Apri il menu principale

Raccolta di ultime parole famose tratte dalle serie televisive.

  • René Ferretti: Capirai la sorpresina...
    Arianna: Perché?
    René Ferretti: Sarà il solito regalino in albergo: il cesto con il miele, 'o zafferano e il panettone demmerda!
Personaggi di Boris. Nel primo episodio della terza stagione, Raul, dopo la prima giornata di lavoro al nuovo progetto Troppo Frizzante, saluta René e afferma che al suo ritorno nella camera d'albergo il regista troverà una "sorpresina". René è convinto che si tratti di un cesto regalo con qualche cibo tipicamente milanese, ma al suo ingresso nella camera d'albergo scoprirà che la "sorpresina" a cui Raul faceva riferimento erano due escort.
  • Signor Pautasso: Comunque sarà forte la tua Juventus, va...
    Signora Pautasso: Cos'hai da dire sulla mia Juve?
    Signor Pautasso: Ah, io niente. Non ho niente da dire io! Il tempo mi darà ragione: è una squadra senza futuro.
Personaggi de Il Grande Torino, serie ambientata alla fine degli anni Quaranta, gli anni del Grande Torino. Il signor Pautasso con queste parole, volutamente comiche, avanza dei dubbi sul futuro della Juventus Football Club, squadra che nei decenni successivi avrebbe vinto, tra i tanti trofei, più di 20 scudetti, 2 Coppe dei Campioni e 3 Coppe UEFA.
  • Quanti erano i rapitori? Due macchine cariche di gente. Più i telefonisti, i carcerieri, chi c'è a Roma in grado di mettere insieme tante persone? Nessuno! A Roma non c'è un capo, non c'è la mafia, non c'è la camorra! Qui si lavora in batterie di tre/quattro persone, ognuno con la sua zona, i suoi affari: spaccio, usura, rapine. Si rispettano tra loro ma in realtà si odiano. E sa perché? Perché sono romani. In una città come questa, una banda di dieci persone? Non resisterebbe neanche una giornata, a quest'ora si sarebbero già scannati. (Sostituto Procuratore Borgia)
Personaggio di Romanzo criminale - La serie. Nel primo episodio della prima stagione il Sostituto Procuratore Borgia smonta così la tesi del commissario Scialoja, secondo cui i rapitori del barone Rosellini erano di Roma. Borgia non solo si sbaglia sui rapitori, ma la sua tesi sull'impossibilità di un'organizzazione criminale su vasta scala a Roma verrà da lì a poco confutata dalla rapida ascesa della Banda della Magliana.
  • BoJack Horseman: Sì, sì, hai ragione. Hai ragione posso farcela. Ho due interi giorni. E quando sono sotto pressione è allora che do il meglio. Sì, due giorni! Sì, posso fare tutte quelle cose!
    [Due giorni dopo]
    BoJack Horseman: Oh, merda. Non ho fatto nessuna di quelle cose!
Protagonista di BoJack Horseman.