Il mistero di Sleepy Hollow

film del 1999 diretto da Tim Burton

Il mistero di Sleepy Hollow

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Sleepy Hollow

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1999
Genere orrore
Regia Tim Burton
Soggetto Kevin Yagher, Andrew Kevin Walker dal racconto di Washington Irving
Sceneggiatura Andrew Kevin Walker
Produttore Scott Rudin, Adam Schroeder, Kevin Yagher
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note
Premio Oscar (2000): Migliore scenografia

Il mistero di Sleepy Hollow, film statunitense del 1999 con Johnny Depp, regia di Tim Burton.

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • [ultime parole, mentre aspetta che il Cavaliere senza testa venga allo scoperto] Vieni fuori, diavolo! (Jonathan Masbath)
  • [Dopo aver scavato a fondo sopra l'albero dei morti e aver trovato lo scheletro del Cavaliere con il teschio mancante] Il teschio è... sparito, preso! Per questo il Cavaliere ritorna dalla tomba: prende teste finché la sua non gli viene ridata! (Ichabod Crane)
  • [ultime parole] Qui c'è una cospirazione e io la smaschererò! (Baltus Van Tassel)
  • [Evocando il Cavaliere senza testa] Sorgi ancora una volta, mio tenebroso vendicatore! Un'altra notte di decapitazione! Sorgi con la tua spada! Una testa per una testa. Mio sacrilego Cavaliere, sorgi. Vieni ora per... Katrina! (Lady Van Tassel)
  • [Rivolta a Ichabod, Katrina e il giovane Masbath] Attenti alla testa! (Lady Van Tassel)
  • [ultime parole, rivolta al Cavaliere senza testa mentre tiene Katrina per i capelli] Tieni! Prendila! È tua! (Lady Van Tassel)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Ichabod Crane: Il millennio è ormai alle porte, tra qualche mese vivremo nel diciannovesimo secolo, ma i nostri tribunali si affidano ancora ad arnesi di tortura medievali!
    Conestabile: Sedetevi!
    Ichabod Crane: Io sto in piedi, per il buonsenso e la giustizia! Le prigioni traboccano di persone condannate per confessioni senza valore come questa!
    Borgomastro: Agente Crane! Questa è una canzone che abbiamo udito da voi più di una volta. Ora, sono aperte due strade davanti a me. La prima: farvi rinfrescare le idee in una cella, finché non imparate il rispetto per la dignità del mio ufficio!
    Ichabod Crane: Perdonatemi. Ma come mai io sono l'unico che si accorge che per risolvere i crimini, per arrivare al colpevole, dobbiamo usare il cervello per riconoscere indizi essenziali, ricorrendo alle più aggiornate tecniche scientifiche?
    Borgomastro: Il che mi porta alla seconda strada. C'è un villaggio dell'interno, a due giorni di viaggio verso Nord, nelle Hudson Islands. È un posto chiamato Sleepy Hollow. Ve ne hanno parlato?
    Ichabod Crane: Affatto.
    Borgomastro: Un'isolata comunità di agricoltori, perlopiù olandesi. Tre persone sono state ammazzate là, tutte nell'arco di due settimane, ognuna trovata con la testa... recisa dal busto.
    Ichabod Crane: Recisa dal busto?
    Borgomastro: Di netto, come lo stelo di un fiore, a quanto pare. Porterete queste sperimentazioni aggiornate a Sleepy Hollow, e lì dovrete arrivare all'assassino. Portatelo qui, dinanzi alla nostra onesta giustizia. Farete questo?
    Ichabod Crane: Lo farò.
    Borgomastro: Rammentate: siete voi, Ichabod Crane, ad essere ora messo alla prova!
  • Ichabod Crane: Allora... tre persone assassinate. Prima, Peter Van Garrett... e suo figlio, Dirk Van Garrett. Erano entrambi uomini forti e capaci. Trovati insieme... decapitati. Una settimana dopo, la vedova Winship. Anch'essa... decapitata. Ora, avrò bisogno di farvi molte domande. Ma prima, lasciate che vi chieda: qualcuno è sospettato?
    Baltus Van Tassel: Cosa vi hanno spiegato i vostri superiori, agente?
    Ichabod Crane: Solo che i tre sono stati uccisi in piena campagna. Le teste trovate separate dai loro corpi.
    Reverendo Steenwyck: Non sono state trovate separate. Non sono state trovate affatto.
    Ichabod Crane: Le teste sono... sparite?
    Notaio James Hardenbrook: Prese. Prese dal Cavaliere senza testa, riportate all'inferno!
    Ichabod Crane: Perdonate, io io non...
    Baltus Van Tassel: Forse è meglio che vi sediate.
    Ichabod Crane: Sì. [Si siede]
    Baltus Van Tassel: Il Cavaliere era un mercenario dell'Assia, inviato qui da una principessa tedesca per tenere gli americani sotto il giogo dell'Inghilterra. Ma a differenza dei suoi compatrioti, che giunsero per danaro, il Cavaliere giunse per amore della carneficina. Quando si attaccava battaglia, lo trovavate lì. Cavalcava un gigantesco destriero nero di nome Temerario. Aveva la scelleratezza di spronare il cavallo in battaglia, mozzando teste al galoppo. Aveva limato i denti fino a renderli appuntiti, per aumentare la ferocia della sua apparizione. Questo macellaio trovò la sua fine nell'inverno del '79, non lontano da qui, nei nostri boschi ad Ovest. Gli mozzarono la testa con la sua spada. Ancora oggi quello è un luogo infestato dagli spiriti, dove i coraggiosi non si avventurano. Perché quel giorno fu piantato nel terreno il seme del male. E così è stato per vent'anni. Ma ora si è risvegliato, e nella furia della vendetta, taglierà teste dove le troverà.
    Ichabod Crane: State dicendo... che è questo che voi credete?
    Notaio James Hardenbrook: Vedere è appunto credere.
  • Ichabod Crane: L'omicidio non necessita di fantasmi sorti dalla tomba. Abbiamo omicidi a New York senza il beneficio di folletti e spiritelli.
    Baltus Van Tassel: Siete molto lontano da New York, agente.
    Ichabod Crane: L'assassino è un uomo in carne e ossa e io di certo lo scoverò.
  • Katrina Van Tassel: Un cardinale rosso, il mio preferito. Vorrei addomesticarne uno ma non ho il cuore di ingabbiarlo.
    Ichabod Crane: Bene, allora io... ho una cosa per voi. [tira fuori il taumatropio regalatogli dalla madre su cui vi sono raffigurati un cardinale rosso e una gabbia su ciascun lato] Cardinale rosso, una gabbia vuota. E ora... [lo fa roteare dando l'illusione che il cardinale sia all'interno della gabbia]
    Katrina Van Tassel: Sapete fare magie! Insegnatemi.
    Ichabod Crane: Non è una magia, è quella che noi chiamiamo illusione ottica: immagini separate diventano una nella rotazione. È la verità, ma la verità non è sempre ciò che appare.
  • Ichabod Crane: Era un cavaliere senza testa!
    Baltus Van Tassel: Non dovete agitarvi.
    Ichabod Crane: Ma era un cavaliere senza testa!
    Baltus Van Tassel: Certo che lo era, perciò siete qui.
    Ichabod Crane: No, dovete credermi! Era un cavaliere, era morto... senza testa!
    Baltus Van Tassel: Lo so, lo so.
    Ichabod Crane: Non lo sapete perché non c'eravate! È tutto vero!
    Baltus Van Tassel: Sicuro. Ve l'avevo detto. Tutti ve l'avevano detto.
    Ichabod Crane: Io... l'ho visto! [sviene]
    Giovane Masbath: Immagino che lui torni in città, allora.
  • Ichabod Crane: Prendere il sentiero indiano fino all'albero dei morti.
    Giovane Masbath: Come lo riconosceremo?
    Ichabod Crane: Senza difficoltà, è questo che temo. Poi calarsi nel luogo di riposo del Cavaliere.
    Giovane Masbath: Il suo accampamento?
    Ichabod Crane: La sua tomba.
  • [Ichabod si sveglia di soprassalto dopo aver sognato la morte di sua madre, allorché viene subito abbracciato da Katrina]
    Katrina Van Tassel: Stavi sognando.
    Ichabod Crane: Sì... cose che avevo dimenticato... e che non vorrei ricordare più.
    Katrina Van Tassel: Dimmi cosa hai sognato.
    Ichabod Crane: Mia madre era un'innocente, una figlia della natura, condannata... assassinata... da mio padre!
    Katrina Van Tassel: Assassinata?
    Ichabod Crane: Per salvarle l'anima, da un malvagio fanatico con la maschera della rettitudine. Avevo sette anni, quando ho perso la fede.
    Katrina Van Tassel: In cosa credi allora?
    Ichabod Crane: Nel criterio e nella ragione, causa e conseguenza. Non sarei dovuto venire in questo posto, dove la mia mente razionale è stata confutata dal mondo dello spirito.
    Katrina Van Tassel: Non trovi nulla a Sleepy Hollow per cui sia valsa la pena di venire?
    Ichabod Crane: No... nulla no. Un bacio da una bellissima giovane, prima che vedesse il mio viso e sapesse il mio nome.
    Katrina Van Tassel: Sì, senza criterio o ragione.
    Ichabod Crane: Perdonami, io... io parlo di baci e... tu hai perso il tuo valoroso Brom.
    Katrina Van Tassel: Ho versato lacrime per Brom. Tuttavia non ho il cuore spezzato. Mi ritieni sconveniente?
    Ichabod Crane: No. Ma forse c'è un po' di strega in te, Katrina.
    Katrina Van Tassel: Perché dici questo?
    Ichabod Crane: Perché tu mi hai stregato.
  • Ichabod Crane: Il dottor Lancaster, il reverendo Steenwyck, il notaio Hardenbrook e il magistrato Philipse, che ha tentato di darci un taglio... e l'ha ricevuto! Quattro uomini impauriti che litigavano tra loro la stessa sera in cui Philipse è stato ucciso... qui c'è una cospirazione! Il dottore, il reverendo, il notaio e il magistrato: qual è il segreto che li tiene uniti? Il magistrato Philipse sapeva che c'erano cinque cadaveri in quattro tombe. Sapeva che la vedova era incinta! Non voleva dirmi il nome del padre. Cosa indica questo? Dobbiamo procedere... per via di eliminazione. Farò una lista di tutti gli uomini e le donne di Sleepy Hollow! A cominciare dal suo primo cittadino: Baltus Van Tassel! Sento che ci siamo molto vicini!
    Giovane Masbath: Sì. Immagino che sia Baltus il primo cittadino, ora che il vecchio Van Garret è morto.
    Ichabod: Sì! I Van Garret! Quasi li dimenticavo!
  • Ichabod Crane: Katrina, hai preso le prove e le hai bruciate...
    Katrina Van Tassel: Così non potrai usarle per accusare mio padre.
    Ichabod Crane: Io non accuso nessuno. Ma se c'è colpa non posso alterare la cosa, per quanto mi addolori. E nemmeno una tua fattura può alterarla. Tuo padre è il movente, è lui che trae vantaggio da questi omicidi.
    Katrina Van Tassel: Se tu lo conoscessi non avresti un'opinione così severa di lui... no, o se provasse qualcosa per me...
    Ichabod Crane: Sono bloccato da una catena di ragionamenti. Per cos'altro i suoi amici cospirano per nascondere...?
    Katrina Van Tassel: Sei tu l'agente, non io. Perciò trovati un'altra catena di ragionamenti e lasciami stare.
    Ichabod Crane: Non posso farlo, né l'una né l'altra cosa, e il mio cuore ne è affranto.
    Katrina Van Tassel: Non credo che tu abbia un cuore, e avevo pensato di donarti il mio.
    Ichabod Crane: Sì. Credo che tu mi amassi quando mi hai seguito nei boschi a Ovest, per affrontare tale pericolo.
    Katrina Van Tassel: Che pericolo c'era per me se era mio padre che controllava il Cavaliere senza testa? Addio, Ichabod Crane. Maledico il giorno in cui sei arrivato a Sleepy Hollow!
  • Thomas Lancaster: Ci sono stati troppi morti. Confessiamo i nostri peccati.
    Baltus Van Tassel: Cos'è che sapete?
    Thomas Lancaster [ultime parole]: I vostri amici vi hanno detto il falso. Siamo stati posseduti diabolicamente da... [si gira di soprassalto e il reverendo Steenwyck lo colpisce in fronte con una croce gigante e di conseguenza Van Tassel spara in pieno petto al reverendo uccidendolo]
  • Giovane Masbath: Credete sia stata Katrina vero?
    Ichabod Crane: Non devi dirlo mai!
    Giovane Masbath: Strano tipo di strega con il cuore amorevole e gentile. Come potete pensarlo?
    Ichabod Crane: Ho una buona ragione.
    Giovane Masbath: Allora siete stregato dalla ragione!
    Ichabod Crane: Sono abbattuto dalla ragione! È una lezione dura per un mondo duro, imparala bene, giovane Masbath! L'infamia ha molte maschere, nessuna più pericolosa della maschera della virtù.
  • Katrina Van Tassel [Incredula nel vedere Lady Van Tassel viva dopo che il padre le aveva detto che era stata uccisa dal Cavaliere]: Papà ha visto il Cavaliere uccidervi!
    Lady Van Tassel: Ha visto il Cavaliere venire verso di me con la spada sguainata. Ma sono io che governo il Cavaliere, mia cara... e Baltus non è restato a guardare!
  • Katrina Van Tassel: Chi siete voi?
    Lady Van Tassel: Il nome della mia famiglia era Archer. [...] Vivevo con mio padre, mia madre e mia sorella in una casetta non lontana da qui, finché un giorno mio padre morì, e il padrone, che aveva ricevuto molti anni di fedele servizio dai miei genitori, ci sfrattò. Nessuno in questo posto timorato di Dio volle accoglierci, perché mia madre era sospettata di stregoneria. Ma lei istruì le sue figlie ad arte, mentre vivevamo da reiette nei boschi ad Ovest. Morì nel giro di un anno. Mia sorella ed io rimanemmo nel nostro rifugio, senza vedere un'anima... finché un giorno, cercando legna per il fuoco, incrociammo il mercenario dell'Assia. Vidi la sua morte. In quel momento offrii la mia anima a Satana, se avesse fatto risorgere il Cavaliere dalla tomba per vendicarmi!
    Katrina Van Tassel: Vendicarvi?
    Lady Van Tassel: Sì, di Van Garret! Il padrone che non ci mostrò alcuna pietà e ci lasciò patire la fame, mentre Baltus Van Tassel, con le sue melense moglie e figlia, ci rubava la casa! Giurai che sarei diventata la padrona di tutto ciò che aveva! La parte più facile fu la prima: entrare in casa tua come infermiera di tua madre e mettere il suo corpo in una bara, e il mio nel letto matrimoniale. Non altrettanto facile fu assicurarmi il mio lascito. La vedova doveva sparire, naturalmente, e anche il servo Masbath. E poi, giorni fa, quella sciocca levatrice Kilian mi ha detto che la vedova le aveva rivelato un grande segreto, e me lo ha detto proprio davanti a suo marito! Che oca! Un altro lavoretto per il Cavaliere. Ma la lussuria ha condotto il reverendo Steenwyck in mio potere. La paura ha fatto lo stesso con il notaio Hardenbrook e quell'ubriaco di Philipse, e il silenzio del dottore l'ho ottenuto in cambio della mia complicità nella sua fornicazione con la servetta Sarah.
    Katrina Van Tassel: Sì... avete tutto adesso.
    Lady Van Tassel: No! Tu hai tutto, mia cara! Per volere di tuo padre. Io ottengo tutto in caso di tua morte!
  • Giovane Masbath [Dopo che il mulino a vento è esploso con il Cavaliere al suo interno] È morto?
    Ichabod Crane: È questo il problema: era morto dall'inizio!
  • Giovane Masbath: Dove andiamo?
    Ichabod Crane: Ovunque, tranne che qui!

ExplicitModifica

Ti orienterai presto, giovane Masbath. Il Bronx è in su, la Battery in giù e casa è per di qua. (Ichabod Crane)

Altri progettiModifica