Apri il menu principale

Il principe cerca moglie

film del 1988 diretto da John Landis

Il principe cerca moglie

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Coming to America

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1988
Genere commedia
Regia John Landis
Sceneggiatura David Sheffield, Barry W. Blaustein
Produttore George Folsey, Jr.
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il principe cerca moglie, film statunitense del 1988 con Eddie Murphy, regia di John Landis.

FrasiModifica

  • Io sono felice, perché amo il Signore e se amare il Signore è sbagliato, preferisco sbagliare. (Reverendo Brown)
  • I miei afri-cani da guardia! (Mr. McDowell)
  • Certo, Vostra Realtà. (Mr. McDowell) [al Re di Zamunda]
  • La numero uno è per questo re qua di quel posto là. (barbiere Clarence) [Offrendo la poltrona numero uno al Re di Zamunda]
  • E ora vediamo se sai difenderti da solo, succo di palle di babbuino! (Semmi)
  • Ci chiamano Peach, siamo due gemelle, ogni DJ ci tocca le mammelle. (Gemelle Peach) [Rap nel pub]
  • Che significa "fottuto imbecille"? (Akeem) [sorridente sul taxi, rivolto a Semmi]
  • Aspetta un minuto, aspetta un minuto! Un uomo ha il diritto di cambiarsi il nome come, quando e con qualsiasi nome vuole e se un uomo decide di chiamarsi Muhammad Alì, puttanissima miseria, questo è un paese libero e il suo desiderio va rispettato e quell'uomo va chiamato Muhammad Alì! (Saul)

DialoghiModifica

  • Principe Akeem: Ma il suo appartamento è sudicio?
    Proprietario: Sì, è un vero cacatoio. Ci starete benissimo.
  • Akeem: Signore, ha visto la partita di football ieri sera?
    McDowell: Veramente no, perché?
    Akeem: Oooo, è stata una partita fantastica, i Giants di New York hanno sconfitto i Pakers di Green Bay, i Giants di New York hanno vinto quando un loro compagno ha calciato un pallone oblungo di cuoio in una grossa H.
    McDowell: Ragazzo ti posso dare un consiglio?
    Akeem: Certo.
    McDowell: Vuoi continuare a lavorare qua?
    Akeem: Sì.
    McDowell: Sta' lontano dalla droga.
    Akeem: Sì!
  • [Akeem grida di gioia dopo essere giunto a New York]
    Akeem: Buongiorno miei cari vicini!
    Signore: Vaffanculo!
    Akeem: Sii! Sii! Vaffanculo anche a voi!
  • Clarence: Tu nel cervello devi avere marmellata! Joe Louis è il più grande pugile in assoluto! [entrano Akeem e Semmi]– Eccomi, vengo da voi fra un minuto – era più forte di Cassius Clay, era più forte di Sugar Ray, era più forte di come si chiama quello giovane? Mike Tyson! Un bulldog! Gli avrebbe rotto il culo a Tyson! Lo avrebbe rotto a tutti!
    Saul: E dove lo metti Rocky Marciano?
    Clarence: Ecco, ci risiamo! Ci risiamo! Ogni fottuta volta che cominci a parlare di pugilato arriva un bianco e se ne esce che Marciano era il migliore, che non c'è paragone, che era il più forte! " E Rocky Marciano di qua...", "Rocky Marciano di là..."! Ti dirò una cosa una volta per tutte: Rocky Marciano era un duro, ma in confronto a Joe Louis, Rocky Marciano non è un cazzo!!
    Saul: Rocky l'ha battuto Joe Louis.
    Morris: È vero! Louis ha perso con Marciano.
    Clarence: Louis aveva settantacinque anni quando ha combattuto!
    Morris: Io non so quanti anni avesse ma so che è andato giù.
    Clarence: Joe Louis si è ritirato dal ritiro per combattere con Marciano! All'epoca aveva settantasei anni! Lui ha sempre mentito sulla sua età, era peggio delle donne! Una volta Frank Sinatra è venuto qui, era seduto su questa sedia, e gli dico "Frank, tu esci con Joe Louis – che resti fra noi – quanti anni ha Joe Louis?" e che mi dice Frank? Mi dice "Joe Louis ha centotrentasette anni." Aveva centotrentasette anni!
    Sweets: Oh, avanti... tu non hai mai conosciuto Frank Sinatra...
    Clarence [a Saul, Morris e Sweets]: Vaffanculo! Vaffanculo! E vaffanculo! A chi tocca?
  • Re Joffy Joffer: Non vuoi parlare con tuo marito?
    Regina Aoleon: Io voglio soltanto che nostro figlio sia felice.
    Re Joffy Joffer: Anch'io, cosa credi? Aoleon, per favore, la colpa non è nostra, è lei che gli ha detto di no.
    Regina Aoleon: Visto il modo in cui l'hai trattata ieri, chi può biasimarla?
    Re Joffy Joffer: Se anche avesse detto di sì non l'avrebbe potuta sposare, è contro la tradizione.
    Regina Aoleon: Be', è una stupida tradizione.
    Re Joffy Joffer: Chi sono io per cambiarla?
    Regina Aoleon: Credevo che tu fossi il Re.

Altri progettiModifica