Sansone e Dalila (miniserie televisiva)

miniserie TV del 1996 diretta da Nicolas Roeg

Sansone e Dalila

Miniserie TV

Questa voce non contiene l'immagine della fiction televisiva. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Samson and Delilah

Lingua originale inglese
Paese Italia, Stati Uniti d'America, Germania
Anno

1996

Genere biblico
Episodi 2
Regia Nicolas Roeg
Soggetto Libro dei Giudici (capitoli 13-16)
Sceneggiatura Allan Scott
Rete televisiva Rai 1
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Sansone e Dalila, miniserie televisiva del 1996 con Eric Thal ed Elizabeth Hurley, regia di Nicolas Roeg.

IncipitModifica

Ogni vicenda umana ha il suo significato. Era il tempo dei Giudici. Il Signore aveva punito i figli d'Israele per i loro peccati verso di lui. Li aveva consegnati nelle mani dei Filistei. Essi avevano sottomesso il popolo d'Israele e lo sfruttavano con crudele efficienza. Ma i Filistei erano anche un popolo evoluto. In un mondo di bronzo, avevano già scoperto il segreto del ferro. E con il ferro stroncavano ogni disobbedienza rapidamente e senza pietà. La punizione di Dio al popolo d'Israele era dura, ma egli non li aveva abbandonati, e la loro fede si fortificò nella lotta contro gli oppressori Filistei. (voce narrante)

Episodio 1Modifica

  • L'amore è una potente arma contro la paura. (Manoach)

Episodio 2Modifica

  • La debolezza delle belle donne è che diventano capricciose perché gli uomini non negano loro niente. (Hamun)

ExplicitModifica

E così Sansone tornò alla terra d'Israele. Così il mio amico, il figlio di Mara e Manoach, giudice del suo popolo, ritornò alla sua casa. Lungo la strada passò davanti alla sorgente dove l'angelo aveva previsto la sua nascita. Il volere di Dio era stato compiuto. La fede, che Sansone aveva cercato durante la sua vita, adesso l'aveva finalmente trovata. È stato il dono più importante che mi ha lasciato. Ogni vicenda umana ha il suo significato. Dopo il peccato con la donna filistea, Dalila, Sansone arrivò a quella fede con la quale conquistò per il popolo d'Israele la liberazione che il Signore Dio aveva promesso. Egli non sarà mai dimenticato. (voce narrante)

Altri progettiModifica