Shrek e vissero felici e contenti

film di animazione del 2010 diretto da Mike Mitchell

Shrek e vissero felici e contenti

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Shrek Forever After

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2010
Genere animazione
Regia Mike Mitchell
Soggetto Tim Sullivan
Sceneggiatura William Steig
Produttore Teresa Cheng
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Note

Shrek e vissero felici e contenti, film d'animazione statunitense del 2010.

FrasiModifica

  • Se crede che tornerò lì strisciando per scusarmi, ha preso lucciole per lanterne! Non è lei che comanda! Io sono un orco e non mi scuserò perché mi comporto come tale! (Shrek)
  • E va bene, Tremoty! Questo non faceva parte del patto! Tremoty!!! (Shrek)
  • [Dopo la fuga di Shrek] Lupetto? La mia parrucca-rabbia! (Tremotino)
  • Baco di Piero muore! (Ciuchino)
  • [Rivolto a Shrek] Sfamami, se osi. (Gatto con gli stivali)
  • [Rivolto a Fiona prima di scomparire] Sai qual è stata la parte più bella di oggi? Ho avuto l'occasione di innamorarmi di te tutto da capo. (Shrek)

DialoghiModifica

  • [Nel passato; mentre il re e la regina sono costretti ad entrare nel Nido delle Megere, comandati da Tremotino]
    Re Harold: Non ne sono convinto, Lillian. La Fata Madrina ha detto che solo il bacio di vero amore spezzerà l'incantesimo di Fiona.
    Regina Lilian: Non mi fido di quella donna, Harold. Questa potrebbe essere la nostra ultima speranza. E poi ci è stato caldamente raccomandato da re Mida.
    Re Harold: Ma mettere la vita di nostra figlia nelle mani di questa... persona?! Lui è ambiguo, è disonesto... è... è...
    Tremotino: Tremotino!!! [baciando la mano di Lillian] Signora Altezza!
    Regina Lillian: T-tanto piacere. [Fifì, la famelica oca domestica di Tremotino si mette a ringhiare ferocemente ad Harold]
    Tremotino: Giù, Fifì, a cuccia! Come potere vedere, è tutto pronto.
    Re Harold: Allora porrete fine all'incantesimo di Fiona?
    Tremotino [con sguardo sinistro]: E in cambio voi siglate che Molto Molto Lontano passi a me.
    Re Harold [terrorizzato]: Lillian, questa è una follia!
    Regina Lillian: Che altra scelta abbiamo? Fiona è stata segregata in quella torre per troppo tempo!
    Tremotino: E non è che sta ringiovanendo.
    Re Harold: Ma cedere l'intero nostro regno?!
    Tremotino: Beh, se il vostro regno vale più di vostra figlia...
    Re Harold: Nulla vale per noi più di nostra figlia!
    Tremotino: Qua, Fifì, qua! [prende una piuma della sua oca come una penna] Una firmetta e tutti i vostri problemi spariranno. [Harold sta per farlo, ma viene interrotto dal loro valletto]
    Valletto: Vostra Maestà! La principessa! È stata salvata!
    Tremotino: Eh?! [Harold rompe finalmente uno dei suoi contratti] Chi l'ha salvata?!?
  • Pinocchio [dopo che Tremotino ha strappato le ultime pagine del libro sulla storia di Shrek]: Ehm, signore? Quello me lo devi pagare.
    Tremotino [balbettando nervosamente]: Ma-magari possiamo fare un patto, ragazzino?
    Pinocchio: Oh, io non sono un ragazzo vero.
    Tremotino: Lo vuoi essere? [Pinocchio lo butta fuori con una pedata]
    Pinocchio: A nessuno servono più i tuoi patti, Stremo-tanfino!
    Tremotino [vedendo di nuovo infuriato l'ultimo foglio strappato sul libro di storia di Shrek]: Vorrei che quell'orco non fosse mai nato!
  • Fiona [dopo che Shrek ha rovinato la prima festa di compleanno dei suoi figli]: Incredibile!
    Shrek: Non lo dire a me!! Quei paesani...
    Fiona: Non sto parlando dei paesani, Shrek! Sto parlando di te! È così che vuoi ricordarti il primo compleanno dei tuoi figli?!
    Shrek: Fantastico! Così è tutta mia la colpa?!
    Fiona: Sì, ma... Ma facciamo così, ne parliamo dopo la festa, a casa.
    Shrek: Vuoi dire quell'insegna pubblicitaria in cui viviamo?! Fatevi avanti! Guardate l'orco danzante! Nessun timore! Non morde! Io una volta ero un orco! Ora sono solo un pannocchione verde!!
    Fiona: Va bene, va bene, magari non sei più l'orco di una volta, ma magari non è una brutta cosa.
    Shrek: Ah, non mi aspetto che tu mi capisca! Non è che sei una vera orchessa! Hai passato metà della tua vita in un palazzo!
    Fiona: E l'altra metà segregata in una torre.
    Shrek [sospira]: Senti, io voglio soltanto che le cose tornino come erano prima! Prima quando i paesani avevano paura di me e io potevo fare un bagno di fango in pace! Quando potevo fare quello che volevo, quando avevo voglia di farlo!! Prima quando il mondo aveva senso!!
    Fiona: Vuoi dire prima che tu mi salvassi dalla Fortezza del Drago?!
    Shrek: Esatto!!
    Fiona: Shrek, tu hai tre bellissimi figli, una moglie che ti ama tanto, amici che ti adorano. Tu hai ogni cosa. Com'è che l'unica persona che non riesce a capirlo... sei tu? [rientra nel locale del ristorante con i suoi amici, molto delusa]
    Shrek [andandosene]: Davvero fantastico. [Tremotino osserva dietro le sue spalle di nascosto nella spazzatura con Fifì, dopo che ha sentito tutto comincia sogghignare diabolicamente]
  • Shrek [quando le streghe lo hanno portato al cospetto di Tremotino]: Tremoty!
    Tremotino: Oh, Shrek! Ah, eccolo lì! [...] Ah, non sai quanto ti ho atteso!! Signore mie, questo è quel tale che ha reso tutto questo possibile! Allora dimmi, ti godi la tua giornata?
    Shrek: Va bene, Tremoty, che succede? Che cosa hai fatto?
    Tremotino: Oh no, Shrek, non è quello che ho fatto io, è quello che tu hai fatto: grazie a te il re e la regina hanno siglato che il regno passi a me!
    Shrek: Non lo farebbero mai.
    Tremotino: Lo farebbero se io gli promettessi che tutti i loro problemi scomparirebbero! [ridacchia] E poi loro sono spariti! [flashback del re e della regina che firmano il patto e poi scompaiono dall'esistenza] Ah, avrebbero fatto di tutto per far cessare l'incantesimo della figlia.
    Shrek: Io ho fatto cessare quell'incantesimo!!
    Tremotino: E come, se non sei mai esistito? [butta via la corona di Re Harold con un calcio]
    Shrek: Ti conviene parlare in modo sensato, brutto omuncoletto!!
    Tremotino: Ecco, ti spiattello la cosa: mi hai dato un giorno del tuo passato, un giorno di cui non ricordavi nemmeno, caspita! Un giorno in cui eri un bambino, un innocente e spensierato fagottino! [intona la canzoncina di buon compleanno]
    Shrek: Ti sei preso il giorno in cui sono nato?
    Tremotino: No, Shrek: tu me lo hai dato.
    Shrek: Godetela finché puoi, Motino, perché alla fine di questo giorno...
    Tremotino [interrompendolo]: Ma, ma, ma, ma non hai sentito la parte più bella: visto che non sei mai nato, quando questo giorno sarà alla fine, così sarai tu! [gli mostra un'enorme clessidra contenente la vita dell'orco]
    Shrek: Dov'è Fiona? Dov'è la mia famiglia?!
    Tremotino: Ah, sciocchino di un orco, non capisci, vero? Vedi, tu non sei mai nato. Non hai mai conosciuto Fiona. I tuoi figli non... esistono! [tutte le streghe si mettono a sghignazzare malignamente] Ah, ti piace questo paradosso metafisico?! [Shrek è sempre più furioso] Oh, a quanto pare hai avuto esattamente quello che volevi!! Buona giornata dell'orco!!
    Shrek [scoppiando la sua furia]: Tremoty!!!
    Tremotino: Tenetelo, tenetelo, streghe!!!
  • Gatto con gli stivali: Guarda, Ciuchino, il carretto dei chimichanga! Presto! Ándale! Ándale! Ándale! Inseguilo, burro! Forza, Ciuchino, vámonos!
    Ciuchino: Bello, tu sei una "gattastrofe"!
    Gatto con gli stivali: E tu sei... "inciuccato"! [ridono]
  • Tremotino: Nessuno riesce a portami Shrek?! Ma dov'è?! È tanto difficile?! Lo voglio lo voglio lo voglio!!!
    Shrek [arrivando dietro alle sue spalle di dietro al portone]: Tremotino! Ho sentito che mi stai cercando.
    Tremotino: Ah-ah, Evvai!!! Finalmente!! Chi me l'ha consegnato?! Chi si becca il patto di una vita?!?
    Shrek: Lo becco io!
    Tremotino: Cosa?! Ma...
    Shrek: Be', se mi consegno personalmente allora io becco il patto di una vita! [si rimette a firmare il contratto di Tremotino] Significa che tu devi darmi tutto quello che voglio!
    Tremotino [bloccandolo]: No, no, no, solo il bacio di vero amore annulla in contratto!! Perciò se pensavi che facessi, tutatutatu, qui dentro e riavevi la tua vita...
    Shrek: Non sono qui per riavere la mia vita!
    Tremotino: E allora che cosa vuoi?
  • Shrek: Ciuchino, coccolala!
    Ciuchino: Coccolo chi?
    Shrek: Tua moglie!
  • Gatto con gli stivali [dopo la sparizione di Shrek, poco prima del bacio di Fiona]: Fiona, l'aurora. Sei ancora un orco.
    Fiona: La forma del vero amore.
    Tremotino: Impossibile!
    Fiona: Il bacio ha funzionato. [il malvagio incantesimo di Tremotino comincia a svanire del tutto]
    Tremotino: Cosa?! Fifì!!
    Fiona: Gatto!!
    Tremotino: No!! No, no, no!! Non ancora!! Non sono pronto! No, fermi!! Noooooo!!!
  • Fiona: Shrek? Ti senti bene?
    Shrek [abbracciandola di gioia]: Oh, Fiona. Non sono mai stato meglio!
  • Fiona [dopo che Shrek si è chiuso il naso suonando le sue orecchie come le trombe]: E chi lo sapeva questo?
    Ciuchino: Quello è il mio migliore amico! [Farkle ride]
    Shrek: Sai, ho sempre pensato che io ho salvato te dalla Fortezza del Drago.
    Fiona: È così.
    Shrek: No, sei stata tu che hai salvato me. [si baciano]

Altri progettiModifica