Apri il menu principale

La leggenda degli uomini straordinari

film del 2003 diretto da Stephen Norrington

La leggenda degli uomini straordinari

Immagine Motorshow Essen 2004 26 - Flickr - Axel Schwenke.jpg.
Titolo originale

The League of Extraordinary Gentlemen

Lingua originale inglese
Paese USA, Germania, Regno Unito, Repubblica Ceca
Anno 2003
Genere azione, avventura, fantascienza
Regia Stephen Norrington
Soggetto Alan Moore e Kevin O'Neill (fumetto)
Sceneggiatura James Dale Robinson
Produttore Sean Connery, Mark Gordon, Don Murphy
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La leggenda degli uomini straordinari, film del 2003 con Sean Connery, regia di Stephen Norrington.

Indice

IncipitModifica

1899. Tra le grandi nazioni europee regna una pace precaria. Per secoli le guerre si sono combattute con le stesse armi: fucili, cavalleria e cannoni trainati da cavalli. Ma ora il vecchio secolo sta per finire. Sorge una nuova era... (Testo a scorrimento)

FrasiModifica

  • [Dopo aver colpito un nemico con una bottiglia di whisky] Guarda che spreco. (Allan Quatermain)
  • Britannia imperat. (Allan Quatermain)
  • [Mettendosi gli occhiali per colpire un nemico] Dio, com'è brutto invecchiare. (Allan Quatermain)
  • [A Tom Sawyer, mentre inseguono Mr. Hyde] Se non ce la fai con un proiettile solo, lascia perdere! (Allan Quatermain)
  • Occhi aperti, ragazzo. Non posso stare sempre a salvarti. (Allan Quatermain)
  • [Sarcastico] Che posto incantevole. Abita qui Jack lo Squartatore? (Rodney Skinner)
  • In patria? "La patria è dove è il cuore", ho sentito dire. (Mr. Hyde)
  • Il Dottor Jekyll, per servirvi. (Dr. Jekyll)
  • [Rivolta a Quatermain e Tom Sawyer, tramutatasi in vampira] Risparmiate i colpi! Quegli uomini sono miei!!! (Mina Harker)
  • [Ultime parole al Capitano Nemo] Capitano! È stato Gray. Non Skinner. E' riuscito a ingannarci. (Ismaele)
  • Sensori collegati a bombe. Bomb voyage. (Dorian Gray)
  • Gray ha vissuto anche troppo. (Mina Harker)
  • [Riferendosi a Mr. Hyde] Non facciamo di un peccatore un santo. Non so se sarà ancora così buono. (Dr. Jekyll)
  • Siamo vivi. E se M pensa il contrario è un punto a nostro favore. (Tom Sawyer)
  • Sono sazio di violenza; ora ho voglia di depravazione. (Dorian Gray)
  • [Rivolto a Mina] Speravo tanto di infilzarti ancora una volta... ma non in senso letterale. (Dorian Gray)
  • [Guardando Jekyll nello specchio] Possiamo farcela Henry, insieme! (Mr. Hyde)
  • [Guardando Hyde, sempre nello specchio, dopo che egli ha salvato 3 uomini di Nemo e il Nautilus] Bravo Edward, bravo! (Dr. Jekyll)
  • [Rivolto a Quatermain] Credi di aver vinto?! Ne verranno altri come me! Non puoi uccidere il futuro! (James Moriarty)
  • [Ultime parole rivolto a Quatermain] Ma non stanchi mai di sbagliare? La squadra? Io? Skinner? Sbagliato. Anche con il tuo giovane americano è sbagliato. È vero che egli sia pronto all'azione? Sei lo hai addestrato bene, come avresti addestrato tuo figlio. (James Moriarty)
  • [Ultime parole a Tom Sawyer] Possa questo nuovo secolo appartenere a te... come il vecchio è appartenuto a me. (Allan Quatermain)

DialoghiModifica

  • Rodney Skinner (l'uomo invisibile): Io credevo che l'invisibilità fosse una manna per il mio lavoro. Disgraziatamente è stata la mia rovina. Una volta invisibili, ce ne vuole per tornare indietro.
    M: E lo abbiamo reclutato.
    Rodney Skinner: E mi procureranno un antidoto, a patto che io faccia il bravo ragazzo...
    Allan Quatermain: E farai il bravo ragazzo?
    Rodney Skinner: Be', avrai modo di scoprirlo, ti pare?
  • Allan Quatermain: Signora Harker, io dubito che lei misuri il pericolo... col mio stesso metro.
    Mina Harker: E io la immagino come un pozzo di scienza, signor Quatermain. Quanti libri deve aver letto solo guardando le copertine?
    Allan Quatermain: Ho avuto donne al seguito in precedenti imprese e ho trovato che fossero al massimo... una distrazione.
    Mina Harker: E io la distraggo?
    Allan Quatermain: Mia cara ragazza, ho seppellito due mogli in vita mia e un buon numero di amanti. E non ho più voglia né delle une né delle altre
  • Allan Quatermain: Le manca un dipinto, signor Gray.
    Dorian Gray: Non le sfugge niente, eh signor Quatermain?
  • Dorian Gray: Pare che lei sia invulnerabile, Quatermain.
    Allan Quatermain: Vede, una volta, uno stregone mi benedì. Gli avevo salvato il villaggio. Disse che l'Africa non permetterà mai che io muoia.
    Dorian Gray: Ma lei non è in Africa, adesso.
  • Soldato del Fantasma: Tira fuori la pistola.
    Capitano Nemo: Io prendo una strada diversa. [tira fuori la spada]
  • Mercenario: Ma tu chi sei? [Dopo averlo crivellato di proiettili]
    Dorian Gray: Un tipo complicato. [I fori dei proiettili gli si richiudono sul corpo]
  • Capitano Nemo: Ecco il mezzo su cui viaggeremo.
    Tom Sawyer: Una barca?
    Capitano Nemo: Viaggia sull'acqua se è ciò che intende dire. E anche sotto l'acqua. Signori, il Nautilus, la spada degli oceani.
  • Dorian Gray: Voglio affrontare i miei demoni.
    Mina Harker: E cosa puoi saperne tu di demoni?
    Dorian Gray: Ti ricordi quel vuoto sul muro di casa mia? Lì prima c'era un quadro. Benché quel quadro sia il mio ritratto... dubito che in esso riconosceresti il mio viso. Con il passare degli anni, è il mio ritratto ad invecchiare... al posto mio.
    Mina Harker: L'hai visto di recente?
    Dorian Gray: Non oso mai guardarlo per paura che l'incantesimo del dipinto svanisca.
  • Allan Quatermain: Mi serve Hyde.
    Dottor Henry Jekyll: No! Hyde non mi deve più usare!
    Dorian Gray: E lei a che serve allora?
  • [Dopo aver toccato il sedere a Mina] Rodney Skinner: Era una settimana che volevo farlo.
    Allan Quatermain: Che scherzo stupido...
    Rodney Skinner: Io non stavo scherzando. [prende uno schiaffo in faccia da Mina]
    Capitano Nemo: Riferisci
    Rodney Skinner: Grazie per la calda accoglienza, vi ricordo che sto nudo anche sotto la neve... ho tutte le estremità intirizzite... e quando dico tutte, intendo tutte![la scena si sposta nella caverna]In quella atmosfera di sospetto, sapevo che non avreste creduto che la spia non ero io, allora ho pensato che fosse meglio sparire.
    Allan Quatermain: Adesso però vieni al "dunque".
    Rodney Skinner: La fortezza è immensa. Le fornaci producono ferro per le armi di distruzione di "M", le armi vengono assemblate nello officine da un esercito privato di gente spietata che la pensa come lui. Ma il peggio deve venire, nel bacino di carenaggio, i migliori cervelli di "M" stravolgono il sogno di Nemo.
    Capitano Nemo: Il Nautilus?
    Rodney Skinner: I Nautili, ne hanno fatti già otto.
    Capitano Nemo: E gli scienziati rapiti?
    Rodney Skinner: "M" tiene in ostaggio le loro famiglie. O essi lavorano, o mogli e figli muoiono.
    Capitano Nemo: Mostruoso.
    Rodney Skinner: E non è ancora tutto, gli scienzati lavorano giorno e notte, per creano nuove varianti di "Noi": spie invisibili; eserciti di Hyde; vampiri assassini. "M" parte oggi per l'Europa con campoioni di sostanze chimiche da vendere alla nazioni più bramose di averle.
    Dottor Jekyll: Non voglio che il mio demone infetti il mondo.
    Wilhelmina Harker: Crede che noi la pensiamo diversamente?
    Rodney Skinner: Un intreccio di tubi collega le ciminiere, buttare le bombe nelle fornaci farebbe un bel botto. Qualcuno deve andare, e fare piazza pulita. Io sono il più adatto a non farsi vedere.
    Allan Quatermain: Non pensavo che finora tu ci avessi mentito così sfacciatamente. Tutto il tempo a far finta di non essere un eroe...
    Rodney Skinner: Smettetela prima che ci ripensi, oh poi sapete: altri in giro come me, e io perdo l'esclusiva.
  • Dorian Gray [ultime parole]: Eri così bella.
    Mina Harker: Grazie! Una volta mi hai spezzato il cuore. Stavolta hai fatto fiasco. Avevi detto che volevi affrontare il tuo demone. Eccolo è qui. [gli mostra il suo ritratto, che grida disperatamente, mentre gli si scioglie alle ceneri mandando nel dipinto]
  • Capitano Nemo: Che cos'è quello? [guardando un soldato divenuto colossale grazie al siero di Jekyll]
    Mr. Hyde: Sono io quando mi gira male.

Altri progettiModifica