Apri il menu principale

Daniela Santanchè

politica e imprenditrice italiana
Daniela Santanchè.

Daniela Santanchè (1961 – vivente), donna politica italiana.

Indice

Citazioni di Daniela SantanchèModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Le donne di AN hanno le palle vere, mentre gli uomini ce l'hanno di velluto... Stanno zitti e prendono schiaffoni a mai finire.[1]
  • [Rivolgendosi a Francesco Storace] Che grande uomo sei, che uomo di valore, uno che le palle ce le ha e non di velluto. Se hai avuto coraggio? No, il coraggio ci vuole a restare in An...[2]
  • Sono qui anche perché non potevo più subire le posizioni di chi – per legittimarsi agli occhi della comunità finanziaria–mediatica – arriva a giudicare il ventennio fascista addirittura come "il male assoluto". (dal discorso all'assemblea costituente del partito La Destra dell'11 novembre 2007 a Roma)[3]
  • Noi non siamo un partito moderato, siamo un partito incazzato e con la bava alla bocca, che non darà tregua a chi tradisce i propri valori. (dal discorso all'assemblea costituente del partito La Destra dell'11 novembre 2007 a Roma)[4]
  • Fini mi ha deluso perché ha paura delle donne, perché non crede nella meritocrazia e ti fa sentire come se l'unico intelligente in giro fosse lui. (dal discorso all'assemblea costituente del partito La Destra dell'11 novembre 2007 a Roma)[5]
  • Vorrei fare un appello a tutte le donne italiane. Non date il voto a Silvio Berlusconi, perché Silvio Berlusconi ci vede solo orizzontali, non ci vede mai verticali. Berlusconi ha sempre utilizzato le donne come il predellino della sua Mercedes: un punto d'appoggio per sembrare più alto dei veri nanetti di cui si circonda.[6]
  • Silvio Berlusconi non ha rispetto per le donne, lo dimostra la sua vita giorno dopo giorno. Ha detto a quella ragazza precaria di sposare un miliardario: non è questa la soluzione del precariato. Il voto a Silvio Berlusconi è il voto più inutile che le donne possano dare.[6]
  • Sono una donna libera, non vivo con la politica, ho fatto questa scelta [lasciare AN] perché penso che l'Italia non può rimanere senza la destra. Io non sono mica palle di velluto, sa...[7]
  • Berlusconi è ossessionato da me. Tanto non gliela do.[8]
  • [Maometto] era poligamo, aveva nove mogli, [...] l'ultima di nove anni. Era pedofilo. [...] Per la nostra cultura era pedofilo. (da Domenica Cinque, Canale 5, 8 novembre 2009)[9]
  • Che senso ha intercettare un mafioso mentre parla con la madre? È un abuso.[10]
  • Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. La divulgazione di intercettazioni che riguardano la sfera intima e privata della persona, e non i reati per i quali l'intercettazione è stata disposta, rappresenta un'inaccettabile violazione della privacy e dei diritti delle persone.[10]
  • Verdini ha le palle vere. Un leone, è stato bravissimo. Denis ha le palle vere, non le palle di velluto...[11][12]
  • Quando arriva un Capo di Stato[13] credo che sia necessario avere quel rispetto che a noi a volte manca un po': io non so se in quell'occasione c'erano saltimbanchi, nani e ballerine, perché io non c'ero e dunque non lo posso sapere.[14]
  • [A Concita De Gregorio] Lei si deve rimangiare delle verità che sono falsità che ha appena annunciato. (da AnnoZero, 20 gennaio 2011)
  • Chi non sa farsi ricordare il cognome non è mai colpa di chi non se lo ricorda ma di chi non è capace a farlo ricordare. (da Annozero, Il fidanzato d'Italia, 20 gennaio 2011, 1h 46')
  • [A Pier Ferdinando Casini] [...] voler essere moderati a tutti i costi, alla fine si diventa modesti. (da Annozero, 12 maggio 2011)
  • Gli uomini delle forze dell'ordine anche se sbagliano non sono mai assassini.[15]
  • [Su Giorgio Napolitano] Trovo che sia il peggiore presidente della Repubblica di sempre. Non ha mantenuto la parola sulla pacificazione nazionale. Ha abolito la democrazia, ha tramato prima con Fini per far cadere il governo Berlusconi, poi ha tramato per mettere Monti a Palazzo Chigi e poi ha tramato con Alfano per sostenere il governo Letta provocando così la scissione nel nostro partito. Ha avuto tre fallimenti. E come capo del Csm ha permesso che facessero cane da porco di Silvio Berlusconi. Prima se ne va e meglio è.[16]
  • [In merito al «sistema prostitutivo» di Arcore] Ognuno nella vita fa... dei propri gusti privati... fa quello che gli pare. [...] Guardi che tutti gli uomini, quando parlano di noi donne, o quando sono tra di loro, secondo lei che cosa si dicono? Dicono che noi donne siamo intelligenti? (da Le invasioni barbariche, LA7, 11 marzo 2015)[17]
  • L'Islam è un cancro terminale dell'Occidente, bisogna estirparlo prima che le metastasi si diffondano in Italia.[18]
  • L'America e il mondo hanno bisogno di Trump. Questo è il momento dell'identità, dei confini, dell'esclusione, mica dell'inclusione da panico...[19]

Citazioni tratte da intervisteModifica

Intervista di Lucia Annunziata, In 1/2 h, RaiTre, 24 febbraio 2008
  • Berlusconi si è apparentato con il peggiore dei traditori, Gianfranco Fini.
  • Fini è diventato un funzionario di partito come ce ne sono tanti altri.
  • Non sono per le tinte grigie, ma per il bianco o per il nero.
  • L'unica cosa certa è che Berlusconi è stato veramente perseguitato.
  • Per una cattolica, il male assoluto è il diavolo, non è il fascismo.
  • Bisogna condannarle aspramente, tutte le leggi razziali sono da condannare ma io non direi mai che il fascismo è il male assoluto, perché per me il fascismo non è il male assoluto.
  • Il fascismo è stato un periodo di storia del nostro Paese dove oggi viene declinato che chiunque è contro l'egemonia culturale della sinistra è fascista, quindi pensi quante volte mi dicono che sono fascista. Io sono orgogliosa se sono fascista perché sono in buona compagnia.
Intervista di Klaus Davi per YouTube, 29 febbraio 2008
  • Per fare carriera non sono mai scesa a compromessi, non ho mai ceduto, in altre parole non l'ho mai data.
  • Sono una delle poche donne politiche italiane che non è strumento del maschio. Sono libera e indipendente nel pensiero. Anzi, credo che sia più capace io a usare Berlusconi che il contrario.
  • Berlusconi mi ha fatto diversi regali: braccialetti, collane e pensieri vari in occasione delle festività e dei miei compleanni. È un uomo generoso e attento alle persone, ce ne sono pochi come lui. Tra noi c'è ancora amicizia. Per una donna di destra questo è un valore molto importante, ma purtroppo Silvio ormai è caduto nel teatrino della politica.
  • Nella mia carriera sono stata corteggiata da più donne e ne sono lusingata. Il motivo? La verità è che piaccio alle donne perché sono un uomo.

Citazioni su Daniela SantanchèModifica

NoteModifica

  1. Citato in Amedeo La Mattina, "I colonnelli di Fini hanno gli attributi di velluto", La Stampa, 15 gennaio 2007, p. 8.
  2. Citato in Berlusconi legittima La Destra, Storace conquista Santanchè, Ansa.it, 10 novembre 2007.
  3. [1] [collegamento interrotto]
  4. Citato in Giap, Storace vuole anche la Fiamma: «Fini la dia a noi e vada nel PPE», il Giornale, 12 novembre 2007, p. 9.
  5. Citato in Paola Di Caro, Santanchè e la Destra: «Avremo la bava alla bocca», Corriere della Sera (Roma), 12 novembre 2007.
  6. a b Citato in «Silvio vede le donne solo orizzontali», Corriere della Sera, 26 marzo 2008.
  7. Citato in Stefano Filippi, «A casa i politicanti. Vogliamo il Cavaliere a Palazzo Chigi», il Giornale, 20 novembre 2007, p. 7.
  8. Citato in «Silvio ossessionato da me. Non gliela do», Corriere della Sera, 9 aprile 2008.
  9. Visibile in La Santanchè attacca l'Islam, Repubblica.it, 8 novembre 2009; Citato in Santanchè: «Maometto era poligamo e pedofilo. Una moglie aveva 9 anni», Corriere della Sera (Roma), 8-10 novembre 2009.
  10. a b Citato in Santanché difende privacy dei boss. Pd e Idv: "Governo prenda le distanze", Repubblica.it (Roma), 18 maggio 2010.
  11. Riferendosi alle inchieste del 2010 in cui Verdini, all'epoca coordinatore del Popolo della Libertà, era indagato dalle Procure di Roma e di Firenze, per corruzione, falso bancario e violazione della Legge Anselmi sulle società segrete.
  12. Citato in Bocchino: "Verdini non può continuare. Si dimetta da coordinatore Pdl", Repubblica.it (Roma), 28 luglio 2010.
  13. Riferendosi alla visita di Gheddafi a Roma.
  14. Citato in Battibecco tra Daniela e studentessa su Ruby, immigrazione e donne, Il Corriere Fiorentino, 25 novembre 2010.
  15. Da un tweet del 15 febbraio 2012.
  16. Citato in Alberto Maggi, Quirinale/ Santanchè (Fi): Napolitano? Prima se ne va e meglio è, AffariItaliani.it, 11 novembre 2014.
  17. Visibile al minuto 18:20 del video Le Invasioni Barbariche - Puntata 11/03/2015, LA7, YouTube, 11 marzo 2015.
  18. Citato in Terrorismo, Santanchè (Fi): Islam è cancro terminale Occidente, Lapresse.it, 23 novembre 2015.
  19. Citato in Tommaso Labate, «Trumpisti d’Italia»: da Santanché a Briatore tutti i fan del candidato, Corriere.it, 2 marzo 2016.

Altri progettiModifica