Apri il menu principale

Wikiquote β

2 Broke Girls (prima stagione)

Lista di episodi della prima stagione

1leftarrow blue.svgVoce principale: 2 Broke Girls.

2 Broke Girls, prima stagione.

Indice

Episodio 1, ...e una nuova occasioneModifica

  • [Caroline entra per la prima volta a casa di Max]
    Caroline: Oh mio Dio! Ti hanno svaligiato la casa!
    Max: Ha sempre questo aspetto!
    Caroline: Oh mio Dio! È così carina!

Episodio 2, ...e un ragazzo da mollareModifica

  • [Han mostra a Caroline la sua targhetta con il nome]
    Han: È solo tuo secondo giorno e, guarda! Hai già targhetta! Come nuovo proprietario sono forza!
    Caroline: Grazie... Oh! C'è scritto 'Carolin' ma il mio nome è 'Caroline' con la e. Mi chiamo Caroline!
    Han: Come nuovo proprietario sono frana!
    Max: Mettitela e basta. Non puoi dire a un asiatico che ha sbagliato, andrà sul retro ad infilzarsi con una spada!

Episodio 4, ...e i problemi dei ricchiModifica

  • Il sushi è per i pigri. Se vengo nel tuo ristorante alza il sedere e cuocimi il pesce! (Max)
  • Caroline: È solo il mio guardaroba...
    Max: I tuoi abiti hanno una casa!

Episodio 5, ...e la festa anni '90Modifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • [Prendendo le ordinazioni] Fa tutto schifo! Prendete quello che fa meno schifo e schiaffatevelo in bocca! (Max)


  • Io sono una di quelle persone che si diverte a dipanare le matasse più intricate...e visto che no posso farti i capelli ti sistemo i debiti! (Caroline)
  • Max: [Super Vicki (Small Wonder)] È una sitcom degli anni '80 con una ragazza robot che vive in una famiglia amorevole.
    Caroline: Una ragazza robot? È assolutamente incredibile!
    Max: No, era meravigliosa! La cosa incredibile è la famiglia amorevole! Adoravo Vicky! "No emozioni, vuota dentro!" Era il mio modello!
  • Caroline: Sono un'ottima organizzatrice di eventi. La mia festa per i sedic'anni era da perdere al testa. Super attico, tema nero e fuxia, Alanis Morisette cantava brani da Jagged Little Pill.
    Max: Per il mio sedicesimo compleanno mia madre ha preso così tante pillole che ho dovuto portarla al pronto soccorso per farle la lavanda gastrica.
    Caroline: La tua infanzia ha ispirato il film Trainspotting?
  • Dopo ricerca mi sono fatto fare T-shirt stile serie anni '90. "Parla con Han". Capisci? "Parla con Han"![1] (Han)

Episodio 6, ...e il letto a scomparsaModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Cliente: La mancia è facoltativa.
    Max: Anche per me sputarti nel cibo! Ricordatelo prima di lasciare pochi penny a una cameriera.
  • Non ho i soldi per diventare una vera alcolista. (Max)
  • Caroline: Earl, quanti CD hai venduto fin'ora?
    Earl: Be', sai, data l'attuale crisi economica...le vendite sono scarse.
    Caroline: Posso? [Prende un CD]
    Earl: Mh-mh.
    Caroline: [Si dirige verso alcuni clienti seduti a un tavolo] Ciao, voi siete gente che ama la buona musica. Questo è il miglior CD di sassofono che abbiate mai ascoltato! È del nostro cassiere, Earl Samson, ha suonato con i più grandi: Coltrane, Hancock, Backarack. Aveva abbandonato la musica a causa dell'eroina, ma ora è del tutto sobrio. E a ottantatre anni sta ancora seguendo il suo sogno, pensate...Nove dollari e novantacinque. Chi ne vuole uno? [I clienti alzano le mani] Grazie! Earl, quattro CD!
    Max: [A Earl] C'era qualcosa di vero?
    Earl: No, si è inventata pure il mio cognome!

Episodio 7, ...e i dolci insultiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Oleg: Alle donne come te serve un vero uomo! Dai noi si dice in Ucraina "urli di piacere dalla sera alla mattina"!
    Max: Ecco, magari si è persa un po' di sensualità nella traduzione... [modo di dire]
  • Caroline: Salve io sono Caroline e lei è la mia socia in affari, Max. E tu sei?
    Semar: Semar.
    Max: Oh, cavolo...
    Caroline: Un bellissimo nome.
    Semar: Vuol dire "luce della tigre" in sanscrito.
    Max: Oh, cavolo...
    Semar: È il mio nome spirituale.
    Max: Oh, cavolo, cavolissimo!
  • [Max ha realizzato un cupcake decorato con insulti]
    Oh, ci sono Max, ho un'idea. Magari tu non farai cupcake belli. Tutti ne curano l'aspetto. Ma farai quello in cui sei brava: insultare le persone! (Caroline)

Episodio 8, ...e la sindrome dell'accaparramentoModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Max: Corri, è eccitante!
    Caroline: Ma cosa dici?! È un accaparratore: accumula oggetti! T'avverto, non è un bel reality show!
    Max: Ehi, è un fantastico reality show!
    Caroline: Questo è un reale reality!
    Max: Io adoro gli accaparratori che sono così grassi che non passano attraverso la porta!
  • [Manhattan] È una puttana. Ti sbatte in faccia la sua merce che non potrai mai avere. (Max)

Episodio 9, ...e il fondo per le piccole speseModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Caroline: Ho studiato musica al college. Una volta ho scritto un intero musical basato sulla rivoluzione francese.
    Max: Scusate se interrompo l'idillio, ma Les Misérables è già un musical sulla rivoluzione francese.
    Caroline: Sì, ma il mio era dal punto di vista dei ricchi!
    Max: Cosa scriverai adesso? Il musical Rent dal punto di vista del padrone di casa?
  • [A Johnny] Non sei il mio tipo. Sei un barman che maneggia alcolici gratis e non sei neanche alcolizzato. Quindi è chiaro che non sai cogliere le opportunità! (Max)
  • Max: Ho baciato Johnny.
    Caroline: Cosa?! Quando?
    Max: È venuto a casa appena te ne sei andata.
    Caroline: Sono stata via venti minuti! Che hai fatto?! Hai lanciato un bat-segnale dalla vagina?!
  • Dire alla gente che ho uno schema fa parte dello schema! Tanto faccio quello che voglio! (Max)
  • Sono una sfasciafamiglie! Adele scriverà una canzone su di me! (Max)
  • [A Caroline] Hai la stessa affidabilità di una cartomante televisiva. (Max)

Episodio 10, ...e il magico mondo di Babbo NataleModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • [A Caroline] Calmati! Sembri una scimmietta di Natale fatta di crack! (Max)

Episodio 11, ...e la cruda realtàModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Max: Perchè quel sorrisone Han? Non hai le mutande sotto i pantaloni?

NoteModifica

  1. Sulla T-shirt di Han c'è la scritta «Talk to the Han», citando l'espressione «Talk to the hand».

Altri progettiModifica