Stefano Massini

scrittore italiano

Stefano Massini (1975 – vivente), scrittore e drammaturgo italiano.

Stefano Massini

Citazioni di Stefano MassiniModifica

  • Fra 10 anni rivedremo il festival 2021 e ci colpirà l’assenza di pubblico, diremo “era il festival che faceva i conti col virus”, e proprio questo ce lo farà sentire più vicino, perché nessuno si è salvato dal Covid e così avviene anche per Sanremo.[1]

Da Stefano Massini: «Sono un parolaio e il teatro è l’ultimo rito laico»

Intervista di Beppe Severgnini, corriere.it, 9 febbraio 2018.

  • Si racconta che Ennio Flaiano depositasse alla Siae gli articoli di giornale che, secondo lui, potevano diventare testi teatrali. Eduardo De Filippo una mattina lesse sul Mattino di Napoli un trafiletto: “Prostituta si finge agonizzante per essere sposata in punto di morte”.
  • Invece di fornire un testo di un’ora e mezzo, fornisco un testo di 400 pagine che a teatro durerebbe nove ore. Così sono sicuro che chi dovrà metterlo in scena non aggiungerà roba, ma sceglierà dentro a un materiale che è enorme quello che in qualche modo terrà. Quindi io mi sono esposto alla scelta di un qualcuno che viene dopo di me, ma almeno quello che sceglierà è tutto mio.
  • Trovo che il materiale di Freud sia pazzesco, incredibile. Perché alla fine vuol dire mettere il dito sul nervo scoperto, capito? Ce la possiamo raccontare quanto vogliamo, ma c’è una parte di noi che resta vigile, e di notte ci dice: “Non mi prendere per il culo”.
  • La cosa che mi veniva domandata, sempre, ogni volta che facevo un incontro sui Lehman [Lehman Brothers Holdings Inc.], era: “Scusi, lei ha l’accento toscano: perché ha parlato della banca Lehman e non del Monte dei Paschi?”. Questa era la domanda. Come a dire: tu sei italiano, parla di cose italiane»

NoteModifica

  1. Da Caro Amadeus, lascia che a Sanremo entrino la realtà e la Storia, la Repubblica, 29 gennaio 2021, p. 33.

Altri progettiModifica