Apri il menu principale
Il presidente Kennedy nella limousine a Dallas, Texas, pochi minuti prima di essere ucciso

Citazioni sull'assassinio di John Fitzgerald Kennedy.

  • [Cercando di risolvere il mistero dell'assassinio di John Fitzgerald Kennedy]
    – Marge, mi sa che ho capito tutto! Lee Harvey Oswald voleva rubare il Jack Ruby!
    Jack Ruby era un uomo, non un rubino. (I Simpson)
  • Sapete, potete andare lì alla Dealey Plaza, dove Kennedy fu assassinato. E potete andare veramente al sesto piano del deposito di libri scolastici: è un museo chiamato "Il Museo dell'Assassinio". Penso che l'abbiano chiamato così dopo l'assassinio, non posso essere così sicuro sulla cronologia qui, ma... (Bill Hicks)
  • Tutti gli americani di una certa età dicono di ricordarsi dov'erano e cosa facevano quando Kennedy è stato assassinato a Dallas. Immagino che lo stesso valga per l'11 settembre del 2001, o per il 10 ottobre del 2005. (Tullio Avoledo)
  • Un paio di anni fa mi sono imbattuto in un documento del Pentagono riguardante le procedure di declassificazione. Tra le altre cose, proponeva che il governo dovesse periodicamente declassificare informazioni riguardanti l'assassinio di Kennedy. Lasciate che la gente cerchi di capire se Kennedy sia stato ucciso dalla mafia, così gli attivisti si impegneranno in un folle e inutile inseguimento anziché andare dietro a veri problemi o organizzarsi. (Noam Chomsky)

JFK - Un caso ancora apertoModifica

  • "Chi ha ucciso il presidente?" "Chi ha ucciso..." Ma vaffanculo! È un mistero! È un mistero avvolto in un enigma dentro a un enigma! Nemmeno lo stronzo che ha sparato lo sa!
  • È questa la vera domanda, no? "Perché"? Il "come" e il "chi" sono diversivi per il pubblico. Oswald, Ruby, Cuba, la Mafia... tengono la gente occupata come in un gioco, evitando che si chieda la cosa più importante cioè: perché. Perché fu ucciso Kennedy? Chi ci guadagnò? Chi ha il potere di coprire il tutto? Chi?
  • Siamo diventati tutti Amleto in questo Paese, figli di un padre padrone assassinato i cui assassini siedono ancora sul trono. Il fantasma di John Fitzgerald Kennedy ci rivela un altro attentato: quello contro il sogno americano.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica