andata degli ottavi di finale della Champions League 2012-2013] Sarà uno spettacolo fantastico. Si affrontano due dei club più grandi del mondo, questa partita è meglio anche di Manchester Utd-Barcellona. Per il blasone e la storia di entrambe le squadre non esiste una partita più importante e affascinante in Champions.[11]
  • [Sullo scarpino tirato in faccia a Beckham] Un incredibile incidente: se ci riprovassi un milione di volte, non riuscirei a colpirlo di nuovo.[5]
  • [Sul Manchester City Football Club] Un piccolo club, con una mentalità ristretta. Tutto ciò di cui possono parlare riguarda il Manchester United, non possono farne a meno.[5]

Citazioni in lingua originaleModifica

Football... bloody hell.[12]
  • La mia più grande sfida non è quello che sta succedendo in questo momento, ma è stata far scendere il Liverpool dal loro fottuto piedistallo.
My greatest challenge is not what's happening at the moment, my greatest challenge was knocking Liverpool right off their fucking perch.[13]
  • Marcello Lippi è un uomo imponente. Guardarlo negli occhi è abbastanza per dirvi che avete a che fare con qualcuno che è al comando di se stesso e del suo ambito professionale. Quegli occhi a volte bruciano con serietà, a volte sono scintillanti, a volte ti analizzano con circospezione e sempre sono vivi con intelligenza. Nessuno potrebbe fare l'errore di prenderlo con leggerezza.
"Marcello Lippi is one impressive man. Looking into his eyes is enough to tell you that you are dealing with somebody who is in command of himself and his professional domain. Those eyes are sometimes burning with seriousness, sometimes twinkling, sometimes warily assessing you – and always they are alive with intelligence. Nobody could make the mistake of taking Lippi lightly.[14]

Citazioni su Alex FergusonModifica

  • Ferguson era il cuore di tutto, ha fatto in modo che lo United fosse una famiglia con una cultura, una filosofia: vincevamo per quello, non perché fossimo i più bravi. L'ho detto anche ai Glazer, perché io là sono ascoltato: ci vuole uno di famiglia, uno che rispetti la storia del club, che senta la pressione del passato. (Patrice Evra)
  • [«Cosa disprezzi del Manchester United?»] Molto è legato ad Alex Ferguson, l'entità più faziosa e ipocrita del mondo del calcio. Semplicemente il fatto stesso che esistano, direi. (Noel Gallagher)
  • Per Ferguson starei pure zitto in panchina e lavorerei duro. (Adel Taarabt)

José MourinhoModifica

  • Ho imparato a conoscere ed apprezzare le due facce: c'è l'avversario, che farebbe di tutto per vincere; e poi c'è l'uomo di sani principi, che fa del rispetto la prima cosa.
  • Non sarò l'erede di Ferguson perché smetteremo insieme, lui a 90 anni e io a 70.
  • Per molte ragioni, molto probabilmente dopo il Real Madrid tornerò in Inghilterra. Per me lo scenario perfetto tornando in Inghilterra sarebbe avere ancora Ferguson come avversario. Se lui smette, a perderci è il calcio. Non è una questione di allenatori giovani o vecchi. Lo chiamo il capo. Perché per me lui è il capo di tutti gli allenatori. Quando tornerò in Inghilterra spero di trovarlo ancora sulla panchina del Manchester United.

NoteModifica

  1. Citato in Alessandro Pasini, La lezione di sir Alex Rooney se ne andrà il ManUnited resta, Corriere della Sera, 22 ottobre 2010.
  2. In risposta a Vieira, dirigente dei rivali del Manchester City, che aveva dichiarato: «Il ritorno di Scholes mostra un po' di debolezza da parte del Manchester United, perché hanno dovuto riportare in campo uno di 37 anni.»
  3. a b Citato in Tancredi Palmeri, Il blob del 2012. Tutte le frasi da ricordare, Gazzetta.it, 30 dicembre 2012.
  4. a b Citato in Tuttomercatoweb, 8 novembre 2011.
  5. a b c d e f g h i j Citato in Sir Alex, baronetto senza peli sulla lingua: "Inzaghi dev'essere nato in fuorigioco", Gazzetta.it, 8 maggio 2013.
  6. Citato in Union des Associations Européennes de Football, 17 febbraio 2003.
  7. Citato in Corriere dello Sport.it, 23 maggio 2008.
  8. Citato in Tuttosport.com, 2 dicembre 2009.
  9. Citato in Milannews.it, 11 marzo 2009.
  10. Citato in Giancarlo Galvanotti, Keane, una vita da duro, Gazzetta dello Sport, 20 novembre 1999.
  11. Citato in Ferguson: "Real-United è il top", Sportmediaset.it.
  12. (EN) Citato in THE LIST: Top 50 managerial quotes of all time Nos 20-11, Dailymail.co.uk, 19 maggio 2010.
  13. (EN) Citato in THE LIST: Top 50 managerial quotes of all time Nos 10-1, Dailymail.co.uk, 20 maggio 2010.
  14. (EN) Da Sir Alex Ferguson: Managing My Life, citato in Marcello Lippi: 'Best players don't always make up the best team', independent.co.uk, 15 marzo 2008.

Altri progettiModifica