Qasem Soleimani

generale iraniano
Qasem Soleimani

Qasem Soleimani (1957 – 2020), generale iraniano.

Citazioni di Qasem SoleimaniModifica

  • Eravamo giovani e volevamo servire la Rivoluzione. [...] Non potevamo dormire la notte, dovevamo preoccuparci dei nostri padri. [...] L'infanzia è necessaria per giocare, non per lavorare come manovali lontani da casa.[1]
  • Di solito nella rappresentazione popolare il paradiso è descritto come un emozionante paesaggio colorato, ruscelli gorgoglianti, belle donne. Ma c’è un altro tipo di paradiso: il campo di battaglia. [...] Il campo di battaglia per la propria Patria.[1]
  • Come soldato ho il dovere di rispondere alle tue minacce. [...] Vi stiamo addosso, arriviamo dove neanche vi potete immaginare. Noi siamo pronti. Se voi iniziate la guerra, saremo noi a finirla! (da un discorso rivolto a Trump a Hamedan[2])
  • Ci hai minacciato di pagare un prezzo che pochi Paesi hanno mai pagato. Trump, questa è la lingua dei night club e delle sale da gioco. (da un discorso rivolto a Trump a Hamedan[2])

Citazioni su Qasem SoleimaniModifica

  • Dopo avere combattuto nella guerra degli 8 anni contro l'Iraq (quando il Paese di Saddam Hussein godeva del sostegno americano), Soleimani era diventato un eroe nazionale e un possibile successore del Grande Ayatollah alla guida del Paese. Ma anche queste sono considerazioni a cui Trump non è sensibile. (Sergio Romano)
  • Il generale Qassem Soleimani, di cui Donald Trump ha decretato la morte, era un militare, ma anche probabilmente, insieme alla Guida Suprema dell'Iran (l'Ayatollah Ali Khamenei), l'uomo più popolare del suo Paese. (Sergio Romano)
  • Il popolo siriano non dimenticherà la presenza di Soleimani al fianco dell'esercito arabo siriano per difendere la Siria dal terrorismo. (Bashar al-Assad)
  • La forza più efficace nel combattere il Daesh, Al Nusrah e Al Qaida. (Mohammad Javad Zarif)
  • Uno degli uomini più pericolosi e spietati al mondo, un terrorista islamico, un nemico dell'Occidente, di Israele, dei diritti e delle libertà. (Matteo Salvini)

NoteModifica

  1. a b Citato in “Eravamo giovani e volevamo servire la Rivoluzione”. Ritratto di Qasem Soleimani, Ilprimatonazionale.it, 9 ottobre 2015.
  2. a b Citato in Iran, Soleimani a Trump: "Se tu inizi la guerra, noi la chiudiamo", Ilgiornale.it, 27 luglio 2018.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica