Apri il menu principale

Brasile

stato dell'America meridionale
Bandiera del Brasile

Citazioni sul Brasile e i brasiliani.

CitazioniModifica

  • Ci sono alcuni paesi e villaggi del Brasile che non hanno una chiesa, ma non ne esiste neanche uno senza un campo di calcio. (Eduardo Galeano)
  • Il brasiliano è un animale che non ha ancora raggiunto la maturazione della propria specie. (Voltaire)

Marcel NiedergangModifica

  • È comunque del tutto inutile chiedersi che cosa sarebbe divenuto il Brasile senza l'immigrazione massiccia e forzata dei negri dell'Africa sino alla metà del XIX secolo. Il fatto è che l'Africa è presente in Brasile più che in qualsiasi altro paese dell'America latina.
  • Il Brasile è il paese dei fallimenti clamorosi a ripetizione, ma ogni volta un nuovo miracolo lo ha risollevato.
  • La mescolanza del sangue negro, bianco e rosso ha segnato l'inizio della società brasiliana moderna che può considerarsi un risultato originale e positivo dal punto di vista umano. [...] La prima conseguenza è positiva, in quanto consente al Brasile del XX secolo d'ignorare quasi totalmente i conflitti razziali. Non si giudica un uomo per la sua razza ma piuttosto per il colore della sua pelle e siccome le tinte sono infinite, non si possono concepire conflitti violenti tra due gruppi razziali ben determinati, come accade negli Stati Uniti o nel Sudafrica.
  • Non è un paese, ma un continente all'interno di un altro continente.
  • Non vi sono leggi che impediscono formalmente ai negri di accedere a tutti i posti pubblici, ma bisogna pur constatare, ad esempio, che su 4000 studenti ammessi ogni anno alla Facoltà di medicina, solo una trentina sono negri. In proporzione i diplomatici brasiliani negri non sono più numerosi e il corpo degli ufficiali di marina è bianco al cento per cento. Si tratta solo di un caso? Si tratta solo di ragioni economiche? Non sembra sia così.
  • Sembra quasi che il Brasile, pur avendo i due terzi del proprio territorio praticamente disabitati, abbia voluto monopolizzare tutti i superlativi che i manuali scolastici di geografia riservavano, alla fine del XIX secolo, all'America del Nord.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica