Cambio di opinione

Citazioni sul cambio di opinione o cambio di idea.

  • Bisogna cambiare spesso opinione per essere sempre d'accordo con un partito. (Jean-François Paul de Gondi)
  • C'è chi nasconde i fatti anche a se stesso perché ha paura di dover cambiare opinione. (Marco Travaglio)
  • Cambiare le proprie opinioni è difficile quanto cambiare i propri gusti. (Nassim Nicholas Taleb)
  • Chi ha già intrapreso un percorso e crede in certe cose difficilmente cambia idea, anche di fronte a evidenze che gli dimostrano che ciò in cui crede è sbagliato. (Massimo Polidoro)
  • Cambiare opinione non è difficile, | cambiare partito è molto facile, | cambiare il mondo è quasi impossibile. (Vasco Rossi)
  • Chi non cambia mai la propria opinione ha il dovere di essere sicuro di aver giudicato bene sin da principio. (Jane Austen)
  • È la più certa prova d'amore quella di un uomo che cambia parere per essere d'accordo con la donna. (Erri De Luca)
  • È troppo facile confondere la passione di chi è disposto a cambiare parere con l'integralismo che non cambia mai nulla. (Richard Dawkins)
  • – Ha detto che l'umanità ha sbagliato a prendere una buona idea per costruirci sopra una rete di credi.
    – Vuoi dire che avere un credo è sbagliato?
    – Secondo me è meglio avere delle idee. Insomma puoi cambiare un'idea ma cambiare un credo è tosta. (Dogma)
  • Il saggio stesso formula spesso opinioni su ciò che non conosce, non di rado è in preda alla collera, cede alle preghiere e si calma, corregge talora – se così è meglio – le sue affermazioni e talora cambia parere; tutte le virtù sono temperate dal giusto mezzo. (Marco Tullio Cicerone)
  • L'uomo che non cambia mai parere è come l'acqua stagnante, e alleva i rettili della mente. (William Blake)
  • Le bombe non cambiano idea. (Adriano Celentano)
  • Niente mi ispira più venerazione e stupore di un anziano che sa cambiare opinione. (Santiago Ramón y Cajal)
  • Non c'è da vergognarsi a cambiare idea ogni giorno: per cambiare idea bisogna aver idee di ricambio. (Pitigrilli)
  • Non si può cambiare idea ogni due secondi. Si può cambiare idea a fasi storiche. E in ogni caso bisogna rifletterci sopra, spiegare. (Ferdinando Adornato)
  • Perché esprimere le nostre opinioni? Domani le avremo cambiate. (Paul Léautaud)
  • Quando cambiano i fatti, cambiano le mie opinioni.[1] (erroneamente attribuita a John Maynard Keynes)
  • Quando siamo costretti a farci una diversa opinione su qualcuno, gli facciamo pagare a caro prezzo il disagio che così ci arreca. (Friedrich Nietzsche)
  • Quelli che non cambiano idea mai, non cambiano mai niente. (L'ora più buia)
  • Rinnovarsi significa cambiare opinione, significa rinnegarsi. Per fortuna ogni volta che si rinnega si prova un segreto piacere, quanto mai ambiguo, di cui sarebbe assurdo privarsi. (Emil Cioran)
  • Se credo in qualcosa non cambio idea, anche se tutto il mondo dice che sbaglio. (Smallville)
  • Si può vincere una guerra in due | e forse anche da solo, | si può estrarre il cuore anche al più nero assassino, | ma è più difficile cambiare un'idea. (Litfiba)
  • Solo gli stolti e i morti non cambiano mai le loro opinioni. (James Russell Lowell)
  • Solo gli uomini piccoli non cambiano idea. (Giorgio Faletti)
  • Un uomo che si vanta di non cambiare mai opinione è uno che si impegna a camminare sempre in linea retta, un cretino che crede all'infallibilità. In realtà, non esistono principi, ci sono soltanto avvenimenti; non esistono leggi, ci sono soltanto circostanze: l'uomo superiore sposa gli avvenimenti e le circostanze per guidarli. (Johann Wolfgang von Goethe)

NoteModifica

  1. [Citazione errata] Esistono diverse versioni di questa frase. Nel 1978, in un articolo apparso nel Wall Street Journal, Paul Samuelson attribuì a Keynes la frase "quando cambiano le mie informazioni, io cambio idea; e voi cosa fate?. Questa versione è stata in seguito citata da Myron Weiner, Samuel P. Huntington e Gabriel Abraham Almond nel volume Understanding Political Development: an Analytic Study nel 1987. Nel 1979 James S. Earley, nella sua analisi di The Collected Writings of John Maynard Keynes per il Journal of Economic Literature, attribuì a Keynes la frase "Quando trovo nuove informazioni cambio idea; lei cosa fa?". Nel 1983 di nuovo Samuelson, in un articolo per The Economist, citò Keynes usando la frase "Quando le informazioni cambiano, io cambio le mie conclusioni. Lei cosa fa, signore?". Sempre nel 1983 Lindley H. Clark Jr., in un articolo per il Wall Street Journal, attribuì a Keynes un'altra versione della frase, "Quando mi sbaglio, cambio opinione". Nel 1986 un articolo su The Economist riportò un'affermazione di Joan Robinson secondo la quale Keynes usava spesso l'espressione "Quando qualcuno mi convince che ho torto, io cambio idea".

Voci correlateModifica