Isaia

profeta ebreo
Isaia

Sant'Isaia (740 a.C. circa – VIII secolo a.C.), profeta ebraico.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi: Libro di Isaia.

Citazioni su IsaiaModifica

  • I popoli vengono da regioni diverse, salgono il monte, il monte della parola di Dio, e una volta che sono saliti sul Sion ecco che lasciano cadere dalle mani le armi; le spade vengono trasformate in vomeri e le lance in falci e Isaia dice: "Essi non si eserciteranno più nell'arte della guerra". Sion diventa il luogo nel quale tutti i popoli della terra convergono e là fanno cadere l'odio e costruiscono invece la pace; cancellano la guerra e costruiscono un mondo d'armonia. (Gianfranco Ravasi)
  • Isaia non fu soltanto il più notevole dei profeti; fu di gran lunga il più grande degli scrittori del Vecchio Testamento. (Paul Johnson)
  • Isaia, per primo, apporta luce pura. (Simone Weil)
  • Isaia sentì quel senso del divino che in occasioni diverse si è impadronito di uomini e donne e li ha riempiti di fascino e terrore. (Karen Armstrong)

Altri progettiModifica