Apri il menu principale

Augusto Biascica

personaggio di Boris

Augusto Biascica

Universo Boris
Autore Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre, Luca Vendruscolo
Interprete

Augusto Biascica, personaggio di Boris.

Indice

Citazioni di Augusto BiascicaModifica

  Citazioni in ordine temporale.

BorisModifica

Prima stagioneModifica

  • Guarda che bello! Guarda che cosa meravigliosa! Che mondo magico! Che emozione trovarmi qua! Un giorno sarò un grande regista e tutto questo dipenderà da me. È un segno del destino trovarmi in questo posto. Un giorno tutti mi rispetteranno perché sarò un grande regista... Un grande regista... Un grande regista! [nascosto, simula la voce interiore di Alessandro che sta osservando il set]
  • Si oggi me vedi distratto, nun ce fa caso perché... come se dice, no... ehm... Nun me va de fà 'n cazzo! [a Duccio]
  • Ti piace il soprannome che j'ho dato? Merda! Erano mesi che 'o cercavo, era facile: Merda. (Biascica) [ad Arianna, riferito a Lorenzo]
  • Sto a fà 'na specie de – come se dice? – un sondaggio! Sondaggio. Il sondaggio è: "si ve piace una, voi come ve movete?" Niente è 'no studio che 'sto a fà io pe... sul comportamento umano che... National Geografical... Tu, rispondi.
  • Ti devo dì 'na cosa: tu nell'orata all'acqua calda ce li metti i Pachino? [a Gloria, cercando una scusa per approcciarla]
  • Che culo che hai che sono eterosessuale, si ero retrosessuale era tutt'altra storia. [nudo, ad Alessandro]
  • Smarmellamo tutto, l'importante è che se veda.
  • Com'è er secondo comandamento? Nun me ricordo! Cum'è? [...] Cum'è? Nun me ricordo! [...] "Nun te crede d'esse chissà che"! Eccolo! Aspè, no... "Nun esagerare..." "Rispetta l'avversario." No, aspè... "Sii te stesso, sempre." Questo è.

Seconda stagioneModifica

  • Mettiamo in chiaro una cosa, mettiamo in chiaro una cosa! Si voi me dite che nun glie va di palleggià, noi 'o accettamo ma nun me venite a raccontà che non sa giocare a pallone perché veramente me incazzo. [alle comparse africane, riferito al bambino di colore]
  • Io devo guarì! Io devo guarì! Tu me devi dì quanto tempo te ce vole pe' guarimme 'a capoccia! [alla psicanalista]
  • Ao', a Sergio, nun me guarda co' quella faccia! Tra de noi ce deve essere un rapporto equo, un do tu des. Cioè io do, tu des, un rapporto equo e solitario! Tu non me paghi? Armeno famme bestemmia'! [andandosene bestemmiando]
  • Lo schiavo è importantissimo, signò. Lo schiavo te permette de tirar fuori d'a roba, no? Si sei de buono umore, glie poi dà 'e ginocchiate su'e palle, 'e coppolette, forti però ch'e nocche così, je sputi, je tiri 'e peli der petto, no? Lui non pò fa niente perché è 'no schiavo. 'O schiavo è importantissimo. 'O schiavo è fondamentale. E mo' nun ce sta più 'o schiavo. [alla psicanalista]
  • Te volevo dì che io... A me nun me ne frega 'n cazzo che sei 'a fija de Mazinga perché io me svejo a matina ae cinque e c'ho i pupi e devo venì qua e già nun me va. Poi arrivamo qua sul set e dovemo aspettà a te. E per me questo è 'n'atteggiamento demmerda... [a Cristina]
  • Pronto signò, so' guarito! Il problema nun era mi' padre, nun era mi' madre, erano i straordinari d'aprile, signò! So guarito, signò! So guarito! [chiamando la psicoanalista]

Terza stagioneModifica

  • Tu sei 'na merda! Io me ne sbatto ar cazzo se tuo zio è senatore. Finché nun me danno n'artro schiavo come se deve, io m'a pijo co' te! È venuta meno la legge der set ma no quela d'a giungla! [a Lorenzo]
  • Quello era perfetto! Guardalo là... c'aveva tutte 'e caratteristiche proprie de' esse 'o schiavo. Quando io 'o corcavo lui stava muto, zitto, rassegnato... e poi è meridionale, secco secco, co' 'st'occhiali... niente, era perfetto. [riferito a Lorenzo]
  • N' 'a savana ogni matina ce stanno 'a gazzella, er leone e 'o schiavo. 'A gazzella se sveja e sa che deve core pe' non esse acchiappata dar leone. Er leone se sveja e sa che dovrà corre' pe' acchiappa' 'a gazzella... si no se muore de fame... e 'o schiavo...[1] [a Selletta, il nuovo schiavo]
  • Hai ragione, vabbè, scusa, so' stato sdelicato.
  • Si se' elettricista resti elettricista, mica fa' l'autista! Può succede 'na vorta. È capitato a Mauretto che è entrato macchinista e l'hanno fatto capo-elettricista, li mortanguerieri! Ma quella è 'na brutta storia, tipica da UIL! Me so' innervosito, signora! Me lasci perdere!
  • E je volevo fa 'na domanda: che è successo er 10 maggio 1981? La Roma era scomoda forse? Ce stavano de mezzo i servizi segreti, come dicono 'n parecchi? Eh, com'è andata veramente, Brio? Forse è ora che 'sta storia venga fuori, 'sta verità![2] [a Sergio Brio]
  • Io so' tanti anni che lavoro co' René Ferretti e ogni anno pare che l'affonnano, ma René Ferretti non affonna mai... risorge... come Cristo 'n croce. Io dico questo allora: se Cristo 'n croce me chiede "oggi... te spigneresti fino a oltre 'e diciotto", come se dice, no... Aidadrì... I've a drì... I have a dream... dico: "me spingo fino a' 'e dieciotto". E voi e l'altri fate come ve pare! [alla troupe]

Boris - Il filmModifica

  • Arturo, so' papà. Mamma c'è? No? Vabbe, dije così a mamma: dije che stamo a gira' 'na scena dove ce sta' uno che fa 'na scoreggia e m'è venuta in mente lei. Aspetta, dije anche che se l'avessimo vista insieme, avremmo riso. Capito? Ciao Artu', forza Roma. [a telefono col figlio]

Citazioni su Augusto BiascicaModifica

  • Noi attori ci trovavamo come davanti a degli specchi e abbiamo cercato di rubare dal vero cast tecnico la gestualità. Ad esempio il "Biascica" di Paolo Calabresi è palesemente un mix di veri personaggi che nel tempo ha assimilato nella sua carriera. (Alessandro Tiberi)

NoteModifica

  1. Cfr. Abe Gubegna (attribuita): «Ogni mattina in Africa, come sorge il sole, una gazzella si sveglia e sa che dovrà correre più del leone o verrà uccisa. Ogni mattina in Africa, come sorge il sole, un leone si sveglia e sa che dovrà correre più della gazzella o morirà di fame. Ogni mattina in Africa, come sorge il sole, non importa che tu sia leone o gazzella, l'importante è che cominci a correre.»
  2. Riferimento al "gol di Turone". Cfr. la voce Serie A 1980-1981 su Wikipedia.

Altri progettiModifica