He-Man e i dominatori dell'universo

serie animata statunitense del 1983

He-Man e i dominatori dell'universo

Serie animata

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Cosplayer di Skeletor ed He-Man

Titolo originale

He-Man and the Masters of the Universe

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno

1983-1985

Genere animazione, avventura, azione, fantastico
Stagioni 2
Episodi 130
Ideatore Roger Sweet, Donald F. Glut
Rete televisiva Syndication
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

He-Man e i dominatori dell'universo, serie televisiva di animazione statunitense prodotta a partire dal 1983 dalla Filmation.

IncipitModifica

Io sono Adam, principe di Eternia, il difensore dei segreti del castello di Grayskull. Questo è Cringer, il mio eroico amico. Scoprii di avere certi favolosi poteri segreti il giorno che sollevai verso il cielo la mia spada magica e dissi: "Per la forza di Grayskull! La grande forza è con me!" Cringer diventò il possente Battlecat, e io diventai... He-Man, l'uomo più forte e potente dell'intero universo! Soltanto in tre sono a parte del mio segreto: la nostra amica Sorceress, Man-at-arms e Orko. Insieme difendiamo il castello di Grayskull dalle forze demoniache di Skeletor![1] (He-Man)

Io sono Adam, principe di Eternia, difensore dei segreti del castello di Grayskull. E questo è Cringer, il mio amico coraggioso. Poteri straordinari e favolosi gli furono donati il giorno in cui inalzai la mia spada magica gridando: Per il potere di di Grayskull! A me il potere! Da quel giorno Cringer diventò il temibile Battlecat, e io diventai... He-Man, l'uomo più forte dell'universo! Solo tre persone conoscono questo segreto: la nostra amica Maga, Duncan Uomo-Armato ed Orko. Uniti difendiamo il castello di Grayskull dalle forze malefiche di Skeletor![2] (He-Man)

Stagione 1Modifica

Episodio MU034, Il dono del dragone (The Dragon's Gift)Modifica

  • He-Man: Trolls, vi prego ascoltatemi: tu parli la lingua di Eternia?
    Troll: La lingua Troll è la lingua di Eternia, ma parlo anche il vostro dialetto.
    He-Man: Noi siamo qui per vedere Granamyr.
    Troll: Gli uomini non vedono Granamyr. Solo i Trolls vedono Granamyr.

MoraleModifica

  • Gli alberi intorno a noi non parlano come faceva l'albero del cielo; o forse non abbiamo imparato ad ascoltarli, ancora. Ma gli alberi sono esseri viventi: quando tu rispetti un albero, dimostri di rispettare tutta la vita, e la vita è un dono meraviglioso e prezioso. (Teela)

Episodio MU036, Il Seme dell'Universo (The Search)Modifica

  • Zodiac: E tu hai superato brillantemente la tua prova, He-Man.
    He-Man: Prova?
    Zodiac: Certo. Un giorno le forze stellari decisero di darti il potere che tu hai. Un potere così grande che ogni tanto bisogna controllare; per questo abbiamo deciso, di rivelare a Skeletor l'esistenza del seme dell'universo, e il luogo dove si trovava.
    Sorceress: Avete fatto questo? Ma perché?
    Zodiac: Perché se He-Man non avesse vinto la tentazione di usare il Potere, perfino contro un malvagio come Skeletor, avrebbe dimostrato di non essere degno, dei poteri che gli sono stati affidati. Ricordati He-Man: la vera forza consiste nel sapere quando è il caso di non usarla.

MoraleModifica

  • Ricordatevi che è più difficile rinunciare all'uso del potere quando lo si ha, che saperlo raggiungere e saperlo usare. (Zodiac)

Episodio MU042, La spada a doppio taglio (Double Edged Sword)Modifica

  • Chad: Vagare su una nave spaziale, avere quelle armi potenti, andare contro i guerrieri di Skeletor; questo è ciò che chiamo divertimento, nonno.
    Nonno: Non essere così sicuro, Chad; combattere è qualcosa di orribile, non è affatto divertimento come tu pensi. Quando la gente combatte, si ferisce.
    Chad: Non ti saresti sentito diverso se... bè, io voglio dire se potevi camminare.
    Nonno: Non mi hai mai chiesto perché non posso camminare. [...]
    Nonno: Io ero di pattuglia e andai a difendere i minatori. Ero bravo con la pistola a raggio, e quello era il momento che aspettavo: sparai sugli Orcs. Fallii il bersaglio, ma gli Orcs si spaventarono; ero piuttosto compiaciuto, ma all'improvviso, sentii una forte vibrazione. I miei raggi avevano colpito la roccia, e la montagna cadde su di me. Più tardi mi trascinai fuori dalle macerie. Le mie gambe erano paralizzate purtroppo; da allora non avrei mai più camminato. Ma fui uno dei più fortunati: molti non ne vennero più fuori. In ogni modo io non ho più voluto usare la pistola a raggio.

MoraleModifica

  • Qualche volta i film e le serie di avventura in televisione fanno sembrare eccitante usare le armi, combattere, vivere avventure. Alle persone buone non succede mai niente. Ma nella vita reale, la gente si fa male combattendo e usando le armi. Può essere divertente, e non c'è niente di sbagliato nell'immaginazione delle grandi avventure, ma non dimenticare che nella realtà, qualcuno può farsi male sul serio. Anche dei bravi ragazzi come te. (He-Man)

Episodio MU050, Il tempio del sole (Temple of The Sun)Modifica

MoraleModifica

  • Per essere un buon capo bisogna prendersi molte responsabilità; ma devi essere responsabile anche quando segui un capo. Non fare qualcosa di sbagliato o pericoloso perché qualcuno te lo ordina. Pensa sempre a quello che fai; non possiamo essere tutti dei capi, ma possiamo scegliere da noi stessi cosa è giusto e cosa è sbagliato. (He-Man)

Stagione 2Modifica

Episodio MU006, Il regalo più gradito (The Rarest Gift of All)Modifica

  • Orko: E così come ti dicevo, io non so far altro che causare dei guai a tutti.
    Sorceress: Alle volte, tutti noi causiamo problemi a coloro che amiamo. Ma se loro amano noi, ci perdoneranno sempre.
    Orko: Ma io combino solo disastri. Come potrei essere amato?
    Sorceress: Tu sei il più amato di quanto immagini, Orko. E causi meno problemi di quello che pensi.

Episodio MU011, Il gigante di ghiaccio (The Ice Age Cometh)Modifica

  • Phillip: Perchè hai detto che la colpa è tua? Se fai sapere alla gente che fai degli errori, nessuno ti amerà più.
    Orko: Ma dì un pò, da chi l'ha imparato questa teoria? Se c'è fossi vero, non avrei neanche un amico, e invece ne ho moltissimi.

Episodio MU039, I segreti di Grayskull (The Secret of Grayskull)Modifica

  • Orko: Bè, ma che differenza fa? Tanto a nessuno importa di me.
    Sorceress: Ti stai sbagliando, Orko. I tuoi amici ti amano. Soffrirebbero molto se tu partissi.

NoteModifica

  1. Dalla sigla d'apertura della prima stagione.
  2. Dalla sigla d'apertura della seconda stagione.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica