Dragon Ball Z - La storia di Trunks

Dragon Ball Z - La storia di Trunks

Fiction TV

Questa voce non contiene l'immagine della fiction televisiva. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

絶望への反抗!!残された超戦士・悟飯とトランクス
Zetsubō e no Hankō!! Nokosareta chō-senshi • Gohan to Torankusu

Lingua originale giapponese
Paese Giappone, Stati Uniti d'America
Anno

1993

Genere anime televisivo
Regia Yoshihiro Ueda
Sceneggiatura Takao Koyama
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Versione originale

Versione Mediaset

Dragon Ball Z - La storia di Trunks, secondo special televisivo tratto da Dragon Ball Z (seconda serie dell'anime) del 1993.

Versione MediasetModifica

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Come li vorrei distruggere, sono dei mostri! Mi chiedo che cosa abbia spinto quei perfidi Androidi a fare tutto questo. Prima eliminano il dottor Gelo, il loro creatore, poi scendono qui a sterminare degli innocenti! Sono degli esseri che godono a far del male! (Bulma)
  • Avanti, arrabbiati ancora di più. L'ira ti farà diventare un Super Saiyan! (Gohan) [a Trunks]
  • Sarebbe un delitto lasciare questi divertimenti agli umani, non credi? (C-17) [a C-18 in un parco divertimenti]
  • Questo è l'ultimo Fagiolo Magico... Trunks, mi senti? Prendilo tu... Sei la nostra ultima speranza... (Gohan) [dopo aver perso il braccio dopo un attacco degli Androidi]
  • Dov'è andata la tua voglia di combattere? (C-18) [a Trunks]

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • C-17: Vi concedo dieci secondi di tempo, terrestri. Scappate, se potete.
    C-18: No, non credo che ci riusciranno.
    C-17: Dieci... nove...
    C-18: ... otto... sette...
    C-17: ... sei... cinque...
    C-18: ... quattro...
    C-17: ... tre...
    C-18: ... due...
    C-17: ... uno... [all'unisono con C-18] zero! [sparano dei raggi energetici dalle dita e provocano un'esplosione]
    Anziano: Quei due hanno il cuore di pietra...
  • C-18 [C-17 distrugge un negozio di abbigliamento]: Ma si può sapere perché lo hai fatto? A me sembra di ricordare che avessimo deciso di risparmiare almeno le boutique, o mi sbaglio?
    C-17: Ti chiedo scusa, l'avevo dimenticato.
  • C-17 [guidando]: Chi vince questa corsa avrà come premio la vita! Ah ahahah! Ai più lenti, un viaggio di sola andata per l'aldilà! [investe delle persone] Ahahah ahahahahah! Ahahahaaaah! Uhuhuhuhuuuh!
    C-18: Hai intenzione di giocare ancora per molto?! Non perdiamo tempo, sbrighiamoci a radere al suolo questa città!
    C-17: Sì. [fa schiantare l'auto su un edificio e le fiamme causano un'esplosione in una stazione di rifornimento] Così va bene? Sarai contenta ora.
  • Trunks [piange]: Sono furioso con me stesso. Non sopporto che gli Androidi facciano questi disastri e rimangano impuniti! Io voglio diventare più forte, voglio fargliela pagare cara! Ti prego Gohan, mi devi sottoporre a degli allenamenti molto più duri! Non posso più restare con le mani in mano. Dentro di me, nelle mie vene, scorre il sangue di mio padre, il sangue dei forti e valorosi Saiyan!
    Gohan: ...
    Trunks: Allora?!
    Gohan: Sai, mi ricordi me stesso. Quand'ero un ragazzino, per quanto mia madre cercasse di impedirmelo, io non desideravo altro che allenarmi. Trunks, quei due sono più forti di quanto tu immagini.
    Trunks: Lo so, ma io farò del mio meglio.
    Gohan: Certo, e sono fiero di te.
  • Bulma: Ultimamente, a causa di quegli Androidi, sta diventando sempre più difficile comprare quello che serve. Per fortune, in cucina, non è la fantasia che mi manca. Ecco, per te.
    Gohan: Mmm, buon appetito!
    Trunks: Eheheh, beh, buon appetito!
    Gohan: Ancora, grazie.
    Bulma: Gohan, sei il suo ritratto, sai?
    Gohan: Come? Il suo ritratto?
    Bulma: Con quella tuta e quel modo di mangiare sei identico a tuo padre, il povero Goku. Sul serio.
    Gohan: Mmh. Io mi sono fatto questa divisa da combattimento perchè volevo diventare forte come lui, ma purtroppo non ha funzionato.
    Bulma: Però ogni tanto sento parlare di te. Sei l'unico che osa affrontare quegli spaventosi Androidi, sei molto coraggioso.
    Gohan: Eh, io...
    Bulma: Trunks ti considera un eroe e vuole diventare come te. Non potresti dirgli qualcosa per fargli cambiare idea?
  • Trunks: Aaaaaaaaaaaaaah!
    Gohan: Bravo, niente male. Si vede chiaramente che sei il figlio di Vegeta [combattono e con un calcio fa cadere Trunks in acqua].
    Trunks: Aiutooo!
    Gohan: Che c'è? Ti sei già arreso?
    Trunks: Coff [ritorna a terra e Gohan gli porge un asciugamano]
    Gohan: Tieni.
    Trunks: Grazie. Senti Gohan, che persona era mio padre? Ѐ mancato che ero piccolino e non so quasi niente di lui.
    Gohan: ... Tuo padre aveva un carattere difficile, ma era molto forte ed estremamente orgoglioso.
    Trunks: Ne sono contento. Sai che anche mia madre ha detto la stessa cosa?
  • Giumaho [parlando degli Androidi]: Hanno attaccato un'altra città. Ormai metà della popolazione mondiale è stata eliminata, i sopravvissuti vivono tutti nel terrore. Oh dimenticavo, ho avuto notizie di Gohan.
    Chichi: Gohan? E che cosa ti hanno raccontato?
    Giumaho: A quanto si dice in giro, sembra che combatta gli Androidi aiutato da Trunks. Credo che abbia l'intenzione di vendicare la fine di tutti quanti.
    Chichi: Se non fosse successo tutto questo, adesso lui sarebbe un riverito dottore.
  • Gohan: Quei vigliacchi assassini! Sono arrivati fin qua! Stavolta la pagheranno. Aaaaaaaaaah! [diventa Super Saiyan]
    Trunks: Tu non puoi, sei ancora troppo debole.
    Gohan: Devo farlo. Tu rimani qui Trunks, mi hai capito?
    Trunks: Non se ne parla neanche. Se tu vai, vengo anch'io. Sento di essere diventato abbastanza forte.
    Gohan: No, Trunks. Non devi sottovalutare la forza di quegli Androidi.
    Trunks: Questa volta non ti sarò d'intralcio. Io voglio battermi al tuo fianco e nessuno potrà impedirmelo!
    Gohan [pensa]: Ѐ come suo padre... [a Trunks] Sì. Va bene, Trunks, come vuoi. Sei pronto?
    Trunks: Certo, sono pronto [Gohan lo colpisce alla nuca e sviene].
    Gohan: Mi spiace, ma tu sei la nostra ultima speranza. Se dovessi mancare anche tu, la Terra non avrebbe più nessuno che la protegga. Fra qualche anno tu, l'ultimo Saiyan, sarai in grado di sconfiggere quegli Androidi. Ma fino ad allora, devo pensarci io.
  • C-18: Dai, adesso basta. Qui non c'è rimasto quasi più nessuno. Andiamocene da qualche altra parte. Quasi tutti i terrestri hanno cercato rifugio nelle regioni del nord.
    C-17: Non essere così impaziente, prendiamocela con calma. Se distruggiamo tutto troppo in fretta, ci roviniamo il divertimento.
    C-18: Non mi diverto a far fuori quattro gatti... [avverte la presenza di un uomo ferito] però se non abbiamo altra scelta... è sempre meglio di niente [uccide l'uomo con un raggio energetico].
    C-17: Complimenti, ottima mira [viene colpito da un calcio di Gohan].
    C-18: Ahahahahahah! Non immagini quanto sei buffo! Ahahahahahah!
    C-17: Questi abiti erano i miei preferiti, e guarda come li hai ridotti. Oh, è una vera sfortuna che non siano resistenti come noi. Mi restano solo quattro completi uguali a questo. Bene, ci si rivede, Gohan. Vuol dire che non ti è bastato...
    C-18: Questa volta non ci sfuggirai. Contro la nostra forza non potrai... nulla.
    Gohan: Ne siete sicuri?! Combatterò fino alla fine e comunque... ci sarà sempre qualcuno che prenderà il mio posto.
    C-18: Ahahahah
    Gohan: Qualcuno che dopo di me vi affronterà e vi sconfiggerà!
  • C-17 [parlando di Trunks]: Hai visto? Bisogna ammettere che dall'ultima volta [tre anni prima] è molto migliorato.
    C-18: Già, però fa ancora troppi movimenti inutili. Di conseguenza, non farà altro che stancarsi.
  • Trunks: Voi... dovreste vergognarvi. Perché vi comportate in modo tanto crudele?
    C-17: Umpf, devi sapere che il dottor Gelo ci ha costruiti per conquistare il mondo, però questo ormai non ha più alcuna importanza.
    C-18: Il solo guardarvi mi fa innervosire. Voi umani siete insopportabili.
    Trunks: Io non mi arrendo...! Non lo farò mai!
  • Bulma: Per fortuna ti sei svegliato, hai dormito cinque giorni di fila. Cominciavo a preoccuparmi.
    Trunks: Perdonami... Sai, mamma, avevi ragione tu. Quegli Androidi sono ancora troppo forti per me.
    Bulma: Se non altro, sei sopravvissuto. Lo sapevo, sei fortunato, è una caratteristica di famiglia.
    Trunks: Quando mi sarò rimesso, salirò sulla tua Macchina del Tempo, te lo prometto.
    Bulma: Aaah, bravo. Questa è la cosa più giusta da fare. Tornerai indietro di vent'anni e consegnerai a Goku, il padre di Gohan, la medicina per la sua malattia di cuore. Sono sicura che se non fosse mancato a causa di quella malattia, adesso vivremmo in un mondo migliore.
    Trunks: Il padre di Gohan era veramente tanto forte da riuscire a sconfiggere gli Androidi?
    Bulma: Beh, ecco, senza dubbio lui era molto forte. Dava l'impressione di poter fare qualsiasi cosa. Non importava quali pericoli si presentassero... tutta l'umanità era convinta di poter contare su Goku.
    Trunks: Lo sai, mamma... io non vedo l'ora di poter incontrare anche mio padre.
    Bulma: Se non vuoi una delusione, non ti aspettare troppo da lui.

ExplicitModifica

  • E fu così che Trunks salì sulla Macchina del Tempo, messa a punto dalla madre, per tornare nella nostra epoca. Qui, naturalmente, troverà ad attenderlo nuove battaglie e nuovi scontri. (Narratore)

Altri progettiModifica