Marie Antoinette

film del 2006 diretto da Sofia Coppola

Marie Antoinette

Immagine MARIEANTOINETTEMOVIE2006.jpg.
Titolo originale

Marie Antoinette

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America, Francia, Giappone
Anno 2006
Genere drammatico, storico, biografico
Regia Sofia Coppola
Sceneggiatura Sofia Coppola
Produttore Sofia Coppola, Ross Katz, Francis Ford Coppola
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note
  • Premi Oscar 2007: Oscar ai migliori costumi

Marie Antoinette, film dell 2006 con Kirsten Dunst, regia di Sofia Coppola.

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • L'amicizia tra l'Austria e la Francia deve essere cementata da un matrimonio. La mia figlia minore, Antoine, sarà regina di Francia. [...] La corte di Francia non è come Vienna. Ascolta attentamente i consigli dell'ambasciatore Mercy, avrai tutti gli occhi puntati su di te. (Imperatrice Maria Teresa)
  • Il padiglione per la cerimonia di consegna è costruito appositamente a cavallo del confine tra le due grandi nazioni. Entrata su suolo austriaco, uscirete sul suolo francese come Delfina di Francia. Prendete commiato dal vostro seguito e da tutto quanto è austriaco. [...] [le sottrae anche il cagnolino] Avrete tutti i cani francesi che vorrete. È costume che una sposa non conservi nulla che appartenga a una corte straniera. Una regola sempre osservata in tali occasioni. (Contessa de Noailles) [a Schuttern sul Reno, durante la cerimonia di consegna di Maria Antonietta]
  • Al Delfino e alla Delfina di Francia. Abbiate molti figli sani e robusti e procreateci un'erede al trono. (Luigi XV) [brindisi, al matrimonio tra Maria Antonietta e Luigi XVI]
  • Porgere un oggetto alla Delfina è un privilegio ben difeso, è riservato a chi ha il rango più alto. (Contessa de Noailles) [durante la cerimonia di vestizione]
  • C'è una cosa che ho capito delle donne di strada, che sanno riconoscere i gioielli. (Una donna alla corte di Versaille)
  • Non è eccessivo, vero? (Maria Antonietta) [indossando un'esagerata parrucca]
  • Il Delfino ha deflorato la Delfina? (Invitato alla festa in maschera) [ubriaco, rivolgendosi a Luigi XVI]
  • Buon Dio, guidaci e proteggici. Siamo troppo giovani per regnare. (Luigi XVI) [pregando appena diventato re]
  • Un maschio sarebbe stato re di Francia, ma tu, Maria Teresa, sarai mia. (Maria Antonietta) [alla figlia appena nata]

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Maria Antonietta: Cosa sarò se avviene una rottura fra le nostre due famiglie? Dovrò essere austriaca o la Delfina di Francia?
    Ambasciatore Mercy: Ambedue, direi.
  • Luigi XV: Come ha il seno?
    Duca di Choiseul: Io non ho guardato il seno dell'Arciduchessa, maestà.
    Luigi XV: Davvero? Quella è la prima cosa che guardo.
  • Maria Antonietta: Tutto questo è ridicolo.
    Contessa de Noailles: Tutto questo, madame, è Versailles. [durante la cerimonia di vestizione]
  • Maria Antonietta: Da dove viene la du Barry?
    Cortigiana: Da tutti i letti di Parigi.
  • Maria Antonietta: Sarò umiliata al cospetto della corte e del popolo se la vostra nuova cognata rimarrà incinta prima di me.
    Luigi XVI: Quando tornerò da Saint-Clou rassicuratevi, riprenderò la mia rotta e condurrò la mia nave in porto felicemente.
  • Cortigiana: Non si usa applaudire agli spettacoli di corte.
    Maria Antonietta: Perché mai? È stato bellissimo! Battete! Battete! Battete! [il resto del pubblico applaude insieme alla Sua Maestà]
  • Cortigiano #1: Al nuovo giorno!
    Cortigiano #2: E al giorno dopo. [brindando]
  • Maria Antonietta: Vorrei piantare delle quercie lungo tutti questi sentieri. Quanto tempo ci vorrà?
    Cortigiano: Ci vorranno due settimane per averle, ma saranno molto piccole.
    Maria Antonietta: Se le volessi alte come quelle?
    Cortigiano: Oh, ci vorranno a dir poco tre anni.
    Maria Antonietta: Tre anni?!
    Cortigiano: Sì.
    Maria Antonietta: Non potete averle già alte?
  • Maria Antonietta: Avete visto la nostra Maria Teresa oggi?
    Luigi XVI: L'abbiamo maritata!
    Maria Antonietta: Neanche aspettiamo che cominci a parlare?
  • Commensali [in coro]: Alla nostra regina!
    Commensale #1: Salut!
    Commensali [in coro]: Salut!
    Commensale #3: A una bella serata!
    Commensale #4: E a Raumont che ha portato le ostriche!
    Commensale #3: A Raimond per le ostriche!
    Commensale #4: E Lamballe che ha portato i fiori!
    Commensale #3: Per i fiori, per questi bei fiori...
    Commensale #4: E a Fersen, che è venuto qui dalla lontana Svezia! [brindando]
  • Cittadino francese [voce fuori campo]: E quando sono andati dalla regina a dirle che i suoi sudditi non avevano pane, sapete lei che cos'ha detto?
    Maria Antonietta [nell'immaginazione dei francesi]: Che mangino le brioches!
    Maria Antonietta: Che sciocchezza! È una cosa che io non direi mai!

ExplicitModifica

Luigi XVI: Ammirate il vostro viale di tigli?
Maria Antonietta: Dico addio per sempre.

Altri progettiModifica