Gianni Infantino

dirigente sportivo italo-svizzero, dal 26 febbraio 2016 presidente della FIFA
Gianni Infantino nel 2011

Gianni Infantino (1970 – vivente), dirigente sportivo e avvocato svizzero.

Citazioni di Gianni InfantinoModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Il calcio è un valore dominante per moltissime persone nel mondo e impatta le vite di più gente di quanta immaginiamo.[1]
  • Il calcio va restituito alla Fifa e la Fifa al calcio.[1]
  • La Fifa sta attraversando un periodo difficilissimo, ammettiamolo. Benché la sua reputazione sembra compromessa, io penso che se riusciamo a riportarla al centro del villaggio, riformandola con lungimiranza e trasparenza, la Fifa tornerà a essere un'istituzione seria e rispettata.[1]
  • Tutto il mondo sa che tifo Inter, una squadra che ti fa soffrire ma che quando vince ti dà una gioia enorme. I miei idoli erano Altobelli e Beccalossi.[2]
  • Già da qualche anno dicevo che questo Mondiale sarebbe stato il migliore della storia, oggi posso affermarlo con convinzione: si tratta della migliore Coppa del Mondo di tutti i tempi [...]. La percezione della Russia è cambiata. Migliaia di persone hanno visitato il Paese durante il Mondiale e hanno scoperto un bel paese, un paese ospitale, ricco di storia e cultura.[3]
  • In Italia la situazione del razzismo non è migliorata e questo è grave. ... La situazione non mai è migliorata: ogni volta che succede qualche cosa ne parlano tutti, poi si tende a dimenticare. Bisogna invece esser pesanti e combattere il razzismo, senza abbassare mai la guardia, con pene esemplari.[4]
  • [Sul calcio femminile] È una realtà, qualcosa incredibile, i Mondiali di Francia di questa estate hanno avuto più di un miliardo di telespettatori. ... Le ragazze giocano al calcio in maniera spettacolare, come Fifa ci crediamo moltissimo e continuiamo a investire.[4]
  • Se ci sono razzisti che abusano dei calciatori, dobbiamo fermare le partite. ... Non possiamo lasciare che i razzisti vincano. Il calcio deve continuare e dobbiamo punire quella gente. ... Devono essere presi ed espulsi dallo stadio, non devono più essere autorizzati a entrare e devono essere avviati procedimenti penali contro di loro... Commettere un abuso razzista è un crimine e dovrebbe essere tale in tutti i paesi del mondo.[5]

NoteModifica

  1. a b c Dall'intervista di Guido De Carolis e Gaia Piccardi, Infantino: «Mi manda Platini per riformare il calcio mondiale», Corriere.it, 29 gennaio 2016.
  2. Citato in Infantino: "Tutto il mondo sa che tifo Inter, una squadra che fa soffrire, ma...", Fcinter1908.it, 23 dicembre 2016.
  3. Dalla conferenza stampa tenutasi allo stadio Luzhniki di Mosca; citato in Infantino: "Il Mondiale più bello. In Russia il calcio è entrato nel dna", Gazzetta.it, 13 luglio 2018.
  4. a b Citato in Razzismo, l'allarme di Infantino: Situazione in Italia non migliora, è grave, Repubblica.it, 22 settembre 2019.
  5. Citato in FIFA, Infantino e il daspo mondiale: "Cacciare i razzisti dagli stadi", SportMediaset, 17 ottobre 2019.

Altri progettiModifica