Renato Zaccarelli

dirigente sportivo, ex allenatore di calcio ed ex calciatore italiano (1951)

Renato Zaccarelli (1951 – vivente), dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Renato Zaccarelli (1974)

Citazioni di Renato ZaccarelliModifica

  • Arrivare alla maglia Azzurra è un'esperienza fantastica a prescindere, è il sogno di un bambino che si realizza. Davvero. Ti fa impressione pensare a quando tiravi i primi calci e speravi sì di arrivare in alto, ma fino alla maglia Azzurra è qualcosa di incredibile.[1]
  • [Sul campionato di Serie A 1975-1976, «ultima giornata con in programma Toro-Cesena in un Comunale tutto esaurito. Come descrivere l'atmosfera che si provava quel pomeriggio nel prepartita?»] Durante il riscaldamento non ci eravamo resi conto di quanto accadeva sugli spalti ma, quando siamo usciti per giocare, l'impatto è stato incredibile: la tribuna, i distinti, le curve, era una "marea granata".[...] Appena finita la partita — che terminò 1-1 — vedemmo Radice dirigersi verso Castellini e Mozzini e chiedere loro spiegazioni in merito all'autorete che aveva consentito al Cesena di pareggiare. Era talmente arrabbiato con loro che in quel momento non si godette nemmeno la vittoria del campionato. [...] quel pareggio aveva vanificato la possibilità di chiudere la stagione con 15 vittorie su 15 in casa.[2]

Citazioni su Renato ZaccarelliModifica

  • Un rompitore elegante però incisivo, un trascinatore all'occorrenza. (Vladimiro Caminiti)

NoteModifica

  1. Da un'intervista a Tuttosport; citato in Zaccarelli: "Quando Toro e Juve facevano l'Azzurro", troppoazzurro.com, 20 gennaio 2019.
  2. Da Niccolò Dolce, Toro campione 40º anniversario: intervista a Renato Zaccarelli, TorinoToday, 14 maggio 2016; citato in Renato Zaccarelli: "Vi racconto il mio Toro campione d'Italia", torinotoday.it, 16 maggio 2016.

Altri progettiModifica